Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 13/06 al 22/09 Pomezia: Arriva l'Estate 2019: Pomezia e Torvaianica in Festival
letture: 9846
dal 05/07 al 21/09 Formia: Siria, l'amore vince ogni paura
letture: 7475
18/10 Roma: Il Senato della Repubblica ospita il Premio Mondiale "Tulliola Renato Filippelli"
letture: 7374
18/10 Gaeta: L'ultimo buncker
letture: 1819
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.589
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
lunedì
16
settembre
SS. Cornelio e Cipriano
Compleanno di:
sex ari
sex uther
nel 1908: Viene fondata la casa automobilistica americana General Motors.
nel 1956: Franco Janich, difensore, esordisce in serie A. Giocherà altre 426 partite nella massima serie con Atalanta, Lazio e Bologna, senza segnare un solo gol. Record imbattuto.
dw

Home » News » Latina » Gaeta » La chiesa di San Nilo e gli or...
venerdì 17 settembre 2010
La chiesa di San Nilo e gli organi - 50 anni di errori
A volte, per capire certi eventi e certi atteggiamenti, occorre andare indietro nel tempo ed aprire bene occhi ed orecchie...
letture: 3827
Poverino... non può entrare. E se una volta è entrato, è stato cacciato via!
Poverino... non può entrare. E se una volta è entrato, è stato cacciato via!
Gaeta: La chiesa di San Nilo è stata ideata in epoca preconciliare (o meglio, negli anni in cui il Concilio Vaticano II era ancora in corso), con la classica pianta longitudinale a tre navate da "basilichetta". L'idea planimetrica e volumetrica generale pare sia interamente dovuta a don Giuseppe Viola mentre il progetto delle ardite strutture portanti in cemento armato è dovuto al prof. Riccardo Morandi, uno dei massimi progettisti italiani dell'epoca moderna.
La forma semplice e classica delle finestre ad arco, del campanile, dell'oculo sulla facciata, non fanno altro che confermare il fatto che questa chiesa -almeno architettonicamente- guarda al lontano passato e non certo agli anni '60 o tantomeno a ciò che di lì a poco nascerà dalle applicazioni delle idee conciliari. Nondimeno, all'interno, ampie pareti intonacate (all'epoca integralmente dipinte di bianco) potevano consentire un possibile arricchimento decorativo in qualsiasi stile. Era come una tela libera su cui poi dipingere una crosta o un capolavoro, a seconda del gusto o delle capacità reali del pittore o del committente.
Sicuramente, però, tra gli illimitati oggetti sacri che avrebbero potuto arredare questa chiesa praticamente spoglia, uno solo non era stato previsto. Anzi, era stato proprio escluso. Sin dal principio e senza possibilità alcuna di sistemarlo adeguatamente in seguito. L'organo a canne.
Oggi la cosa non importa a nessuno, salvo me e qualcuno che sta leggendo queste righe (e che ringrazio per la non comune sensibilità), ma negli anni '60 le cose erano diverse. Anzi, proprio in quei mesi si stava costruendo l'organo a canne per San Giacomo e in città vi erano ancora vari piccoli organi ottocenteschi in funzione. Nelle chiese preconciliari non si prescindeva mai dall'organo a canne (basta un breve tour nelle chiese della Diocesi per rendersi conto di ciò).
Eppure, San Nilo fu progettata con una rigida simmetria assiale (che influisce in modo decisivo sull'assialità delle sue caratteristiche acustiche) ma senza prevedere uno straccio di posto in cui mettere l'organo. Don Giuseppe non si pose il problema in fase di progetto, e questo è un fatto noto. Si sarebbe potuta realizzare una cantoria sopra la porta d'ingresso, ma ciò doveva esser previsto già in fase di progetto poiché -come è ben chiaro a chiunque abbia visto la disposizione dei ferri d'armatura- nessun ulteriore peso può essere aggiunto ai pilastri, specie quelli prossimi alla facciata. Stesso discorso per un'eventuale cantoria absidale (per intenderci: come a Montecassino).
Aperta al culto la chiesa, Don Giuseppe forse ci ripensò e destinò all'organo il locale al di sopra della sacrestia, a destra dell'altare (dove ora, se non erro, c'è la Cappella di San Nilo) e per un po' di tempo lo lasciò aperto, senza muro di chiusura.
Poi si avvide di un fatto fin troppo chiaro, anche senza essere esperti del mestiere: dal punto di vista acustico sarebbe stata una pessima scelta, poiché il suono dell'organo -se collocato lì sopra- avrebbe assordato il presbiterio e sarebbe stato udibile poco e male dalle navate, specie da quella centrale (e per forza: la simmetria assiale obbliga l'assialità della fonte di suono)!
Forse per tale motivo don Giuseppe rifiutò anche il dono di un piccolo organo a canne da parte dello stesso sacerdote che donò alla parrocchia l'altare maggiore tuttora esistente...
Fatto sta che lasciò perdere e non ne fece nulla. Acquistò un harmonium e poi un piccolo organo elettrico (pagato una cifra non indifferente per quegli anni) che durò fino al 1987, anno dell'acquisto di un organo elettronico di nuova generazione (per il suo prezzo, vale la stessa considerazione).
Poiché io sono stato organista lì per tutti gli anni '80, posso testimoniare (ed ho le prove scritte) che don Giuseppe fu interessato all'acquisto di un organo a canne e che si era anche trovato un organaro che l'avrebbe fatto al prezzo conveniente (per il 1981) di 25 milioni. Lo strumento si sarebbe strutturato in 2 tastiere, 12 registri e circa 1.200 canne. La cifra era assolutamente alla portata della parrocchia, a prescindere da tutto, ma don Giuseppe ancora una volta non ne volle sapere. Io, ingenuamente, credevo che si trattava di spese ingenti e perciò proposi a don Giuseppe di farsi dare dal Comune di Gaeta l'organo del Camposanto e restaurarlo.
Tra il dire e il fare, però, passarono 20 anni. 20 anni in cui si sarebbe potuta creare una scuola di musica sacra e soprattutto una salda tradizione organistica...
Comunque, quando si trattò di mettere effettivamente l'organo del Camposanto nella chiesa di San Nilo, non si riuscì a trovare alcuna posizione assiale per la sua collocazione e dunque si dovette posizionarlo nel modo che don Antonio ha definito "pugno nell'occhio" ma che pure, in qualche modo, rendeva bene la forza possente della fonica di quello strumento di circa 400 canne.
Poiché era stato collocato tra i banchi, per evitare che i colpi degli spostamenti dei banchi lo dissestassero o ne staccassero i preziosi pezzi (a iniziare dai pedali e dai mantici), fu giocoforza fissarlo a pavimento. Io ero contrario, contrarissimo, ad entrambe le cose ma ormai a Gaeta non abitavo più e in pratica don Giuseppe mi mise di fronte al fatto compiuto.
Peggio farà, dopo l'autunno 2008, don Antonio, poiché metterà decisamente a tacere lo strumento e, infagottatolo, lo rimanderà al Camposanto affidando tutto ciò non alle esperte mani di un organaro ma a persone che, ad agire in coscienza, si sarebbero dovuti rifiutare di mettere le mani su un simile strumento musicale. Ma tutto ciò era ampiamente prevedibile come dimostra questo mio commento del 31 luglio 2008, quindi in tempi assolutamente non sospetti.
Oggi, di fatto, anche l'organo elettronico del 1987 è stato rottamato e si è acquistato un altro organo elettronico (sul prezzo, vale sempre la solita considerazione). Ma la cosa amara è che comunque non si è risolta la possibilità di inserire un organo a canne (sempre ammesso che quanto asserisce don Antonio in merito a ciò sia credibile), salvo riproporre la stessa "bella idea" di collocarlo in alto a destra nel presbiterio, dove, lo ripeto, assorderà chi vi si troverà vicino e sarà ascoltato poco e male nelle navate.
E quel che è peggio, purtroppo, è che forse non si tratterà di organo a canne ma al più di un'appendice di canne da collegare elettricamente all'organo elettronico, creando un "ibrido" come quello attualmente esistente a San Pietro a Minturno (che appunto non è affatto un organo a canne ma appunto un organo elettronico con un gruppo di canne esterne) dove però almeno la simmetria assiale della chiesa è stata rispettata nella collocazione dell'organo, che difatti la sua figura fonica la fa.
Ma a San Nilo, purtroppo, non si può negare che sin dall'inizio si è deciso che un organo a canne non può entrare, tant'è vero che quando vi è entrato è stato subito dopo cacciato senza avere in cambio nulla di paragonabile. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa il Santo Titolare. Ma si sa, Lui in questi giorni è rimasto un po' frastornato per la festa del suo 1100° compleanno...

Graziano Fronzuto

postato da: graziano1  


IpataGaeta: BIZANTINISMI
letture: 736
11 settembre 2019 di Kocis
Presentazione Libro: Gesù IO SONO...Gaeta: Gesù IO SONO Il viaggio esistenziale di quattro amici
letture: 841
09 settembre 2019 di DavideMalaguarnera
Gaeta: L'ultimo buncker Premio per la Legalità contro le mafie- Premio Tulliola Renato Filippelli
letture: 1819
08 settembre 2019 di computer
così parlò Gaetanino..Gaeta: DICIAMO LA VERITA'
letture: 1300
05 settembre 2019 di Kocis
Gaeta: Premio per la Legalità contro le mafie (VII Edizione) Vinicio Capossela come Bob Dylan
letture: 2762
01 settembre 2019 di computer
ZINGUESTELLEGaeta: COMME MME PESA 'STA CAPA, NEH ! .
letture: 2540
25 agosto 2019 di Kocis
Partito ComunistaGaeta: Medici di Famiglia e PPI sotto attacco. Le politiche liberiste e la faccia tosta di Mitrano (1)
letture: 1980
25 agosto 2019 di Benedetto Crocco
-Gaeta: IL MITILICOLTORE _
letture: 2261
24 agosto 2019 di Kocis
Partito ComunistaGaeta: Sfruttamento stagionale, appello del Partito Comunista rivolto ai lavoratori.
letture: 2791
09 agosto 2019 di Benedetto Crocco
 Gaeta: ...NON NE AZZECCA UNA...
letture: 2786
09 agosto 2019 di addettostampo








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Le Trombe Orizzontali, le canne che si scordano più facilmente, e meno raggiungibili per essere accordate...
L'organo della chiesa di San Giovanni (15)
letture: 3847
30 settembre 2010
L\'organo \
L'organo Inglese della Chiesa di Sant'Erasmo (11)
letture: 4510
27 settembre 2010
Gli organi a canne della Diocesi di Gaeta: dubbi, problemi, angosce e incomprensioni (53)
letture: 3484
24 settembre 2010
Poverino... non può entrare. E se una volta è entrato, è stato cacciato via!
La chiesa di San Nilo e gli organi - 50 anni di errori (34)
letture: 3828
17 settembre 2010
L\'organo seicentesco della SS Annunziata di Gaeta
L'assedio di Gaeta del 1707 (18)
letture: 5918
06 settembre 2010
Chiesa di S.Erasmo (foto Salvino Caruso)
La Cattedrale e il suo patrimonio (una Storia Gaetana VERA) (28)
letture: 5361
25 settembre 2008
Un gruppo di cantori della Corale Polifonica San Marco di Latina
Concerto della Corale Polifonica San Marco di Latina (4)
letture: 4905
30 luglio 2008
Il musicista gaetano Franco Michele NAPOLITANO
la Basilica del Carmine commemora il musicista gaetano F.M. Napolitano
letture: 8209
15 maggio 2008
Vendesi organo con 1000 canne - OCCASIONE (7)
letture: 14216
13 maggio 2008
Pino Romanò: \
Paesaggi e vedute di Gaeta nella mostra di Pino Romanò ad Ancona
letture: 5579
02 aprile 2008


Commenti: 34

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2019 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2019 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it