TeleFree.iT
martedƬ 13 marzo 2012
Nota compagnia telefonica condannata per truffa contrattuale
Aveva promosso contratti in un Comune senza copertura: il Tribunale di Grosseto la condanna a pagare 3500 euro per truffa contrattuale
letture: 2880
Confconsumatori
Confconsumatori
Diritto e Giustizia: L'operatore li aveva rassicurati ma una volta acquistati i videofonini, con relativo contratto di abbonamento, scoprono che nella loro zona non c'č alcun segnale telefonico. Questa la storia di tre piccoli operatori economici del Comune di Scansano (Grosseto) che erano stati avvicinati - nell'anno 2008 - da uno scaltro venditore di contratti telefonici. I clienti nel loro primo incontro avevano obbiettato che nel Comune di Scansano non vi era segnale telefonico della compagnia. Di fronte a questa eccezione il venditore aveva ringraziato e salutato.
Qualche settimana dopo il promotore d'affari della compagnia era tornato per dimostrare come, in realtą, la zona fosse ormai coperta da segnale telefonico. A quel punto i tre operatori economici "abboccano" e decidono di stipulare i contratti.
All'arrivo dei videofonini invece l'amara scoperta: nessun segnale telefonico. Dopo inutili reclami e anche un inutile tentativo di conciliazione, di fronte alle pressanti richieste di pagamento della Compagnia telefonica - del tutto disinteressata alle motivate contestazioni dei clienti - questi si rivolgono al Tribunale tramite la Confconsumatori.
Con la sentenza n. 1128/2011, dopo approfondita istruttoria nella quale sono stati sentiti testimoni e assunte informazioni presso gli uffici comunali per accertare l'esistenza (all'epoca dei fatti) di ripetitori telefonici della Compagnia in questione, il Tribunale di Grosseto ha dichiarato l'annullamento dei contratti di abbonamento telefonico per dolo della Compagnia, ha configurato nel comportamento della stessa il reato di truffa contrattuale ex articolo 640 c.p. condannandola al pagamento di 1.500 euro a titolo di danno morale, oltre a 2.000 euro di spese del giudizio, oltre a dichiarare che nulla devono i clienti alla Compagnia telefonica in questione. Va sottolineato, infine, che la Compagnia non ha contestato la decisione del Giudice e ha pagato le spese cui č stata condannata.

Per maggiori informazioni č comunque possibile rivolgersi alle sede pontina della Confconsumatori:

Confconsumatori-Latina
Via Appia n. 542 - 04028 Minturno Scauri (LT)
tel e fax 0771681022 cell. 3495000314
e-mail: confconsumatorilatina@gmail.com

postato da: ConfconsumatoriFormia  

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=96170