Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.636
visitatori:404
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
martedì
21
settembre
S. Matteo Ap.
Compleanno di:
sex BiVi
sex deregibus
sex Emilio
sex gaiardo
sex lordByron
sex toto78
nel 1903: Viene proiettato il primo film western. La pellicola si intitola "Kit Carson".
nel 1958: Nel Milan esordisce in serie A Josè Altafini, in quel campionato segnerà 28 reti vincendo subito lo scudetto.
dw

Home » News » Latina » Minturno » Guardare al futuro imparando d...
lunedì 18 luglio 2011
Guardare al futuro imparando dagli errori del passato
Le dichiarazioni della consigliera uscente arrivano (casualmente) a ridosso della decisione del TAR Lazio sulle 'quote rosa' in giunta
letture: 3336
Mimma Nuzzo
Mimma Nuzzo
Minturno: A poco più di un mese dalla caduta dell'amministrazione Galasso, la capogruppo uscente del PD, Mimma Nuzzo, espone alcune considerazioni sulla sua esperienza consiliare che, dopo ben trentasei anni, ha riportato una donna tra gli scranni del Consiglio comunale di Minturno. Ed è pura coincidenza che proprio ieri il TAR del Lazio si sia espresso sull'insufficiente rappresentanza femminile in seno alla giunta di Roma (una sola donna su dodici) iponendo ad Alemanno di apportare immediatamente dei correttivi. Durante il suo mandato, più volte, la prof.ssa Nuzzo aveva sollecitato la giunta ad operare un cambio di passo più deciso con concreti segnali di discontinuità rispetto al passato.
È rimasta sorpresa dalle dimissioni degli undici consiglieri che hanno decretato la fine dell'amministrazione Galasso e l'avvento del Commissario Prefettizio?
Le dimissioni sono arrivate con un'improvvisa accelerazione degli eventi all'interno delle varie fazioni che caratterizzano il centrodestra cittadino, in cui permane un clima di accesa conflittualità. Infatti, sebbene negli ultimi mesi l'amministrazione fosse stata sottoposta a molteplici critiche, farla cadere in piena stagione estiva è stato un atto di grande irresponsabilità che non ha nulla a che vedere con il bene del paese: si è trattato, piuttosto, di un ennesimo regolamento di conti all'interno del ceto politico locale che, ancora una volta, ha ignorato i bisogni della cittadinanza. Quanto al Commissario Prefettizio, ho avuto modo di incontrare e appurare la disponibilità del dott. Greco. Mi lasci dire che nell'attuale situazione, disastrata a causa di decenni di cattiva amministrazione, potrebbe rimettere senz'altro un po' d'ordine.
A più riprese, lei non ha risparmiato critiche ad alcune scelte dell'amministrazione Galasso. E ora anche la sentenza del TAR del Lazio sembra darle manforte, che ne dice?
È vero. Ma le critiche le ho sempre espresse in assoluta trasparenza e con fini puramente costruttivi che non badavano al perseguimento di obiettivi personali. Tutti sanno che ho rinunciato a battermi per l'assessorato che mi ero conquistata in qualità di unica donna eletta in Consiglio comunale. Come si legge nello Statuto Comunale (art. 23) e nel programma elettorale, confermato dalle sentenze di numerosi TAR, compresa la decisione di ieri del TAR Lazio, sarebbe stata una battaglia vinta che non ho voluto fare per la generosità e l'altruismo che sempre hanno contraddistinto il mio agire politico e sociale. La mia rinuncia, in nome della governabilità e dello spirito di squadra, era però condizionata all'affermazione dei principi di trasparenza, legalità e condivisione sostenuti in campagna elettorale. Difatti, anche una settimana prima della sfiducia, quando ho deciso l'autosospensione dalle deleghe che il Sindaco mi aveva conferito, non ho mai negato la fiducia al governo cittadino, consapevole del difficile momento di stagnazione economica del Comune e perché ritenevo indispensabile procedere all'approvazione del primo bilancio dell'era Galasso. Mi dica lei, chi altro l'avrebbe fatto?
Cosa rimane della sua critica all'operato del Sindaco uscente?
Quando si governa partendo da una minoranza numerica che diventa maggioranza per alchimie politiche ostaggio dei capricci dell'uno o dell'altro consigliere che utilizzano il proprio voto come merce di scambio, bisogna riflettere su cosa non è andato. Intanto, bisognava mantenere un rapporto saldo e privilegiato con le forze che hanno sostenuto Galasso sin da principio. Sono convinta che il Sindaco avrebbe dovuto osare di più, con maggiore coraggio e determinazione. La gente l'avrebbe apprezzato e sostenuto. Se crisi doveva esserci, per esempio, meglio nel momento in cui chiesi le dimissioni del Presidente del Consiglio Comunale o costituendosi parte civile nel procedimento in corso sui rifiuti che ha arrecato ingenti perdite all'erario comunale. Ma la mia voce rimase isolata sebbene interpretasse il pensiero di una parte consistente dei cittadini.
Che bilancio trae dalla sua esperienza?
È stata un'esperienza umanamente intensa e per questo ringrazio il PD per aver accolto la mia candidatura da indipendente e poi nominarmi capogruppo in Consiglio. Ritengo di aver tenuto fede al patto elettorale con i cittadini che in me hanno riposto fiducia e attestati di stima, che non hanno un colore politico univoco. Con umiltà, ho cercato di dare il mio contributo di idee e di partecipazione nel mondo della scuola e del volontariato; ho sostenuto con grande fatica un progetto di riordino dell'Archivio Comunale e ho ripetutamente sollecitato maggiore attenzione alle fasce realmente deboli. Tutto questo l'ho fatto al costo di un grande dispendio di tempo, energie e risorse personali, mentre il mio entusiasmo e passione di 'principiante della politica di palazzo' si sono spesso scontrati con una realpolitik e una lentezza della burocrazia troppo distanti dalle aspettative dei cittadini. Ma non ho nessun pentimento.
Quali sono a suo avviso i possibili scenari futuri?
Intanto ritengo utile far passare le attuali turbolenze e i vari riposizionamenti in corso. Quanto al mio impegno politico, sto dalla parte dei volti nuovi, dei giovani, delle donne, delle fasce deboli, dei lavoratori e di tutte le persone che credono in un rinnovo della classe dirigente minturnese. Pertanto, qualora si dovessero creare le condizioni per una proposta chiara che metta al centro le forze sane che vogliono un vero cambiamento, sicuramente darò il mio contributo. Che la buona politica, insomma, prevalga sui risentimenti e sulle ambizioni personali.
Ritiene riproponibile una candidatura Galasso?
Il maggior merito di Galasso, oltre alla sua onestà, è di aver liberato il voto dei cittadini di Minturno. Intendo dire che nessuno più pensa che i protagonisti del declino del nostro Comune siano imbattibili mentre il loro capillare sistema clientelare comincia a vacillare. Mai come nell'ultimo anno il dibattito politico è stato così acceso e partecipato, al di là delle note folkloriche. Il PD, per esempio, è oggi un attore indiscusso della politica locale, che si pone in rappresentanza di tutte le categorie sociali. Quanto al toto-nomi in corso, è una pratica che non mi coinvolge né mi appassiona. Abbiamo tanti esempi di candidati che, a fronte di molto frastuono mediatico, non hanno raccolto consensi adeguatamente dignitosi. Ripeto, quello che conta non sono i nomi ma il progetto, le modalità per perseguirlo e gli obiettivi che si vogliono raggiungere, anche al di là dei tradizionali steccati politici. La fiducia e il consenso vanno conquistati con proposte politiche sane e credibili.

postato da: MicheleCam77  


L'ABATE di Montecassino, Donato OGLIARIMinturno: MINTURNO, Se vogliamo bene agli altri, vacciniamoci. Un appello a sottoporsi alle vaccinazioni se si vuol bene a chi ci circonda e se si vuole il bene degli altri. (3)
letture: 3430
27 marzo 2021 di descartes
Particolare e risultato della mareggiataMinturno: MINTURNO-SCAURI (LT), Mareggiate di fine anno Violenta è stata la mareggiata accumulando quintali e quintali di rifiuti vari... (1)
letture: 1905
21 gennaio 2021 di descartes
Foto copertina creata da Mjriam MasciandaroMinturno: Due chiacchiere con Mjriam Masciandaro! e il suo amore per il territorio e la giustizia!
letture: 2132
11 gennaio 2021 di Tonyr
Inaugurazione della Mostra ' 100 Presepi in Vaticano'Minturno: MINTURNO (LT), Si chiude la partecipazione al 1° miniCONCORSO... ...ideato dal gruppo PRESEPI non TRADIZIONALI https://www.facebook.com/groups/1062211107448333
letture: 1810
06 gennaio 2021 di descartes
SPECIALE NATALE: In giro per il GolfoMinturno: Il Natale 2020 tra musica, informazione e spiritualità Il 23 dicembre, dalle 17.00, in onda gli auguri dei Sindaci del Lazio sud e le canzoni più belle del Natale
letture: 2375
22 dicembre 2020 di descartes
Locandina dell'EventoMinturno: Mostra evento nel Castello Baronale di Minturno su 'Il Minturnese' Mostra-Evento dal 2 all'11 ottobre 2020 (1)
letture: 3678
29 settembre 2020 di descartes
Minturno: UNIAMOCI!!!! UNO PER TUTTI, TUTTI PER UNO (1)
letture: 3421
25 agosto 2020 di zero
Particolare del Teatro romano (di Maria CAPUANO)Minturno: In programma il CONCERTO in ossequio ad Ennio MORRICONE venerdì 21 agosto alle ore 20,30 Così Luciano Lombardi scrive del Maestro Ennio Morricone: La Sua musica, puro diletto dello spirito, va oltre ogni trattato d'armonia...
letture: 3835
18 agosto 2020 di descartes
DiavolangeloMinturno: Scauri, il basket riparte dalla Fortitudo Quando lo sport è una fede
letture: 4410
20 giugno 2020 di Michele Ciorra
Mi.Cio.Minturno: Il Basket Scauri cede il titolo alla US Centro Basket Catanzaro Finisce un'era ma ...
letture: 4082
20 giugno 2020 di Michele Ciorra








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Roberto Gualtieri
On. Roberto Gualtieri a Scauri, il 1 maggio presso la sede del PD
letture: 2400
29 aprile 2014
Gianni Pittella
Il Vicepresidente del Parlamento europeo in visita ai circoli PD del Sud-pontino
letture: 2931
21 giugno 2013
Sandro Bartolomeo
Il Pd di Minturno esulta per la vittoria di Sandro Bartolomeo (3)
letture: 2594
13 giugno 2013
L'ambizione maggioritaria è "nostalgia di futuro" (1)
letture: 3016
21 marzo 2013
Confessioni democratiche. Rivoluzione o restaurazione nel Pd?
letture: 2944
15 marzo 2013
Autiosoft Scauri
Trapani espugna Scauri di misura
letture: 3097
28 gennaio 2013
Nicola Zingaretti
La Lista civica per Zingaretti riequilibra gli squilibri di quella del Pd?
letture: 3321
24 gennaio 2013
Parlamentarie Pd: soddisfazione del Circolo di Minturno per l'affluenza e per il risultato (3)
letture: 3592
31 dicembre 2012
Il rilancio del PD continua con il Natale in Piazza (2)
letture: 3551
21 dicembre 2012
Le primarie del centrosinistra viste da Minturno (1)
letture: 3723
27 novembre 2012


Commenti: 1

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2021 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2021 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it