TeleFree.iT
giovedì 07 gennaio 2010
Locura Ristomusiclub. Antonio Onorato E Joe Amoruso Project
letture: 3461
Data evento: sabato 23 gen 2010 a domenica 24 gen 2010
locura ristomusiclub
locura ristomusiclub
Gaeta: Antonio Onorato (Aquilonia, 1964) è un compositore e chitarrista italiano di musica jazz.

Alla fine degli anni '60 i suoi genitori si trasferiscono da Lacedonia, piccolo comune dell'Irpinia, a Torre del Greco. La passione musicale del padre lo trascina fin da piccolo, facendogli imbracciare una chitarra a soli 6 anni. La sua formazione è fortemente influenzata dall'energia del Vesuvio e del mar Tirreno, due elementi della natura con cui vive a stretto contatto.
Principale esponente del "jazz napoletano", nuova corrente musicale che fonde gli stilemi armonico-melodici della tradizione musicale napoletana con la musica afro-americana e che ha avuto la consacrazione internazionale con un concerto tenuto nel dicembre del 2005 al "Blue Note" di New York , tempio indiscusso del jazz mondiale. Studioso di etnomusicologia , ricordiamo i suoi lavori discografici di contaminazione con la cultura africana (angolana) - "Quatro linguas uma alma", "The soul breath"; con la cultura brasiliana - "Tudo azul", "Un grande abbraccio"; con la cultura medio-orientale - "Sotto il cielo di Baghdad" e svariati concerti in Marocco,Tunisia, Iraq. Ma soprattutto ricordiamo i suoi lavori di contaminazione con la cultura dei Nativi americani, a cui si avvicina sin dalla giovanissima età - "South winds", "Native Spirits", con la collaborazione dell'attore Enzo De Caro. È l'unico musicista al mondo ad utilizzare la "Breath Guitar" -Yamaha G 10 -(o chitarra a fiato), strumento rivoluzionario e futuristico. Caratteristica peculiare della G10 è quella di poter essere suonata proprio come un sassofono grazie ad un Breath Controller (imboccatura simile a quella di uno strumento a fiato). Trattandosi di uno strumento poco, o meglio, quasi per nulla esplorato, Antonio ha dovuto sperimentare nuove e personali tecniche per poterlo suonare ed esprimere al meglio, da vero "pioniere del suono", tutte le potenzialità. Antonio l'ha definita spesso come una chitarra che rispecchia in toto l'era tecnologica in cui viviamo oggi, anche grazie all'utilizzo della sintesi virtuale che consente di intervenire sui suoni creando dei nuovi strumenti virtuali molto interessanti. Nel contempo conserva le caratteristiche di uno strumento tradizionale che risponde ad ogni sollecitazione fisica umana perché ci si soffia dentro e il soffio dà vita e lo umanizza. In sintesi, ha inventato una tecnica personalissima che gli consente di suonare una chitarra proprio come uno strumento a fiato. Numerose le collaborazioni con artisti nazionali ed internazionali , su tutte quella con Toninho Horta e quella con Franco Cerri. Ha lavorato con il cinema ed il teatro, realizzando alcune colonne sonore e con la televisione (Rai, Mediaset , BBC, ecc.) Attività concertistica molto intensa con concerti in Italia e in tutto il mondo. La sua chitarra è messaggera di pace e amore e lotta contro le ingiustizie del mondo.

Joe Amoruso (Napoli, 1960) è un pianista italiano.

Studia pianoforte classico dalla più tenera età in un percorso di evoluzione che, attraverso il jazz e la musica contemporanea, lo conduce negli ultimi anni settanta, appena diciottenne, a essere l'"enfant-prodige napoletano" delle nuove correnti del pop. Session man prediletto nel panorama discografico italiano (particolarmente fortunato il sodalizio con Pino Daniele) e internazionale (Billy Cobham, Bob Berg, Mike Stern, Don Cherry, Nana Vesconcelos, Ritchie Evens, Gato Barbieri, Al Johnson, Mel Collins..etc.) per lo stile personalissimo, dopo aver anche realizzato musica per immagini e per il campo cinematografico, viene chiamato in veste di produttore a realizzare progetti che tuttora sono al vertice e che portano la sua firma, come il fortunato lavoro "Andrea Bocelli" (SugarMusic, 1997) realizzato per il tenore toscano, collaborando inoltre, anche con Roberto De Simone e l'indimenticabile Roberto Murolo. Tra i dischi da solista maggiormente rappresentativi, Rosa del Mare di Mezzo (1992), con la collaborazione di Pino Daniele, Enzo Gragnaniello, Roberto Murolo e Nana Vasconcelos.

Joe Amoruso diventa dunque il collante e il catalizzatore di molti progetti che arrivano ad un alto apice qualitativo ed espressivo. In seguito continua l'esperienza di arrangiatore della canzone d'autore collaborando con nomi di spicco come PFM, Zucchero Fornaciari e Vasco Rossi, fino a quando, con la sua esperienza a 360º e arricchito dai suoi continui studi musicologici e dalla parallela ricerca individuale di una evoluzione metafisica-spirituale, approda in nuovi territori di espressione. Attualmente ha ripreso il rapporto diretto con i suoi strumenti: il pianoforte, nella sua espressione più pura, e le tastiere elettroniche, di cui è esperto programmatore ed impareggiabile esecutore.

Diego Imparato:

Bassista contrabbassista nato a Napoli il 22 marzo 1978, sotto il segno dell'ariete, studia contrabbasso ai conservatori S.Pietro a Majella di Napoli, al G. Verdi di Milano e si diploma al D. Cimarosa di Avellino sotto la guida del maestro N. Buonomo.

Vincitore al concorso bassisti, Eurobassday 2006, è tra i pochi italiani ad esibirsi nel dicembre 2005 al Blue Note di New York tempio del jazz mondiale. Frutto della duratura collaborazione con il chitarrista Antonio Onorato prende parte a numerosi festival nazionali ed internazionali che lo portano ad esibirsi con Mike Mainieri, Steve Slagle (Jazz in Galleria 04) ed altri che comprendevano nomi quali Wayne Shorter, Yellow Jacket, McCoy Tyner, Michel Camilo, Robert Plant.

Nel 2007 in trio con A.Onorato e G.Brugnano, vola in USA per un club tour della Pennsylvania, il New Jersey e New York. Ha pubblicato il disco da solista "70's Sountracks" per la WideSound nel tentativo di ricostruire le atmosfere degli anni settanta. Membro dell' Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Avellino ha preso parte a numerosi spettacoli tra cui il Concerto Spirituale con il Soprano Katia Ricciarelli seguendo inoltre, il corso di formazione orchestrale della fondazione Teatro S. Carlo. Partecipa a trasmissioni televisive quali "La Vita in Diretta", con Luca Sepe, terzo classificato al Festival di Sanremo 98, "Super" (Italia1), "Disney Club" (RaiUno), "Tappeto Volante" (TMC). Nell' estate del 2003 fa parte del gruppo di Eugenio Bennato "Taranta Power" e lo segue nella lunga serie di concerti e festival in Italia ed all' estero tra cui lo "Sfinks" di Anversa (Belgio), e lo "Stimmen" in Germania.

Ha suonato inoltre con Fabrizio Bosso, Daniele Scannapieco, Eddie Palermo, Pietro Condorelli, Marco Zurzolo, Aldo Farias, Salvatore Tranchini, Luca Aquino, Giacinto Piracci, Francesco Nastro, Gianni Guarracino, Stefano Giuliano, Sergio Di Natale, Gianluca Brugnano, Francesco Villani, Gianni Bardaro, Mario De Paola, Giampiero Virtuoso, Armanda Desidery, Stefano Tatafiore, Ivo Parlati, Alberto D'anna, Umberto Guarino, Giulio Martino, Luca Gianquitto, Sergio Colicchio, Gianfranco Campagnoli, Nando Trapani, Francesco Nastro, Roberto Schiano, Mario Castiglia, Sasà Federici, Marco Sannini, Lello Carotenuto, Corrado Paonessa, VincEnzo Danise, Massimo Spinosa, Ivano Leva, Pino Passante, Tonino Mambelli, Annibale Guarino, Tonino Romano, Jose' Antonio Molina, Sasa' Mendozzi, Antonio Solimene, Carlo Lomanto.

Alberto D' Anna

Alberto D'Anna è certamente uno dei più completi e versatili batteristi sulla scena nazionale. Classe 1962, eterno studente del suo strumento, insegnante di percussioni, laureando in etnomusicologia all'università della Sapienza di Roma, vanta al suo attivo collaborazioni con musicisti di grosso calibro.

Collaborazioni con:
James Senese, tours 1984 e 1985
Tony Esposito, tour 1985
Renzo Arbore, produzione rai "Indietro tutta", 1987-88
Lingomania, con Maurizio Giammarco, Danilo Rea, Enzo Pietropaoli, Umberto Fiorentino, tour 1989-90
Quintetto Antonello salis, Danilo Terenzi, Sandro Satta, Riccardo Lay, Alberto D'Anna, clubs in Roma e in Italia 1990-1993, Clusone jazz festival, Garda jazz festival
Riccardo Fassi quartet e Tankio band, clubs in Roma e in Italia, 1993-1995
Bruno Biriaco orchestra, produzione rai "Colorado/Uno contro tutti",1998-99
Adriano Pappalardo, tour 1999
Eduardo De Crescenzo, tours 2000 e 2001
Trio Aldo farias, Angelo Farias e Alberto D'Anna, clubs in Napoli e in Italia, 2000-2002

sabato 23 gennaio 2010 alle ore 22.00
domenica 24 gennaio 2010 alle ore 1.00
LOCURA RISTOMUSICLUB
Gaeta P.zza Cardinal De Vio
info 3924417743/0771744261
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

img

postato da: TF_e20  

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=76820