TeleFree.iT
martedì 10 luglio 2007
"Incontro con le vele d'epoca": la premiazione
letture: 4970
La premiazione (Foto di Lino Sorabella)
La premiazione (Foto di Lino Sorabella)
Gaeta: Gaeta si consacra sempre più capitale della vela a tutti i livelli. Nello scorso weekend il consolidato comitato organizzatore degli eventi velici del Golfo ha superato con il massimo dei voti l'esame relativo all'organizzazione della manifestazione "Incontro con le vele d'epoca". Nell'affascinante cornice della Gaeta medievale, attraccate alla banchina Caboto, ben 19 imbarcazioni sono state al centro dell'attenzione di residenti, turisti e velisti.
Parliamo di imbarcazioni prestigiose, di altissimo livello che hanno "occupato" lo specchio acqueo del Golfo per una serie di regate. Grande assente, giunta subito dopo il termine della manifestazione, Zaca, che contraddistinguerà lo skyline di Gaeta ancora per diversi giorni. Hanno partecipato all'ormai prestigioso raduno le seguenti imbarcazioni: CABOTO dell'Istituto Nautico; CAPITAN LIPARI del fiorentino Lorenzo Ghiglia, le imbarcazioni della Marina Militare Italiana CAPRICIA, CORSARO II e STELLA POLARE; GREL di Grazia Belli; GRIFONE della Guardia di Finanza; ITALIA, imbarcazione "olimpionica" di Antonio Sisimbro; LA PINTADA, ketch di Dario Miseri; MAIT II di Marco Tonini; MANTA di Ernesto Irace; MARIE LUISE di Clemente Curti; OCEAN ANEMONE di Benedetto Baroni; PANDORA, motor yacht di Elio Santini; PATRIZIA II di Roberto De Laurentiis; TAMPASIA di Alfredo Tamborlini; VEGA di Luca Filippi; SANTELENA già di Vittorio Simeone; SKAGERRAK di Raffaele Ranucci.

Tutte le imbarcazioni citate godono di un prestigio nel campo della nautica soprattutto in termini di conservazione e di passione per questi "legni" che hanno fatto epoca relativamente alla marineria dell'ultimo secolo. Accenniamo solo al fatto che l'imbarcazione SKAGERRAK, che si è mostrata sinuosa e filante nelle acque del Golfo di Gaeta ha avuto come primo proprietario un personaggio che ha fatto parte della storia del secolo scorso, Adolf Hitler.

Nel corso delle serate conviviali, a margine della manifestazione sportiva si è avuto un momento particolare con le premiazioni di due atleti campioni di vita e di sport: "Il Follaro di Gaeta" assegnato a Daniele Masala Campione Olimpico nel Pentathlon a squadre alle Olimpiadi di Los Angeles 1984 e Sandro Cuomo Campione Olimpionico nella scherma alle Olimpiadi di Atlanta nel 1996. La stessa serata ha lasciato ai partecipanti anche una nota di colore attraverso i costumi da bagno di SVAGO e le capigliature dell'ACCADEMIA. Momento nostalgico del programma è stato il rito conclusivo delle premiazioni di domenica sera, dove ai premi si sono susseguiti gli auguri e le volontà di rivedersi l'anno prossimo nello stesso luogo.

Alla premiazione hanno preso parte, oltre agli organizzatori, il Sindaco Raimondi, il Presidente del Consiglio Magliuzzi e il Maestro Gianni Mazza, ospitato durante le regate su Stella Polare.

di Sebastiano Conca

Foto di Lino Sorabella

img img img img img img img

Foto di Luigi Oliverio

img img img img

di: TF Press

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=45150