TeleFree.iT
Thursday 26 November 2009
La Pro loco del Trivice inaugura la nuova sede
Domenica 29 novembre alle 18 a S. Clemente (Ce)
letture: 2979
Data evento: Sunday 29 Nov 2009
San Clemente: Sarà inaugurata domenica 29 novembre alle ore 18 in via Galatina a San Clemente (Ce) la sede della Pro loco del Trivice. L'associazione - istituita per preservare e valorizzare i luoghi, i personaggi e la storia delle frazioni di San Clemente, Tredici e Centurano e dei nuovi quartieri limitrofi, Parco Cerasola e Parco degli Aranci in primis - verrà presentata al pubblico dal presidente Bartolo Corbo che annuncerà gli obiettivi e le iniziative messe in campo dal consiglio direttivo in vista delle festività natalizie. Al tradizionale taglio del nastro, in presenza di autorità politiche e istituzionali, e alla benedizione dei locali, seguirà l'esibizione musicale di un noto violinista e in contemporanea sarà possibile ammirare le creazioni dell'artista Patrizia Silvestri.

'La Pro loco del Trivice - spiega il presidente Bartolo Corbo - nasce con il chiaro intento di custodire la memoria di questi borghi che rischiano seriamente di perdere i tratti caratteristici del loro paesaggio, della cultura e persino il valore di alcune tradizioni. Da qui l'idea di mettere insieme le forze di tanti volontari per riaccendere i riflettori su questi territori e riscoprire l'antico legame esistente fra le tre frazioni per portare alla luce emergenze architettoniche, antichi palazzi, opere d'arte nascoste nelle chiese, nei cortili, nelle case, proprio con l'intento di far rivivere antiche tradizioni, proseguire un lavoro di ricerca sulle origini, perché dal passato possa nascere un nuovo stimolo per il presente'.

Maggiori dettagli sulla Pro loco del Trivice - iscritta all'albo regionale delle Pro loco campane e riconosciuta dall'Unpli, Unione Nazionale delle Pro Loco d'Italia - possono essere reperite sul sito: http://www.prolocodeltrivice.it/index.html

postato da: danielastella  

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=75391