TeleFree.iT
domenica 15 dicembre 2019
Monumento a Latina per Eunice Kennedy
Non ci fosse stata Eunice Kennedy non ci sarebbero oggi gli Special Olympics.
letture: 3411
Latina, Monumento a Eunice Kennedy
Latina, Monumento a Eunice Kennedy
Latina: Aveva capito, e condiviso l'idea, che il progresso nella vita sociale dei diversamente abili potesse essere promosso dalla partecipazione alle competizioni sportive.
Non ci fosse stata Eunice Kennedy non ci sarebbero oggi gli Special Olympics, il grande movimento sportivo cui aderiscono 181 Paesi.
Così Latina, con un dichiarato spirito di solidarietà, inaugura al Parco San Marco il monumento dedicato a lei, opera dell'artista pontina Giovanna Campoli.
Gli Special Olympics di Eunice Kenney nacquero nel 1968 come giochi per disabili mentali. Una sua attenzione particolare per i diritti dei portatori di handicap partendo dallo stato di infelicità della sorella Rosemary.
Eunice Kennedy Shriver, morta nel 2009 ad 88 anni, era sorella del presidente americano John Fitzgerald Kennedy ed anche sorella di Rosemary, la maggiore affetta dalla nascita da una grave malattia mentale. Aveva così intuito che il gioco e lo sport potessero essere davvero importanti, se non decisivi, per i portatori di handicap mentale, tanto da volerne fare una grandiosa opportunità anti-emarginazione e di rivalsa. Aveva capito, e condiviso l'idea, che il progresso della vita sociale potesse essere promosso e favorito dalla partecipazione a competizioni sportive a partire da quelle che cominciò a far svolgere nei campetti che aveva fatto costruire nei giardini della sua villa. E con il superamento di tante barriere, sarebbe così cominciata la sua grande opera di sensibilizzazione verso i diversamente abili.
La Fondazione Varaldo Di Pietro ha donato alla città di Latina il monumento di Giovanna Campoli "Deus ex Machina" in memoria di Eunice, a dieci anni dalla sua scomparsa, per sollecitare ai valori della solidarietà, dell'inclusione, dell'integrazione, fino all'abbattimento di ogni barriera, vero obiettivo degli Special Olympics. Due le importanti presenze all'inaugurazione di Latina, quella del nipote di Eunice Samuel Kennedy Shriver e quella del presidente del Parlamento Europeo David Sassoli. Al sindaco Damiano Coletta sono spettati gli onori di casa. Sergio Andreatta

di: Sergio Andreatta

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=124149