Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree
intergroup
Hotel Bajamar
Giada  Servizi Immobiliari



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 06/10 al 13/11 Golfo di Gaeta: Corsi base di fotografia a Gaeta, Itri e Minturno
letture: 5975
dal 16/10 al 24/11 Golfo di Gaeta: Accademia Fotografica Mediterranea: Corsi di cultura fotografica
letture: 3526
dal 28/10 al 03/11 Formia: Sabrina Marciano, dopo il successo di Roma in scena a Napoli (1)
letture: 1035
dal 30/10 al 30/12 Formia: Da "FORMIA IN GIALLO" al GIOVANE HOLDEN
letture: 4350
dal 01/11 al 02/11 Spettacoli e Cultura: "Il Miracolo, l'Autorità, il Mistero ... La Leggenda del Grande Inquisitore"
letture: 270
01/11 Roma: Congresso dei Testimoni di Geova Sudpontino
letture: 194
dal 01/11 al 31/01 Gaeta: Porticato Gaetano: al via la XXVI edizione
letture: 348
dal 02/11 al 04/11 Gaeta: Commemorazioni dei Defunti e dei Caduti per la Patria: le celebrazioni a Gaeta
letture: 431
dal 07/11 al 11/11 Minturno: L'uomo di Gerusalemme. Politica e letteratura in Francesco De Sanctis nell'Italia dell'Ottocento
letture: 1789
13/11 Gaeta: Concorso Agente di Polizia Locale: on line i quiz per prepararsi alla prova preselettiva
letture: 924
14/11 Latina: Un corso per badanti a cura di Rinascita Civile
letture: 1264
16/11 Itri: HavaH live alle ex-scuole agrarie
letture: 1226
18/11 Terracina: Seminario/dibattito sulla legislazione scolastica (1)
letture: 1375
03/12 Formia: " Giornata Mondiale della Disabilità " Presso lstituto Alberghiero di Formia
letture: 543
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici 2
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.158
visitatori:115
utenti:17
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
Saturday
01
November
Tutti i Santi
Compleanno di:
sex altratecnica...
sex Gigica
sex Papai
sex papiro
sex raelmc
sex REGgINA
sex smidol
sex teatrobbrech...
sex teatroBrecht
sex Teatrocomuna...
nel 1952: Nelle isole Marshal, gli Stati Uniti effettuano il primo esperimento di bomba a idrogeno.
nel 1964: Si inaugura a Milano il primo tratto della metropolitana.
dw

Home » News » Webzine » Politica » UE: Nel nuovo parlamento ex mo...
Wednesday 15 July 2009
UE: Nel nuovo parlamento ex modelle, golpisti, astronauti
letture: 1048
Nuovo parlamento europeo: ex modelle, golpisti, astronauti
Nuovo parlamento europeo: ex modelle, golpisti, astronauti
Politica: Chi ha un asteroide, chi ha vinto medaglie olimpiche, chi ha tentato un golpe, chi è stato poeta di corte, chi gioca ai pirati e chi arriva a Strasburgo in bicicletta...Il Parlamento europeo si conferma un curioso mix tra politici d'esperienza, quelli prestati alla causa e qualche personaggio sui generis. C'é un ex-presidente della Repubblica, il lituano Rolandas Paksas, otto ex-premier, tra cui Ciriaco de Mita, il più anziano dell'emiciclo, e quattro ex-commissari europei.
E poi ci sono gli altri, i personaggi. Tra questi la più glamour è senza dubbio Elena Basescu, la 29enne Paris Hilton rumena, peraltro apparsa alla prima sessione di Strasburgo in un castigato tailleur. Oggi l'ingresso in politica, ieri un passato da modella e animatrice della vita notturna di Bucarest condito da una laurea in economia e un breve stage proprio al Parlamento. Ad aiutarla il cognome del Presidente del paese, suo padre. Sempre da Bucarest vengono i due eurodeputati di Romania Mare, Grande Romania, formazione razzista e xenofoba che ha mandato in Europa George Becali, Presidente della Steaua Bucarest e uomo più ricco del paese, e Corneliu Vadim Tudor, antico poeta di corte di Ceasuscu. A dire il vero "Gigi" Becali dovrà ancora attendere prima di prendere possesso del suo seggio. Non può infatti abbandonare il paese visto che la giustizia rumena sta indagando sul sequestro di tre uomini che avevano provato a rubargli l'auto. Il 38enne ceco Edvard Kozusnik ha scelto invece la bicicletta, ha percorso gli 871 chilometri che separano Praga da Strasburgo su due ruote e si e è presentato alla plenaria come se stesse per partire per una tappa del tour de France, scarpini, maglietta e pantaloncini. "Era una promessa fatta ai miei elettori e l'ho mantenuta". Un anno fa lavorava al Senato come funzionario, da oggi è eurodeputato conservatore. Dallo spazio viene invece Vladimir Remek, primo cecoslovacco a entrare in orbita nell'ormai lontano 1978. Una volta rimesso piede a terra gli venne conferita la medaglia di "Eroe dell'Urss". Oggi ha invece rimesso piede a Strasburgo, per il suo secondo mandato come indipendente nelle file del Partito comunista ceco. E' l'unico dei 736 eurodeputati a poter vantare un asteroide con il suo nome, il 2552 Remek. Due medaglie d'oro ornano il petto dell'ungherese Pal Schmitt, vincitore alle Olipiadi di Città del Messico 1968 e Monaco 1972 nella spada a squadre. Poi ha fatto il direttore d'hotel, l'ambasciatore in Spagna e Svizzera ed ha anche puntato, con scarsa fortuna, alla Presidenza del Cio. Gli è andata meglio oggi: è uno dei 14 vicepresidenti del Parlamento europeo, in quota popolare. Dall'Ungheria viene anche Adam Kosa, il primo sordomuto eletto in Europa. Come a Budapest, dov'é stato deputato, anche a Strasburgo e Bruxelles Kosa sarà aiutato da due interpreti che tradurranno per lui gli interventi in aula. Christian Engstrom è invece l'ormai famoso pirata che sull'onda della battaglia contro il copyright è approdato dalla Svezia a Strasburgo. Il danese Jens Rohde ha invece fatto un percorso molto particolare. Tra tanti artisti o presunti tali che si buttano in politica, lui ha scelto il cammino inverso: dopo anni di militanza nel partito liberale ha raggiunto i suoi 15 minuti di fama vincendo il programma "Showtime". Ancora più spericolata la parabola del lettone Alfreds Rubiks, ultimo Presidente del soviet di Riga, capo del Partito comunista, quindi in carcere nel 1991 per un tentativo di golpe e rilasciato sei anni dopo per buona condotta. Ora è approdato a Strasburgo, anche lui.

DE MAGISTRIS E MASTELLA SI RITROVANO A STRASBURGO
Clemente Mastella? ''Non e' un tema importante per me, qui siamo in tanti''. Luigi De Magistris, ex magistrato e ora eurodeputato per l'Idv risponde cosi' a chi gli chiede se ha visto l'ex guardasigilli, anch'egli approdato a Strasburgo con la casacca del Pdl. Dopo le vicende giudiziarie che li hanno posti a confronto, De Magistris e Mastella, l'indagatore e l'indagato, si ritrovano ora a frequentare lo stesso emiciclo parlamentare e sono destinati inevitabilmente, prima o poi, a incontrarsi. Ma De Magistris si mostra totalmente concentrato sul suo nuovo incarico. ''Non verremo a scaldare poltrone'', ha assicurato. ''Ho trovato un clima di confronto che mi ha colpito molto. Gli italiani qui possono costruire qualcosa di importante per l'Italia e per l'Europa''. De Magistris, secondo le informazioni raccolte, e' destinato al 99% ad assumere la giuda della commissione del Parlamento Ue che si occupa del controllo del bilancio comunitario. Se cosi' sara', assicura l'ex magistrato, ''mi impegnero' molto nella lotta contro la corruzione e le frodi e per fare in modo che i fondi europei vengano usati per lo scopo a cui sono destinati. E penso che la mia esperienza potra' essere utile''.

-articolo (ANSA)-

----------------------------------------------------------------------------

Ciriaco de Mita

Luigi Ciriaco de Mita (Nusco, 2 febbraio 1928) è un politico italiano, esponente della Democrazia Cristiana, quindi del Partito Popolare Italiano e della Margherita e dal 2008 dell'Unione di Centro. Ha inizialmente aderito al progetto del Partito Democratico, abbandonandolo però dopo poco per aderire al progetto della Costituente di Centro.

img

Carriera

È stato tra i maggiori esponenti della politica democristiana.

Dopo aver vinto una borsa di studio nel Collegio Augustinianum, si iscrisse all'Università Cattolica di Milano dove si laureò in giurisprudenza.

Nel 1963 venne eletto deputato per la prima volta. Fu tra i fondatori della corrente di "sinistra" della DC, chiamata "sinistra di base", insieme ad Attilio Fierro, segretario provinciale della DC in quegli anni, sostituendosi a Fiorentino Sullo come capocorrente irpino. Fu vicesegretario della DC durante la segreteria di Arnaldo Forlani, ma si dimise da tale carica nel febbraio del 1973 dopo il patto di palazzo Giustinani. Ricoprì poi diverse cariche ministeriali tra il 1973 e il 1982.

Sembra abbia avuto più di una responsabilità nell'affossamento dell'Alfa Romeo, in special modo nelle vicende correlate alla defenestrazione di Giuseppe Luraghi, alla costruzione dello stabilimento Alfasud e al disastroso progetto Alfa Romeo Arna. Secondo i suoi piani Alfa Romeo avrebbe dovuto costruire uno stabilimento ad Avellino.

Malgrado il grave calo subito dal partito nelle elezioni politiche del 1983, fu confermato ripetutamente nella carica di segretario nazionale.

Risale a questo periodo la definizione di De Mita data da Gianni Agnelli: "un intellettuale della Magna Graecia" e la replica di Indro Montanelli:"Dicono che De Mita sia un intellettuale della Magna Grecia. Io però non capisco cosa c'entri la Grecia...". relativa alla questione dei fondi stanziati per il terremoto dell'Irpinia del 1980.

Il 13 aprile 1988 divenne Presidente del Consiglio, ma la sua nomina fu funestata dall'assassinio, avvenuto a Forlì tre giorni dopo e compiuto dalle Brigate Rosse, di Roberto Ruffilli che, senatore della Democrazia Cristiana e consulente di De Mita per le riforme istituzionali, aveva contribuito a varare proprio il governo che stava allora entrando in carica. Il Governo De Mita, un pentapartito, rimase in carica fino al 22 luglio 1989.

Nel 1989 De Mita fu sostituito alla segreteria della DC da Forlani, assumendo la presidenza del partito, carica mantenuta fino al 1992, eccezion fatta per un breve periodo nel 1990.

Nominato il 9 settembre 1992 Presidente della Commissione bicamerale per le riforme istituzionali, disciplinata con legge costituzionale (n.1,6 agosto 1993), si dimise da tale carica nel marzo del 1993, e gli subentrò Nilde Iotti.

Nello stesso anno, nel momento di trasformazione della DC entrò a far parte del Partito Popolare Italiano. Uscito indenne dal terremoto giuridico ed istituzionale di Tangentopoli (molti procedimenti giudiziari a suo carico terminarono per prescrizione), nel dicembre del 1994 si schierò con i Popolari di Gerardo Bianco, corrente di sinistra del partito, contro Rocco Buttiglione che, difformemente alle decisioni congressuali, aveva deciso di allearsi con Forza Italia, partito di centro-destra.

Nel 1996 sostenne la nascita della coalizione di centro-sinistra, L'Ulivo.

Contribuì, nel 2002, all'ingresso del Partito Popolare ne La Margherita ed alla nascita del nuovo partito centrista. Ribadì, in più occasioni, la propria contrarietà al progetto di "Uniti nell'Ulivo" (lista unitaria con DS, SDI e Repubblicani europei), tanto da convincere, con Franco Marini, il partito a presentarsi, alle elezioni politiche del 2006, nella coalizione di centro-sinistra L'Unione, con la propria lista al Senato e non con la lista unitaria.

Al secondo Congresso della Margherita De Mita ha comunicato nella sua lunga relazione la sua adesione al nuovo Partito Democratico raccogliendo moltissimi applausi dalla platea diellina. Durante l'assemblea costituente del PD è stato nominato membro della commissione statuto del nuovo partito. Questa decisione ha suscitato qualche contestazione da parte della platea. In quanto ex Presidente del consiglio iscritto al partito, è stato nominato componente di diritto del coordinamento nazionale del Partito Democratico.

Il 20 febbraio 2008 annuncia il suo ritiro dal PD, in polemica con lo statuto del partito, che prevede un tetto massimo di tre legislature complete, in base al quale sarebbe stato escluso dalle candidature alle elezioni politiche del 13 e 14 aprile 2008. Il giorno prima Tino Iannuzzi, segretario regionale campano del PD, aveva sostenuto la candidatura di De Mita nelle liste presentate dalla formazione politica democratica in Campania.

Alle elezioni del 13 e 14 aprile 2008, si è candidato capolista al Senato in Campania per l'Unione di Centro, ma non è stato eletto.

In totale, è stato deputato ininterrottamente dalla IV alla XI legislatura, e dalla XIII alla XV. Per gli ultimi 12 anni di mandato parlamentare ha ottenuto 112.344 euro di TFR e percepisce un vitalizio di 9947 euro mensili. In occasione delle elezioni Europee 2009 ha ripresentato la sua candidatura con l'Udc alla circoscrizione Sud risultando eletto con 56.442 preferenze

Alle elezioni europee del 2009 è stato eletto al Parlamento Europeo nelle fila dell' UDC.

Aspetti controversi: la ricostruzione in Irpinia

La ricostruzione dell'Irpinia, dopo il tragico terremoto del 1980, fu caratterizzata da una eccezionale mobilitazione, anche finanziaria (60000 miliardi di lire). La destinazione dei fondi stanziati per la ricostruzione è stata oggetto di innumerevoli inchieste; essendo l'Irpinia la terra di origine di De Mita, in cui egli ha sempre goduto di grande influenza, il nome del politico democristiano ricorse spesso in queste inchieste.

Nel 1987 i giornali rivelarono che la Banca popolare dell'Irpinia aveva visto aumentare considerevolmente di valore grazie al flusso di fondi per la ricostruzione. Tra i soci che beneficiavano della situazione c'era la famiglia di De Mita, con Ciriaco proprietario di un cospicuo pacchetto di azioni, altri titoli erano posseduti anche da parenti. Il 3 dicembre 1988 il quotidiano del Partito Comunista Italiano, l'Unità, allora diretto da Massimo D'Alema, pubblicò un articolo in prima pagina dal titolo: «De Mita si è arricchito con il terremoto». De Mita rispose con una querela che, però, non ebbe seguito in quanto venne accettata la spiegazione di D'Alema che sostenne la mancanza del punto di domanda finale alla frase, dovuto ad un errore tipografico. Da evindenziare che, recentemente, Massimo D'Alema si è scusato direttamente con De Mita ammettendo quindi che i suoi sospetti erano sbagliati.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

postato da: Capitan  


Paolo Gentiloni       AgfPolitica: Paolo Gentiloni ministro degli Esteri al posto di Federica Mogherini
letture: 100
31 October 2014 di TF Press
600 euro al mese per sei mesi alle neo mamme che tornano a lavorarePolitica: 600 euro al mese per sei mesi alle neo mamme che tornano a lavorare
letture: 213
30 October 2014 di TF Press
PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORIPolitica: Leopolda poliziesca 29 Ottobre 2014
letture: 242
29 October 2014 di Partito Comunista dei Lavoratori
L'aula del Senato. Qui si è consumato un episodio della fine della libertà di stampaPolitica: Diffamazione. Berlusconi la vendetta: in Senato nuovo nodo del bavaglio Ambiguità del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo. Le colpe di Repubblica e Corriere. Fi e Ncd longa manus di Berlusconi. Ora ultima speranza la Camera dei Deputati
letture: 285
29 October 2014 di TF Press
Rosario Crocetta (Infophoto)Politica: Mafia, tutti contro Grillo. Maria Falcone: ''Parole aberranti'' Crocetta: ''Cerca i voti di Cosa Nostra''.
letture: 383
28 October 2014 di TF Press
AnsaPolitica: Canone Rai, il Governo pensa di ridurlo e di farlo pagare in base al reddito. Ma Viale Mazzini
letture: 397
27 October 2014 di TF Press
5giornia5stellePolitica: Un TG che vale la pena vedere #5giornia5stelle del 24 Ottobre 2014
letture: 409
24 October 2014 di MoVimento 5 Stelle - Formia
Gay, Berlusconi: Politica: Gay, Berlusconi: "Sì a registro delle unioni come in Germania" (1)
letture: 476
24 October 2014 di TF Press
Berlusconi: Politica: Berlusconi: "Sciogliere Forza Italia? Niente affatto, voglio rinnovarla e rafforzarla"
letture: 512
22 October 2014 di TF Press
PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORIPolitica: Non si sa non si deve sapere (e se lo sai lo devi dimenticare). 20 Ottobre 2014
letture: 482
21 October 2014 di Partito Comunista dei Lavoratori








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Pagella elettronica
Dai video sui social network alla pagella elettronica, le regole del Garante privacy
letture: 1690
06 September 2012
Paperone
Ecco i 10 paperoni d'Italia che posseggono quanto i tre milioni più poveri (2)
letture: 1737
02 April 2012
Energie rinnovabili
Con le energie rinnovabili tagli alla bolletta degli italiani per 400 milioni di euro (2)
letture: 1577
02 April 2012
FIAT
Mercato auto, tonfo in Italia a marzo, -26,7%
letture: 1480
02 April 2012
Karima El Mahroug (Ruby)
Processo Ruby va avanti, Consulta respinge ricorso delle Camere (2)
letture: 1724
14 February 2012
Guardia di Finanza
Sequestrati 300mila barattoli cibo scaduto, arrugginiti e forati poi rietichettati (2)
letture: 1730
14 February 2012
Karima El Mahroug (Ruby)
Agente: Ruby disse che Berlusconi sapeva che non era egiziana (4)
letture: 1822
13 February 2012
Whitney Houston
Morta regina soul-pop Whitney Houston (7)
letture: 2087
12 February 2012
11 Febbraio: Giornata Mondiale contro ACTA
Dietro il risiko dell'ACTA minaccia globale alla libertà
letture: 1988
11 February 2012
Concordia, un nuovo video mostra il caos
Concordia, un nuovo video mostra il caos "Passeggeri da soli nelle lance... Vabbuò" (4)
letture: 1899
11 February 2012