TeleFree.iT
Friday 26 January 2007
Intasca i sesterzi romani, preso
letture: 4682
monete romane sequestrate
monete romane sequestrate
Terracina: Avrebbe potuto regalare anche la luna alla donna dei suoi desideri. Avrebbe potuto avere tutto il lusso della vita. Ieri mattina un uomo qualunque passeggiava nelle strade del centro di Terracina.
Stringeva nella sua mano un incredibile patrimonio nascosto nelle tasche. Portava con sé sei monete di bronzo e d'argento dal valore inestimabile da quando, qualche giorno prima, le aveva trovate nei pressi della stazione Termini (secondo quanto ha dichiarato alla Polizia) a Roma.
moneta romana
moneta romana
Pochi spiccioli hanno attraversato la storia per finire nelle tasche di un 45enne residente nella capitale, che spesso si recava a Terracina dove ha sede la ditta per cui lavora. Denari, quinari e sesterzi furono coniati per la prima volta nel 211 a.C. A vederli cos√¨ sembrerebbero pochi spiccioli ossidati dal tempo. E invece custodiscono un valore storico-archeologico inimmaginabile, avendo resistito ad intemperie e usura per oltre 2000 anni. Nei secoli trascorsi, quelle monete hanno vissuto il progresso umano, le guerre, i cambiamenti politici, osservando in silenzio la storia degli uomini, passo dopo passo. E un uomo qualunque le aveva in tasca. Probabilmente non aveva nemmeno la pi√Ļ pallida idea del valore complessivo di quel tesoro. Forse non sapeva che al giorno d'oggi non √® nemmeno calcolabile. Ma lui le aveva trovate. E si chiedeva quanto avrebbe potuto guadagnarci vendendole. Le teneva strette in pugno entusiasta dell'idea di andare alla ricerca di un estimatore specializzato in reperti antichi. Questi non avrebbe di certo esitato a tradurre in cifra sonante il tesoro della civilt√† romana. Lo avrebbe pagato profumatamente assicurandosi a sua volta la fortuna. Ma il sogno del romano si √® spento all'ombra del Tempio di Giove. Qualcuno, infatti, aveva saputo. Forse per invidia o - meno probabilmente - per amor di verit√†, quel qualcuno ha parlato. La Polizia si √® messa immediatamente sulle tracce del misterioso ricettatore. Dal Colosseo al Foro Emiliano, dall'Acquedotto a alla via Appia, gli agenti di tutti i commissariati lo tenevano sott'occhio. Il 45enne ieri mattina ha messo piede a Terracina. E proprio l√¨ lo attendevano i poliziotti del vice questore Vincenzo Sparagna. Grazie all'intensa attivit√† investigativa disposta dal Questore di Latina Niccol√≤ D'Angelo, gli uomini del Commissariato di via Petrarca sono riusciti ad individuare il predatore di reperti antichi. Lo hanno pedinato e, certi che avesse con s√© il tesoro - da cui mai avrebbe potuto separarsi - lo hanno avvicinato mentre si recava al lavoro. Colto di sorpresa, l'uomo ha iniziato a balbettare frasi insensate, mentre il sogno di un futuro da imperatore crollava alle sue spalle. Condotto in Commissariato, il 45enne ha dichiarato di aver trovato le monete nei pressi dello scalo ferroviario romano. Denunciato alla Procura della Repubblica di Latina, l'uomo √® accusato di ricettazione. Mentre proseguono le indagini volte a ricostruire le fasi della vicenda e soprattutto a scoprire la reale provenienza delle monete, il tesoro dell'antica Roma √® conservato dalla Polizia in attesa di essere collocato nel luogo a lui pi√Ļ consono: un museo archeologico, molto probabilmente romano.
fonte: Il Territorio   di: Irene Chinappi

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=38824