Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 18/11 al 29/02 Formia: All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 11365
dal 10/01 al 19/04 Golfo di Gaeta: XX corso di fotografia digitale
letture: 4221
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.608
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
domenica
19
gennaio
S. Mario m.
Compleanno di:
sex 19loro
sex cascarino
sex larosabianca
nel 1915: George Claude brevetta la lampada al neon.
nel 1977: 12.700.000 persone si radunano per il festival religioso indiano.
nel 1984: a Città del Messico,Francesco Moser polverizza il record dell'ora di Eddy Merchx,che resisteva da 12 anni. Moser percorre 50,808 km.
dw

Home » News » Latina » Pontinia » Biomasse, dopo la bocciatura d...
martedì 27 gennaio 2009
Biomasse, dopo la bocciatura del comune di Pontinia, cosa succederà
conferenza unificata o ricorso al TAR?
letture: 3790
Pontinia: Biomasse, dopo la bocciatura del comune di Pontinia, cosa succederà
Il sindaco del comune di Pontinia, come richiesto, il parere negativo al progetto della centrale a biomasse in base agli articoli 216 e 217 del R.D. 1265/1934.
Ai sensi della normativa in materia di conferenza dei servizi, che si allega nelle parti interessanti, l'amministrazione provinciale di Latina deve inviare entro 10 giorni la documentazione alla conferenza unificata di cui all'articolo 8 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Di seguito si riporta anche il predetto articolo 8.
La conferenza unificata di fatto avrà 100 giorni da oggi per concludere il suo lavoro.
Il sindaco di Pontinia ha espresso il suo parere negativo, articolato e spiegato in 4 pagine, supportandolo con studi espressi in 22 pagine che dimostrano, tra l'altro:
- secondo l'Agenzia Sanitaria Regionale del Lazio il comune di Pontinia ha il più alto indice (nel Lazio) di incidenza tumorale nell'apparato respiratorio femminile;
- secondo il registro tumori della popolazione dell'Azienda Usl della provincia di Latina il distretto di Latina (che comprende i comuni di Latina, Sermoneta e Pontinia) ha la più alta incidenza nelle malattie e nella mortalità per neoplasia uomo e donna dell'apparato respiratorio;
- la mancanza della filiera corta
Sono stati poi ribaditi i concetti da sempre espressi cioè l'incompatibilità territoriale delle centrali elettriche (sia biomasse che turbogas) con le aziende esistenti a rischio di incidente rilevante (anche nota come Direttiva severo) nell'area del consorzio industriale, ma anche il danno che le stesse centrali recherebbero ai prodotti agricoli locali con riconoscimenti e marchi di qualità e provenienza, con i programmi e gli investimenti agricoli sia provinciali che regionali, ma anche l'esclusione delle centrali a turbogas dai piani energetici regionale e provinciale, così come gli stessi piani non prevedono la possibilità di una centrale a biomasse di questa potenza.
Per fare un esempio, nella provincia di Latina, anche ammesso che tutte le biomasse esistenti o programmabili conferissero nella centrale progettata si potrebbe arrivare a circa 5 megawatt anziché i 22 richiesti.
Qui Tombolillo ha richiamato più volte l'assessore provinciale all'ambiente Roberto Migliori affinché prendesse posizione contro un progetto che smentisce lo studio commissionato dall'amministrazione provinciale all'università di Roma che attesta, appunto, una capacità non superiore a 5 megawatt.
Anche il rappresentante del comando provinciale dei vigili del fuoco di Latina ha ricordato che il parere espresso sul progetto, in data 31/8/6 non teneva certo conto degli effetti domino e dell'irraggiamento termico e degli incendi che potrebbero svilupparsi da e per le centrali elettriche alle 2 centrali a incidenti rilevanti.
Un rappresentante della ditta proponente ammetteva: bisognerebbe conoscerli gli impianti esistenti..
Questo perché il progetto delle centrali, contrariamente a quanto prescritto in materia, non analizza aspetti per i quali il comune di Pontinia ha espresso un inevitabile parere negativo.
I rappresentanti della ASL, in particolare il dottor Amilcare Ruta confortava il parere del sindaco di Pontinia che, una evidente situazione di malattie dell'apparato respiratorio era più che giustificabile un discorso dubitativo dove deve prevalere il principio di cautela.
Anzi aggiungeva che un'eventuale autorizzazione doveva contenere prescrizioni per ridurre le emissioni in modo da garantire una sensibile probabilità di incidenza negativa sulla salute umana, anche se mancava una corrispondenza causa -effetto tra le malattie finora riscontrate.
Su sollecitazione del presidente della rete Paolo Cima, la ditta proponente ammetteva di non essere riuscita a concludere alcun accordo di massima con gli imprenditori e le associazioni locali per una preclusione a priori di eventuali accordi.
Il Sindaco Tombolillo affermava che se non viene garantito un guadagno almeno pari allo stato di fatto sarà difficile concludere o prospettare accordi.
La ditta ribadiva la disponibilità a concordare il progetto con le realtà locali, comune, associazioni dei cittadini, di categoria, parti sociali, politiche che finora non è avvenuta certo non per colpa della società proponente.
Libralato evidenziava, nei documenti datata settembre 2008, inviati all'amministrazione comunale nel mese di dicembre per esprimere un parere nella conferenza dei servizi dati ancora non aggiornati, già censurati nella conferenza dei servizi del 30 agosto 2007 da parte dell'amministrazione provinciale.
Tali dati riguardano:
il documento "relazione tecnica su modelli e dati meteo climatici" a pag. 1 il punto 1. inquadramento meteorologico fa riferimento agli anni 1995, 1996, 1997, 2000 e 2001 e alla centralina a circa 24 km a nord ovest dell'area dove sorgerà la centrale.
Con tutti i conseguenti :
- temperatura;
- direzione del vento;
- velocità del vento;
- radiazione solare totale.
- Stabilità atmosferica.
Se i dati e la "relazione tecnica su modelli e dati meteo climatici" per i motivi sopra detti anche le "2. identificazione degli scenari e delle azioni di impatto", sono di conseguenza, per quelli non ammessi dalla conferenza dei servizi del 30/08/07 e da rifare completamente.
Per gli stessi motivi anche lo "3. studio sull'emissione di polveri" non è valido ed è da rapportare alle nuove indagini da effettuare sul posto.
Il punto "3.4 sintesi fonti emissive" continuano ripetere l'errore per l'inadeguatezza della "relazione tecnica su modelli e dati meteo climatici".
Grazie ai ripetuti incontri del tavolo tecnico comunale, del notevole lavoro di squadra, all'impegno, ricerche, conoscenza suggerimenti del sindaco Eligio Tombolillo, dell'assessore all'ambiente Valterino Battisti, dell'ufficio tecnico comunale, della rete dei cittadini, Paolo Cima, Luigi Veca, Alessandro Cocchieri e di Giorgio Libralato è stato ottenuto un primo importante risultato a tutela dei diritti dell'amministrazione comunale e soprattutto dei cittadini di Pontinia.
Anche se coscienti che è stato solo il primo tassello di chi si prepara a resistere con la forza e il coraggio della conoscenza del proprio territorio e dei concittadini.
Pontinia 27 gennaio 2009 Ecologia e territorio
Legge 7 agosto 1990, n. 241
Nuove norme sul procedimento amministrativo
Art. 14 (Conferenza di servizi)
Art. 14-quater (Effetti del dissenso espresso nella conferenza di servizi)
3. Se il motivato dissenso è espresso da un'amministrazione preposta alla tutela ambientale, paesaggistico-territoriale, del patrimonio storico-artistico o alla tutela della salute e della pubblica incolumità, la decisione è rimessa dall'amministrazione procedente, entro dieci giorni: a) al Consiglio dei ministri, in caso di dissenso tra amministrazioni statali; b) alla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, di seguito denominata "Conferenza Stato-regioni", in caso di dissenso tra un'amministrazione statale e una regionale o tra più amministrazioni regionali; c) alla Conferenza unificata, di cui all'articolo 8 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, in caso di dissenso tra un'amministrazione statale o regionale e un ente locale o tra più enti locali. Verificata la completezza della documentazione inviata ai fini istruttori, la decisione è assunta entro trenta giorni, salvo che il Presidente del Consiglio dei ministri, della Conferenza Stato-regioni o della Conferenza unificata, valutata la complessità dell'istruttoria, decida di prorogare tale termine per un ulteriore periodo non superiore a sessanta giorni.
(comma così sostituito dall'articolo 11, comma 1, lettera b), legge n. 15 del 2005)

Decreto Legislativo 28 agosto 1997, n. 281
"Definizione ed ampliamento delle attribuzioni della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano ed unificazione, per le materie ed i compiti di interesse comune delle regioni, delle province e dei comuni, con la Conferenza Stato - citta' ed autonomie locali"

pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 202 del 30 agosto 1997
(Rettifica G.U. n. 217 del 17 settembre 1997)

Art. 8.
Conferenza Stato - citta' ed autonomie locali e Conferenza unificata
1. La Conferenza Stato - citta' ed autonomie locali e' unificata per le materie ed i compiti di interesse comune delle regioni, delle province, dei comuni e delle comunita' montane, con la Conferenza Stato - regioni.
2. La Conferenza Stato - citta' ed autonomie locali e' presieduta dal Presidente del Consiglio dei Ministri o, per sua delega, dal Ministro dell'interno o dal Ministro per gli affari regionali; ne fanno parte altresi' il Ministro del tesoro e del bilancio e della programmazione economica, il Ministro delle finanze, il Ministro dei lavori pubblici, il Ministro della sanita', il presidente dell'Associazione nazionale dei comuni d'Italia - ANCI, il presidente dell'Unione province d'Italia - UPI ed il presidente dell'Unione nazionale comuni, comunita' ed enti montani - UNCEM. Ne fanno parte inoltre quattordici sindaci designati dall'ANCI e sei presidenti di provincia designati dall'UPI. Dei quattordici sindaci designati dall'ANCI cinque rappresentano le citta' individuate dall'articolo 17 della legge 8 giugno 1990, n. 142. Alle riunioni possono essere invitati altri membri del Governo, nonche' rappresentanti di amministrazioni statali, locali o di enti pubblici.
3. La Conferenza Stato - citta' ed autonomie locali e' convocata almeno ogni tre mesi, e comunque in tutti i casi il presidente ne ravvisi la necessita' o qualora ne faccia richiesta il presidente dell'ANCI, dell'UPI o dell'UNCEM.
4. La Conferenza unificata di cui al comma 1 e' convocata dal Presidente del Consiglio dei Ministri. Le sedute sono presiedute dal Presidente del Consiglio dei Ministri o, su sua delega, dal Ministro per gli affari regionali o, se tale incarico non e' conferito, dal Ministro dell'interno.

di: Giorgio Libralato


Raffaele TranoPontinia: Rifiuti interrati, plauso alle forze dell'ordine ed agli attivisti
letture: 2661
14 giugno 2019 di Raffaele Trano Portavoce M5S
Pontinia compie 80 anni e presenta 'La terra promessa'Pontinia: Pontinia compie 80 anni e presenta 'La terra promessa'
letture: 1826
05 dicembre 2014 di TF Press
Pontinia Rock & Blues Festival XV edizione 18,19 e 20 luglio 2014Pontinia: Pontinia Rock & Blues Festival XV edizione 18,19 e 20 luglio 2014
letture: 2204
10 luglio 2014 di TF Press
Giuseppe SimeonePontinia: Occupazione, Simeone: "Crisi Sapa, Regione al fianco dei lavoratori per combattere la crisi"
letture: 2088
16 maggio 2014 di TF Press
I rifiuti segnalati da Pontinia ecologia e territorio ( Foto: h24notizie )Pontinia: Pontinia, rifiuti abbandonati in centro
letture: 1987
14 aprile 2014 di TF Press
Accademia pontiniaPontinia: Costituzione di nuova Accademia delle Idee di Pontinia (LT) "Accademia delle Idee" si espande su Pontinia la voglia di cambiare.
letture: 3470
19 marzo 2014 di pinopress
Il maestro PerilliPontinia: Festival "Folk a metà" al Teatro Fellini L'evento a Pontinia. Domenica 9 a Frosinone.
letture: 3099
28 febbraio 2014 di Michele Ciorra
Di qui e d'altrovePontinia: La patria sospesa dell'emigrante, nella musica narrata di Angel Luis Galzerano Tappa a Pontinia per lo scrittore cantautore uruguayano, domenica 22 luglio ore 19
letture: 4714
21 luglio 2012 di Rosa Manauzzi
Pontinia: "Le tele della Saltarelli e il pathos del TangoArgentinoLatina" Prima serata al Fellini della rassegna "Ottobre in Musica"
letture: 3167
22 ottobre 2011 di Comunicatistampa
Pontinia: Programma Ottobre in Musica 2011 La rassegna, organizzata da Paola Sangiorgi, Direttrice Organizzativa del Teatro Fellini di Pontinia. (1)
letture: 3680
21 ottobre 2011 di Comunicatistampa








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
pericolo rifiuti radioattivi
Discarica Borgo Montello Latina infrazione europea conferimento tal quale
letture: 2726
16 settembre 2012
Festa del clima e del lavoro globale - global work party
letture: 2786
09 ottobre 2010
Incontro su nucleare e incidente Chernobyl con professor Bandazhevsky
letture: 3162
08 settembre 2010
Contro le centrali nucleari e per l'indipendenza dell'OMS, da Chernobyl
letture: 2720
07 luglio 2010
Come si vive in uno stato dove non c'è libertà di informazione? (1)
letture: 2816
05 giugno 2010
Incontro sulle centrali energetiche
letture: 3292
05 giugno 2010
Io supporto il Fatto Quotidiano di Marco Travaglio
letture: 2861
05 giugno 2010
Manifestazione unitaria contro gli impianti nocivi
letture: 3370
29 maggio 2010
Turbogas Pontinia udienza 4 giugno al consiglio di stato
letture: 3228
29 maggio 2010
Pontinia, Fontana di Muro, Gricilli e l'atlante delle sorgenti della provincia di Latina
letture: 3683
29 maggio 2010


Commenti: 5

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2020 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2020 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it