TeleFree.iT
martedì 12 maggio 2015
Della Penna e Cisterna, un anno di vuoto. "L'amministrazione manca nelle cose importanti"
Sindaco di nuovo sotto accusa. "Si accontenta di organizzare due cose per i bambini, però sui grandi temi è come se non ci fosse"
letture: 1797
Eleonora Della Penna
Eleonora Della Penna
Cisterna: A un anno, quasi, dall'elezione a Sindaco di Cisterna di Eleonora Della Penna, si cominciano a tirare le somme su come questa nuova amministrazione ha lavorato e su cosa ha realizzato. "Apparentemente si percepisce una struttura operativa, un lieve fermento, legato a piccolo iniziative, giochi in piazza per i bambini, murales che riecheggiano valori superiori, parate ed occasioni di vetrina per la signora Sindaco. Ma, se si guarda bene, ci si rende conto che oltre questa facciata c'è il vuoto, l'assenza totale di azioni e progettualità rivolte alla città e al suo sviluppo. E quella che, in un primo momento, si sperava fosse una strategia di non belligeranza con gli oppositori (da mettere a tacere, magari, con atti pratici e dimostrativi di buona amministrazione) in realtà si è rivelata come semplice e altezzosa noncuranza nei confronti di chi, da più parti, chiede l'attenzione verso problematiche importanti". Queste dichiarazioni arrivano da L'altra faccia della politica, gruppo che alle ultime elezioni ha appoggiato Paolo Panfili insieme ad altri partiti e movimenti politici.

I PUNTI. Dalla sanità all'urbanistica, compresi i lavori finanziati dai fondi del PLUS, fino al verde pubblico, alla questione sicurezza e a quella socio-culturale in cui versa la città: questi i punti affrontati nella dichiarazione rilasciata dal gruppo L'altra faccia della Politica, che termina con un invito alla riflessione. "L'amministrazione comunale non si interessa della sanità: l'impossibilità di accedere ai servizi dell'UCPCI per la gran parte dei mutuati di Cisterna o le difficoltà del Consultorio familiare di garantire le prestazioni nel periodo estivo, in quanto mancano le sostituzioni di chi va in ferie, non la riguardano. L'amministrazione comunale guarda alla mobilità della città: ma noi tutti abbiamo provato direttamente i disagi provocati da una pista ciclabile realizzata con criteri molto discutibili e a una segnaletica sparata a caso. Della Penna & company non si occupano della manutenzione del verde pubblico in molte zone della città, ma la gran parte di noi percorre la strada Provinciale per Latina e nota lo stato in cui versano le aiuole sui marciapiedi di Cerciabella. Per non parlare, poi, di tematiche di carattere sociale e di sicurezza, quali i numerosi furti nelle abitazioni e nelle aziende (che con il periodo estivo rischiano di peggiorare) o la recente inchiesta giudiziaria sul traffico di droga, che ha portato un numero spropositato di giovani cisternesi in prigione, e che rappresenta solo la punta di un evidente iceberg di disagio e degrado socio-culturale. Come si può governare una città (e addirittura una provincia) non guardando a questo e molto altro?".



Fonte:corrieredilatina

di: TF Press

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=116072