TeleFree.iT
mercoledì 19 settembre 2018
Giornata mondiale della pace
INDETTA DALL'ONU
letture: 2523
Data evento: venerdì 21 set 2018
Simbolo giornata internazionale della pace
Simbolo giornata internazionale della pace
Gaeta: La mia generazione, nata nell'immediato dopoguerra, è la prima, dopo diversi secoli, a non vedere interrotto da eventi bellici il suo corso normale di vita. Dobbiamo dire grazie anche alla lungimiranza di statisti europei autorevoli, come Alcide De Gasperi, Robert Schuman, Konrad Adenauer e gli ideali di Altiero Spinelli, espressi nel celebre Manifesto di Ventotene, se siano state gettate le basi per creare un continente solidale e pacifico, che oggi ha raggiunto la invidiale cifra di quasi trenta Paesi aderenti, uniti da comuni ideali e interessi. Speriamo che il disfattismo e nuove ondate di miope nazionalismo non abbiano a prevalere, compromettendo seriamente il paziente lavoro di ricucitura che persone avvedute hanno costruito in tutto l'arco del dopoguerra e ci ha assicurato tre quarti di secolo di Pace.
Certo l'eccesso di burocrazia della Unione Europea forse va corretto, ma ciò non è sufficiente per chiedere la chiusura di una esperienza comunitaria crescente e avviata con la prima comunione della Comunità Europea del Carbone e dell'Acciaio ( CECA ) della seconda metà degli anni cinquanta. A chi volesse farci ritornare all'isolazionismo deleterio e infruttuoso e anche ai tempi della Guerra Fredda ricordo, per indurre a riflessione, l'esempio della Grecia, che avvedutamente, nonostante ridotta in ginocchio, non ha ritenuto opportuno uscire dalla Europa a quasi trenta, altrimenti il suo danno economico sarebbe stato ben maggiore.

Eventi come la Giornata Mondiale della Pace, indetta dall'ONU, dovrebbero costituire un proficuo momento di riflessione intorno a questo tema madre della società contemporanea, a cui è legato il futuro prospero, o no, delle attuali generazioni. Se i nostri governanti saranno all'altezza dei Padri Fondatori dell'Europa Unita e sapranno progettare politiche accorte, il futuro dei nostri figli avrà un orizzonte roseo. Diversamente spettri imprevedibili li attende, facendo i debiti scongiuri.

Recentemente l'Associazione Nazionale Comuni d'Italia ha indetto una raccolta di firme per introdurre nelle scuole l'obbligo della Educazione alla Cittadinanza. Tra le materie è indispensabile includere l'Educazione alla Pace e, aggiungo personalmente, al Disarmo Nucleare.
Anni addietro, allorché presentavo ai docenti del nostro Liceo Scientifico alcune relazioni di un Convegno sul nostro tema, indetto dalla Università Pontificia Salesiana, una docente di Lettere sottolineava la necessità di tale materia sostenendo che, se Hitler avesse incontrato nella sua formazione un corso di Educazione alla Pace, non avremmo avuto la Seconda Guerra Mondiale, esperienza nefandissima per quasi tutto il nostro Pianeta e di cui sta a noi scongiurare il ripetersi. Bisogna stare sempre attenti ai minimi cedimenti del fronte pacifista solidale e comune.
Animati da questi intenti, che costituiscono una della base del nostro operare a livello locale, noi del gruppo " Valorizziamo Gaeta e il Comprensorio " abbiamo colto l'occasione della Giornata Internazionale per offrire qualche ora lieta, ma anche riflessiva, intorno a questo bene supremo, che necessita dell'impegno anche personale per rimanere duraturo.

L'appuntamento per tutti coloro che condividono i nostri ideali è per Venerdì 21 alle ore 18 presso l'accogliente Pinacoteca Comunale, in via De Lieto ( Gaeta Medioevale ), dove un piacevole intrattenimento musicale di musica folk, blues, country sarà intervallato da poesie dedicate alla Pace.

L'ingesso è gratuito.

Damiano Di Tucci

postato da: marcellino  

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=123406