Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 16/10 al 30/10 Spettacoli e Cultura: Natura, Vita significativa
letture: 57
18/10 Roma: Il Senato della Repubblica ospita il Premio Mondiale "Tulliola Renato Filippelli"
letture: 10232
18/10 Gaeta: L'ultimo buncker
letture: 4871
20/10 Fondi: Giornata del Buon Gioco 2019 contro l'azzardo
letture: 88
dal 18/11 al 29/02 Formia: All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 1397
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.592
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
lunedì
14
ottobre
S. Celeste V.
Compleanno di:
sex Amelie
sex elektra
sex violaantonio
nel 1967: Il film "Blow up" di Michelangelo Antonioni viene sequestrato per oscenità su ordine della Procura della Repubblica di Ancona. La pellicola ha vinto la Plama d'Oro al festival di Cannes.
nel 1999: Contro la Colombia,Gabriel Batistuda segna il suo 50° gol nella nazionale argentina.
dw

Home » News » Latina » Ventotene » Crollo a Ventotene, geologo: s...
mercoledì 21 aprile 2010
Crollo a Ventotene, geologo: spiaggia doveva essere interdetta
Durante una gita scolastica sono morte due studentesse romane di 14 anni
letture: 8167
Ventotene cala Rossano, il luogo del disastro
Ventotene cala Rossano, il luogo del disastro
Ventotene: "Le spiagge sottostanti al costone avrebbero dovuto essere interdette ai cittadini. La mancata corretta perimetrazione dei tratti di costone instabili e la mancata interdizione delle sottostanti spiagge ai cittadini ha infatti determinato la presenza dei giovani studenti alla base delle scarpate".
A dirlo, in una relazione pubblicata sul quotidiano ecologista 'Terra' oggi in edicola, è Franco Ortolani, Ordinario di Geologia e Direttore del dipartimento di Pianificazione e Scienza del Territorio dell'Università di Napoli Federico II. "Il costone tufaceo che delimita a sud la spiaggia di Cala Rossano a Ventotene che è stato interessato da un crollo di massi che ha causato due giovani vittime - scrive il geologo nello studio fornito anche di una ricca documentazione fotografica - anche se non era stato classificato a pericolo di frana di fatto era instabile e avrebbe dovuto essere classificato come tale".

-------------------------------------------------------------------------------

Crollo a Ventotene, "niente politici e media ai funerali"

E' prevista per stasera nella chiesa di Sant'Anna a Morena, vicino a Roma, intorno alle 19.00, l'allestimento della camera ardente per le bare di Sara e Francesca, vittime del crollo di Ventotene. A riferirlo è il vice parroco della chiesa. Dopo l'autopsia di oggi, le salme delle due ragazzine saranno trasportate in chiesa e i funerali si svolgeranno venerdì prossimo alle 11, in forma privata all'interno della stessa chiesa.

"Le famiglie di Sara e Francesca hanno deciso che i funerali di venerdì prossimo si svolgeranno in forma privata, lontano da politici e giornalisti. Saranno presenti solo i familiari e gli amici". Lo ha detto il viceparroco della chiesa di Sant'Anna, a Roma, dove venerdì prossimo alle 11:00 si svolgeranno i funerali delle due studentesse morte ieri nel crollo di un costone mentre erano in gita scolastica nell'isola di Ventotene. "Chiunque vorrà dare loro l'ultimo saluto - ha aggiunto il viceparroco - potrà comunque visitare la camera ardente".

La guardia di Finanza al porto di Formia porta a terra il feretro di una delle vittime del crollo sulla spiaggia a Ventotene
img

CAMERA, AULA RICORDA LE VITTIME - L'Aula della Camera ha ricordato con un applauso le due ragazze morte ieri per una frana nell'isola di Ventotene. ''Siamo vicini alle famiglie, e speriamo che tragedie come questa non abbiano mai piu' a ripetersi'', ha detto Alessandra Mussolini (Pdl). La solidarieta' e' stata condivisa dal presidente Gianfranco Fini.

Un cartellone d'addio firmato compagni di scuola di Sara e Francesca
img

ALEMANNO, PER FUNERALI SARA' LUTTO CITTADINO - ''Sto ancora aspettando di sapere quando saranno le esequie delle due ragazze morte a Ventotene: per quel giorno faro' un'ordinanza perche' sia lutto cittadino''. Lo ha annunciato il sindaco di Roma Gianni Alemanno. ''Anche se i familiari vorranno fare funerali privati - ha aggiunto Alemanno - e' giusto che la citta' di fermi per ricordare queste due ragazze''. Il sindaco ha annunciato che stasera andra' ad accogliere le due salme quando torneranno a Roma: ''se le famiglie vorranno saro' presente a rappresentare la citta'''. Oggi si e' aperta con un minuto di silenzio chiesto dal presidente del consiglio comunale di Roma, Marco Pomarici, per ricordare le giovani vittime del crollo di Ventotene, la celebrazione dei 2763 anni dal Natale di Roma. Un episodio questo, che anche per la presenza in Aula Giulio Cesare di una vasta delegazione delle scuole romane e' stato ricordato piu' volte nel corso della cerimonia. ''Oggi - ha detto Alemanno - siamo addolorati perche' queste due figli di Roma non sono qui. Ma Roma e' anche questo, una grande famiglia unita anche nel dolore. Queste ragazze ci mancano - ha aggiunto - e non riusciamo ad essere felici oggi. Appena avro' conferme indiro' il lutto cittadino il giorno delle esequie. E' inaccettabile che due ragazze possano morire cosi', un grande abbraccio ad Atena, spero guarisca presto''. L'assessore alla scuola, Laura Marsilio, ha dedicato alle due ragazze il lavoro svolto nelle scuole per il Natale di Roma: ''il mio pensiero va a loro - ha detto - e al dolore delle loro famiglie''.

img

-------------------------------------------------------------------------------

Crollo a Ventotene, morte due ragazzine.
Carabinieri in Comune

Parete rocciosa frana in una spiaggia dell'isola Tragedia ad un campo scuola. Morte due studentesse romane di 14 anni

I carabinieri della stazione di Ventotene stamani hanno sequestrato negli uffici del comune alcuni documenti relativi allo stato delle coste e delle pareti rocciose dell'isola. L'atto è relativo alle indagini sulla morte delle due ragazzine di 14 anni, Francesca Colonnello e Sara Panuccio, travolte ieri dal distacco di blocchi di tufo sulla spiaggia di Cala Rossano. Tra i documenti sequestrati anche alcune carte redatte dall'Autorità dei bacini regionali del Lazio, in particolare alcune cartine dell'isola relative alle aree sottoposte a tutela per dissesto idrogeologico.

In mattinata i tecnici inviati dalla presidente della Regione Lazio Renata Polverini arriveranno a Ventotene, l'isola dell'arcipelago pontino dove ieri due ragazze di una scuola media di Roma, Francesca Colonnello e Sara Panuccio, in gita scolastica sono rimaste uccise nel crollo di un costone di roccia nella spiaggia di Cala Rossano. Il compito dei tecnici inviati dalla presidente sarà quello di verificare lo stato di eventuale pericolosità delle pareti rocciose che affacciano sulla spiaggia della tragedia. Inoltre verranno effettuati sopralluoghi per verificare lo stato delle pareti rocciose e delle coste dell'isola dell'arcipelago che si trova in provincia di Latina. Il sindaco di Ventotene, Giuseppe Assenso, non ha escluso che i tecnici possano prendere visione dell'isola da un'imbarcazione.

img

MAZZI FIORI SU SPIAGGIA, LUTTO CITTADINO - Domenica prossima sarà deposta una corona sulla spiaggia di Cala Rossano dove ieri sono morte le due ragazzine. A farlo sarà il sindaco Giuseppe Assenso e tutta la cittadinanza in segno di lutto per le due vittime. Intanto da oggi a Ventotene è stato proclamato il lutto cittadino per tre giorni. Segno tangibile del lutto sono le bandiere collocate a mezz'asta. Sulla spiaggia, dove sono stati deposti alcuni piccoli mazzi di fiori, è cominciato il pellegrinaggio dei residenti ma anche di altri studenti che sono sull'isola per gite scolastiche.

-----------------------------------20 aprile----------------------------------

Uno scricchiolio improvviso poi un rumore sordo, un tonfo che trascina con se la morte. E la gita scolastica di una scuola media di Roma si trasforma in tragedia nella spiaggia di Cala Rossano, a Ventotene. Sulla sabbia i corpi di due ragazzine di 14 anni travolte da un costone di roccia di tufo che si e' staccato dalla parete che sovrasta la piccola spiaggia.

La spiaggia di Cala Rossano si trova a pochi passi dal porto dell'isola, una striscia di sabbia scura lunga non più di 400 metri, proprio di fronte all'imboccatura del porto. Le due ragazze, raccontano i soccorritori, si trovavano ad una delle due estremità della spiaggia, a pochi passi dal costone roccioso, quando è avvenuta la tragedia. Sulla spiaggia resta ora il masso che le ha travolte e altri pezzi più piccoli di roccia. Accanto un lenzuolo bianco, anche se i corpi di entrambe le studentesse sono stati già portati via.

img

Francesca Colonnello e Sara Panuccio sono morte a pochi minuti di distanza l'una dall'altra. I primi soccorritori hanno tentato una disperata rianimazione di una delle due studentesse della scuola media Anna Magnani. Per altri due studenti, una ragazzina di 13 anni ed uno coetaneo feriti dai frammenti del costone venuto giu' da una altezza di circa sei metri, e' stato necessario il trasporto in elicottero nell'ospedale di Latina ma con il passare delle ore si e' capito che i traumi riportati non hanno lesionato organi vitali. La piu' grave e' Atena Raco, che ha riportato fratture plurime del bacino e delle gambe: e' stata operata e ora si trova in rianimazione. La scolaresca era arrivata ieri nell'isola pontina e oggi erano alla loro prima uscita. "Una classe stupenda, studenti buonissimi e attenti che ieri sera si erano guadagnati la possibilità di vedere le stelle, cosa che di solito non avviene la prima sera", racconta tra le lacrime il geologo e accompagnatore della Mediterranea Viaggi, Matteo Valle, che stamani era con loro al momento della tragedia. "Anche stamani - racconta - i ragazzi erano stati attenti e si erano comportati bene e si erano guadagnati un giro sulla spiaggia, quel giro a Cala Rossano era un premio. Poi la tragedia''. Una tragedia inspiegabile anche perche', racconta sotto choc il sindaco di Ventotene, Giuseppe Assenso, a Cala Rossano non c'erano mai stati problemi di questo tipo. "Questa mattina -racconta trattenendo a stento l'emozione- gli addetti dell'impresa che si occupa della manutenzione delle spiagge avevano pulito quella zona e mi hanno appena detto che nulla faceva presagire la tragedia: nessun frammento di roccia, nessuna piccola parte di parete che cominciasse a franare. E' stato un crollo improvviso". E secondo i soccorritori le due studentesse sono state centrate in pieno da due metri cubi di roccia e tufo, non di più, caduti da un'altezza di massimo sei metri. "E' stata una maledetta fatalità", raccontano, aggiungendo che il materiale staccatosi dal costone di roccia ''è ben poco e sarebbe bastato che le ragazze fossero una decina di metri più in là e non sarebbe accaduto nulla''. Parole che maggiormente hanno scioccato professori e alunni, assistiti per tutto il giorno da psicologi della protezione civile. Mentre incolmabile e' lo strazio dei genitori di Sara e Francesca. "Ditemi che non è lei, non può essere", ha urlato la madre di una delle due ragazzine. La donna ha saputo a scuola la verita' su sua figlia e urlando ha sbattuto i pugni sulla porta di vetro ferendosi. Poi il viaggio del dolore verso l'isola di Ventotene per riportare a casa le due bare. E sull'isola è arrivata anche la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini che ha chiesto una relazione sullo stato delle coste dell'isola. Intanto Cala Rossano e' stata messa sotto sequestro dalla procura di Latina, servono ulteriori sopralluoghi per stabilire le cause del crollo. Ed e' sera quando una vedetta della Guardia di Finanza imbarca le bare delle due studentesse e i loro genitori per portarli a Formia. Sulla spiaggia di Cala Rossano solo gli echi delle voci di una scolaresca che questa mattina era scesa in spiaggia, con zainetti ed ipod, per trascorrere il loro primo giorno della gita a lungo sognata.
(dell'inviata Emanuela De Crescenzo)


LO STRAZIO DELLE MADRI, IL DOLORE DEI COMPAGNI

Lo strazio delle madri, il dolore incredulo dei compagni. E poi quelle due vite di appena 14 anni sepolte sotto delle rocce maledette che si sono staccate ''all'improvviso'', come dice piu' di un alunno della scuola media Anna Magnani di Roma. Ragazzini in gita scolastica da ieri e che ora ritornano con negli occhi la terribile scena di due compagne inghiottite da blocchi di tufo.

Su una spiaggia cosi' bella da sembrare una cartolina, Cala Rossano. In una giornata che sembrava gia' estate. Il dolore di madri e padri che avevano mandato figlie a fare un'esperienza e ora se le vanno a riprendere morte. La disperazione esplode a meta' mattina nel cortile della scuola Anna Magnani, Morena, periferia sud di Roma. Panico, urla, dopo la notizia della morte di Sara e Francesca, le amiche della III E. La madre di Sara batte i pugni contro un vetro della scuola, si ferisce a un braccio: ''ditemi che non e' lei. Non puo' essere'', urla piangendo, mentre suo marito, seduto in disparte su un muretto, non si da pace fumando continuamente, con lo sguardo nel vuoto e le lacrime asciugate sul volto. I genitori di Francesca, abbracciati, hanno invece ''soffocato'' il loro dolore nel silenzio. Molti genitori assistono impietriti allo strazio e alcuni familiari corrono da una parte all'altra senza una meta, come schegge impazzite. A Ventotene c'e' altro dolore. ''Sara e Francesca non ci sono piu', non ci sono piu'. Le ho viste morire sotto le rocce'', urla un ragazzino al telefonino parlando col padre. Piange, il genitore non riesce a calmarlo. ''Voglio tornare subito a casa, qui non voglio stare, maledetta gita'', dice un'alunna alla madre via cellulare. La donna cerca di calmarla: ''tornerai, l'incubo sta per finire''. Ma quelle immagini i 42 ragazzi della III E e della III A non le dimenticheranno mai. ''Eravamo appena arrivati, la spiaggia era bellissima ci siamo sdraiati a prendere il sole. Avevamo appoggiato gli zaini. Poi l'inferno'': e' il racconto di un ragazzino ad uno degli accompagnatori. L'inferno che ha seppellito Sara e Francesca e al quale molti sono fuggiti ''tuffandosi in mare'' spiega il preside della scuola Riccardo Brigner. Quella scena di sole e mare, di spensieratezza che poi diventa solo morte non la dimenticheranno neanche i quattro insegnanti che accompagnavano i ragazzi. ''Hanno scavato con le mani per salvare le due ragazzine, hanno fatto di tutto'', ripete il preside. E un docente non si da pace: ''era un fuoriprogramma premio, poteva essere una strage, erano tutti sdraiati a prendere il sole''. Ora resta il lavoro degli psicologi. Che assistono i genitori di Sara e Francesca, muti nella cappella del piccolo cimitero di Ventotene a vegliare i cadaveri delle figlie. Che confortano i compagni scampati di ritorno a Roma su un bus della Guardia di Finanza. Nella scuola arriva anche un prete mentre dalle aule, le stesse dove Sara e Francesca fino a qualche giorno prima sorridevano o studiavano con i compagni, si sentono urla di chi non vuole cedere alla rassegnazione. La sorella di Sara, in passato piccola campionessa di calcio femminile nella stessa scuola, abbraccia gli amici in lacrime. Su un muretto i nonni hanno ancora la forza di consolare i compagni.
(di Laura Pesino)
fonte: ANSA   postato da: Capitan  


L' amministrazione  di Ventotene fa acqua da tutte le parti !!Ventotene: Ventotene fa acqua da tutte le parti ma a nessuno importa niente!
letture: 2206
03 settembre 2019 di ventotenetrasparente
Ventotene: Seminario federalista e serate partecipate con la cittadinanza
letture: 2145
30 agosto 2019 di TF Rassegna Stampa
Il mago del bilancioVentotene: Dal canto delle sirene al rantolo di un isola in agonia
letture: 2135
28 agosto 2019 di ventotenetrasparente
Ventotene: In risposta alle parole dell'assessore al bilancio di Ventotene su l'applicazione della tassa ambientale
letture: 1974
26 agosto 2019 di Ventoteneestuffa
Ventotene: La Resistenza e i movimenti antifascisti e la nascita e l'evoluzione dell'Unione Europea
letture: 2117
20 agosto 2019 di TF Press
Ventotene: Il declino di un isola che dovrebbe essere " la perla del Mediterraneo"
letture: 3171
31 luglio 2019 di Ventoteneestuffa
Ventotene: Chiesta ad Anac collaborazione sugli appalti
letture: 2208
17 luglio 2019 di TF Press
Ventotene: Romane morte nel crollo a Ventotene, la Cassazione: "Ex sindaci non presero cautele" Il 20 aprile 2010 un masso caduto dalla parete rocciosa di Cala Rossano travolse e uccise due ragazzine di 14 anni
letture: 2763
04 aprile 2018 di marebello
Ventotene: Dramma a Ventotene: si suicida il consigliere comunale Umberto Assenso (1)
letture: 3094
05 marzo 2018 di TF Press
Ventotene: 20 aprile 2010, Ricordo di Sara e Francesca Testimonianza di un istruttore al Circolo Velico Ventotene
letture: 3447
25 febbraio 2018 di marebello








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Pagella elettronica
Dai video sui social network alla pagella elettronica, le regole del Garante privacy
letture: 3813
06 settembre 2012
Paperone
Ecco i 10 paperoni d'Italia che posseggono quanto i tre milioni più poveri (2)
letture: 4164
02 aprile 2012
Energie rinnovabili
Con le energie rinnovabili tagli alla bolletta degli italiani per 400 milioni di euro (2)
letture: 3808
02 aprile 2012
FIAT
Mercato auto, tonfo in Italia a marzo, -26,7%
letture: 3704
02 aprile 2012
Karima El Mahroug (Ruby)
Processo Ruby va avanti, Consulta respinge ricorso delle Camere (2)
letture: 3845
14 febbraio 2012
Guardia di Finanza
Sequestrati 300mila barattoli cibo scaduto, arrugginiti e forati poi rietichettati (2)
letture: 4062
14 febbraio 2012
Karima El Mahroug (Ruby)
Agente: Ruby disse che Berlusconi sapeva che non era egiziana (4)
letture: 3947
13 febbraio 2012
Whitney Houston
Morta regina soul-pop Whitney Houston (7)
letture: 4479
12 febbraio 2012
11 Febbraio: Giornata Mondiale contro ACTA
Dietro il risiko dell'ACTA minaccia globale alla libertà
letture: 4178
11 febbraio 2012
Concordia, un nuovo video mostra il caos
Concordia, un nuovo video mostra il caos "Passeggeri da soli nelle lance... Vabbuò" (4)
letture: 4146
11 febbraio 2012


Commenti: 16

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2019 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2019 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it