TeleFree.iT
venerdì 26 maggio 2006
Giuseppe Antonello Leone presenta in anteprima assoluta i suoi "FANTASMI DI NAPOLI"
La mostra "IL LEONE DI NAPOLI" al castel dell'Ovo dall'1 al 25 giugno
letture: 3762
Giuseppe Antonello Leone
Giuseppe Antonello Leone
Napoli: Un grande evento artistico al Castel dell'Ovo di Napoli dal 1° al 25 giugno
"Il Leone di Napoli" di Philippe Daverio
In anteprima Giuseppe Antonello Leone presenta anche i "Fantasmi di Napoli"

Conferenza stampa 30 maggio ore 12 - Sala Mostra delle Terrazze con cocktail d'apertura
Un dei suoi famosi
Un dei suoi famosi
Napoli, 25 maggio 2006
S'inaugura giovedì 1 giugno (e rimarrà aperta fino al 25) nelle sale del Castel dell'Ovo la mostra d'arte "Il Leone di Napoli", dello scultore e pittore Giuseppe Antonello Leone, curata dal critico d'arte Philippe Daverio. Il 30 maggio alle ore 12 nella sala Mostra delle Terrazze Daverio illustrerà ai giornalisti il significato di questo grande appuntamento con l'arte contemporanea.
In anteprima Leone presenterà i suoi "Fantasmi di Napoli", 33 opere inedite estrapolate dalle tavole stradali della città: attraverso la sua capacità rabdomantica l'artista individua immagini, volti e atmosfere celate allo sguardo comune. "L'intra-vedere è l'essere della nostra cultura napoletana - dice - dietro le linee dello stradario di un'altra città apparirebbero altri fantasmi." Almeno per chi riesce a "vederli".
Della rassegna faranno parte le opere più significative di Leone, l'unico a adoperare metalli preziosi come il bronzo o l'oro e con altrettanta disinvoltura materiali "di scarto" come plastica, stracci, carta per manifesti e sassi. L'unico a giocare indifferentemente fra pittura e scultura: famosa la sua opera del peso di otto tonnellate di proprietà del ministero dei Beni Culturali consistente in un graffito con dieci strati di malta. L'unico infine a esplorare tutte le tecniche pittoriche fin qui conosciute. Non c'è male per un "giovane" che ha circa novant'anni. Un artista infine al quale Daverio ha dedicato una grande attenzione al punto da definirlo un vero e proprio "caso" nazionale.
La mostra, realizzata dal Comune di Napoli in collaborazione con la Provincia di Potenza, rientra nel progetto artistico itinerante "Rete della Cultura".
In conferenza stampa affiancheranno Daverio il giornalista Piero Antonio Toma e Vincenzo Bergamene, docente dell'Accademia di Belle Arti di Napoli.

Ufficio stampa:
Piero Antonio Toma
info@pieroantoniotoma.it
348.333.8008

Anna Stromillo
340-7911063
Simonetta Santamaria
328-0697771
esseduecom@libero.it

postato da: essedue  

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=28234