TeleFree.iT
Friday 19 November 2021
‘A verità è figlia d’o tiemp
esplode il comune di Ventotene con tutta la maggioranza. La procura di Cassino indaga.
letture: 7411
esplode il comune di Ventotene con tutta la maggioranza
esplode il comune di Ventotene con tutta la maggioranza
Ventotene: Sotto i colpi del Tribunale di Cassino è miseramente crollato il “palazzo di cristallo” dell’amministrazione Santomauro e cominciano a apparire le malefatte degli attuali amministratori di Ventotene.
Al termine di sei mesi di intense indagini eseguite da due comandi della Guardia di Finanza e coordinati dalla Procura della Repubblica cassinese, il sindaco Gerardo Santomauro, i consiglieri comunali Pasquale Bernardo, Ermanno Taliercio, Umberto Matrone, Luciano Nicolella, Aurelio Matrone e i funzionari comunali Francesco Romagnoli, Antonina Rodà e Valerio Carlin sono chiamati a rispondere di vari reati tra i quali il peggiore in assoluto che può commettere chi amministra la “cosa” pubblica: falso in atto pubblico. Esso è il più importante reato contro la fede pubblica che rende totalmente inaffidabile il reo sotto il profilo della fiducia. Chi scrive e sottoscrive il falso in atti che, invece, dovrebbero attestare la verità e viene scoperto non può più pensare di ricoprire incarichi pubblici dove la fiducia, l’onestà, la trasparenza e la fedeltà alle Istituzioni sono fondamentali.
Lo scandalo assume proporzioni enormi quando si considera che esso coinvolge figure che, nell’immaginario comune, dovrebbero invece essere i difensori dell’onestà e tutori della verità come un notaio, un commercialista revisore dei conti, un sottufficiale della Guardia di Finanza e uno dell’Aeronautica militare, tutti personaggi che pubblicamente si autodefinivano “operatori del Diritto” e che ora tristemente fanno venire alla mente la famosa frase pronunciata da Emilio Fede: che figura di m…..!!
Tutto gira sulla grande abbuffata dei 70 milioni destinati a S. Stefano che hanno richiamato sulla nostra isola famelici squali e miseri peones fiancheggiatori. La ciliegina sulla torta è il famoso assessore Carta che avrebbe anche la delega alla sanità oltre quella di seguire i lucrosi appalti per S. Stefano. Chi a Ventotene ha mai visto Carta? Quali vantaggi abbiamo avuto da questo personaggio, sempre assente anche durante l’epidemia e impegnato solo per il progetto S. Stefano a tutelare interessi non certo isolani? Ora, in vista della fine del mandato, ha accelerato le operazioni di accaparramento per amici e parenti promettendo solo briciole ai Ventotenesi.
Forse questo è il primo caso in Italia in cui un’intera amministrazione comunale è coinvolta in uno scandalo di tale gravità e i Consiglieri di minoranza non lo possono ignorare. Per il bene della cittadinanza ci auguriamo che essi chiedano immediatamente l’indizione di un Consiglio Comunale straordinario di urgenza ma questa volta da svolgersi in presenza nella casa comunale, in modo che possa partecipare la Cittadinanza e apprendere dalla viva voce degli interessati i fatti. Si dovrebbe estendere l’invito anche a S.E. il Prefetto di Latina che non può sottovalutare la grave frattura creatasi tra l’Amministrazione Santomauro e la popolazione di Ventotene a seguito delle inchieste della Guardia di Finanza e della Procura della Repubblica di Cassino che hanno confermato ciò che era già noto a tutti i Cittadini onesti e costretti a subire.
Se questa gente avesse un minimo di dignità e di amore per la propria (non di tutti) comunità dovrebbe prendere atto che le loro malefatte sono state scoperte e rassegnare le dimissioni. Non ce lo aspettiamo da quelli più ingordi e che sperano ancora di proteggere e coprire ruberie e abusi tipo quelli indecenti dell’Isolabella e turbative varie, ma almeno da qualcuno che ha rivestito soltanto il ruolo marginale di fiancheggiatore, che è stato usato da quelli più furbi e che ora sarà abbandonato al suo destino.
Noi Cittadini di Ventotene, abbiamo fatto tesoro della triste esperienza e mai più commetteremo errori del genere. Dal canto nostro non molleremo mai e non smetteremo mai di vigilare e denunciare.
Farabutti, tremate la resa dei conti è vicina!
fonte: Tgcom24   postato da: ventotenenotizie3  

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=124977