Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 18/11 al 29/02 Formia: All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 11407
dal 10/01 al 19/04 Golfo di Gaeta: XX corso di fotografia digitale
letture: 4263
19/01 Sezze: L'"ODISSEA" in scena a Sezze
letture: 60
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.608
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
domenica
19
gennaio
S. Mario m.
Compleanno di:
sex 19loro
sex cascarino
sex larosabianca
nel 1915: George Claude brevetta la lampada al neon.
nel 1977: 12.700.000 persone si radunano per il festival religioso indiano.
nel 1984: a Città del Messico,Francesco Moser polverizza il record dell'ora di Eddy Merchx,che resisteva da 12 anni. Moser percorre 50,808 km.
dw

Home » News » Latina » Pontinia » Pontinia il tavolo tecnico, pr...
giovedì 19 luglio 2007
Pontinia il tavolo tecnico, progetto turbogas e biomasse
conferenza servizi 2 agosto
letture: 1794
Pontinia: Pontinia, il tavolo tecnico per turbogas e biomasse
In seguito all'incarico conferito al professor Alimonti, quale commissario del Comune di Pontinia in sede di procedura IPPC -AIA per contrastare il progetto turbogas nell'area di Mazzocchio, si è svolto il tavolo tecnico nell'aula consiliare del comune di Pontinia. L'incontro di ieri è andato come previsto quando è stato concordato. E' iniziato con una notizia un po' temuta ed attesa che era nell'aria: il 2 agosto ci
sarà la conferenza dei servizi sulle biomasse e che era stata pubblicata la notizia su il Messaggero alla fine di giugno. Per il resto, l'argomento turbogas: la partecipazione istituzionale c'è stata: la dottoressa Valle della Provincia (membro IPPC-AIA), un consigliere comunale di Aprilia, un assessore di Sezze, un consigliere comunale di Priverno, 2 consiglieri ed un assessore (che è anche consigliere nell'amministrazione provinciale) del comune di Sonnino, 3 assessori di Pontinia (Farris, Sperlonga, Battisti che è assessore alla sanità e all'ambiente), 3 consiglieri (Donnarumma, Tortorelli, Tardoni, che è anche la presidente della commissione ambiente), la Rete, I Cittadini, il responsabile dell'ufficio tecnico del comune di Pontinia, oltre ovviamente al Sindaco e al professor Alimonti. Ribadito quanto già affermato nei precedenti tavoli tecnici che ne dimostrano la valenza: il sindaco può fermare o non autorizzare gli impianti in base al testo unico in materia di sanità (art. 216 e 217 che si allegano), considerato anche il progetto della turbogas rientra nelle definizioni di industrie insalubri di prima classe. Sia la dottoressa Valle che il professor Alimonti ritenevano la documentazione pubblica (quella presente nel sito del Ministero dell'Ambiente nella sezione AIA) è insufficiente a giudicare compiutamente il progetto. E' obbligo dell'ente proponente (il ministero dell'ambiente) mettere a disposizione la documentazione ufficiale per la corretta valutazione. In base a quanto sopra la documentazione presente presso l'ufficio tecnico del comune di Pontinia, chiariva l'assessore, può ritenersi di parte e non ufficiale. Nessuno, infatti, può farne riferimento alla procedura IPPC -AIA se non proviene dal Ministero. Anzi eventuali osservazioni potrebbero essere superate o non pertinenti, se redatte su documentazione non ufficiale o addirittura superata. Comunque le notizie che arrivano dal sito sono tutt'altro che rassicuranti, esplicative e complete: la documentazione viene ritenuta dall'Apat e dal Ministero dell'ambiente incompleta, inesatta, contraddittoria e superficiale. Viene da chiedersi su quali basi gli allora ministri dell'ambiente Altero Matteoli e per i beni e le attività culturali, Rocco Bottiglione, abbiano potuto esprimere ne, 2005 parere favorevole con oltre 20 prescrizioni alla valutazione d'impatto ambientale. Tutte le censure allo stato italiano sembrano quindi essere meritate in tema di ambiente in generale e di VIA in particolare. Tornando all'esame del progetto turbogas. Ribadito, dal professor Alimonti e dal responsabile dell'ufficio tecnico di Pontinia, che il termine che scade la prossima settimana per l'integrazione dei documenti non è perentorio, che la documentazione presente nel plico del comune non è allegato alla procedura AIA-IPPC quindi serve come notizia, ma non è ufficiale, che il comportamento del ministero dell'ambiente non è esaustivo e che non ha fatto pervenire agli enti che si devono esprimere la documentazione. Le conclusioni, anche questo come concordato, sono che non appena il Professor Alimonti (che dovrebbe ricevere il plico entro lunedi) sarà in grado di esprimere un giudizio sarà riconvocato il tavolo tecnico, in base alla disponibilità del professore. Secondo un primo esame del professor Alimonti, oltre alle carenze riscontrate dall'Apat mancano i dati esaustivi sulle emissioni in aria, sui parametri meteo-climatici, sulla componente acqua e sull'inquinamento elettromagnetico, solo per citare gli aspetti più clamorosi. Libralato ricordava la grossa incongruenza sull'approvvigionamento idrico, vi è contraddizione tra prelievo dalla falda e dall'acquedotto. La dottoressa Valle ricordava la legge in materia e l'impossibilità ad utilizzare l'acqua dell'acquedotto come dichiarato nel progetto. Posizioni divergenti sui ricorsi legali, secondo il sindaco devono essere preceduti dal parere tecnico. Comunque il termine per il ricorso contro la procedura AIA-IPPC scade il 2 agosto, a meno che non si intendano sospesi i tempi legali allo stesso modo dei tempi tecnici, sui quali si era espressa la Dottoressa Valle. I 2 consiglieri provinciali presenti convenivano di affrontare l'argomento biomasse nella commissione ambiente di martedì 24 visti i tempi brevi a disposizione. La dottoressa Valle invitava a presentare prima del 2 da parte degli Enti locali, dei soggetti portatori di interesse pubblico e dei cittadini le eventuali osservazioni al progetto biomasse. Ricordava che alla conferenza dei servizi possono partecipare in modo attivo gli enti locali interessati individuati e informati dall'amministrazione provinciali e i cittadini interessati come auditori. Sicuramente l'amministrazione comunale di Pontinia, dopo un breve esame di maggioranza, la doverosa conferenza dei capigruppo, riunirà un tavolo tecnico, possibilmente allargato agli altri enti locali confinanti, per definire le linee guida in conferenza dei servizi dove andare con un tecnico esterno, come per il la turbogas con il professor Alimonti oppure con amministratori (Sindaco, assessore all'ambiente) e il con il responsabile del procedimento comunale.
Facendo una ricerca sul progetto e sui dati della Ditta attualmente titolare del progetto delle biomasse si scopre che:
Il progetto delle biomasse risulta ammesso al finanziamento in base alla legge 488/2003 bando 2003, graduatorie 2004, progetto 81509-12 per l'importo di € 8.128.758.
In merito al progetto delle biomasse si allega la Visura aggiornata dalla CCIAA della ditta Pontinia Rinnovabili srl (i dati sono pubblici)
Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di MILANO
Documento n . A GW017200309430000025 estratto dal Registro Imprese in data 19/07/2007
Denominazione:
PONTINIA RINNOVABILI S.R.L.
Forma giuridica:
SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA CON UNICO SOCIO
Sede legale:
MILANO (MI)
VIA DE CASTRO GIOVANNI 4 cap 20144
Codice fiscale:
04035980962
Numero REA:
MI-1720583
Sede
Iscrizione REA Numero Repertorio Economico Amministrativo (REA): 1720583
Sede legale MILANO (MI)
VIA DE CASTRO GIOVANNI 4 cap 20144
Informazioni da statuto/atto costitutivo » Estremi di costituzione
Iscrizione Registro Imprese Codice fiscale e numero d'iscrizione: 04035980962
del registro delle imprese di MILANO
Data di iscrizione: 07/08/2003
Sezioni Iscritta nella sezione ORDINARIA il 07/08/2003
Informazioni costitutive Data atto di costituzione: 24/07/2003
Informazioni da statuto/atto costitutivo » Sistema di amministrazione e controllo
Durata della societa' Data termine: 31/12/2100
Scadenza esercizi Scadenza primo esercizio: 31/03/2004
Scadenza esercizi successivi: 31/3
Mesi di proroga dei termini di approvazione del bilancio: 2
Forme amministrative AMMINISTRATORE UNICO (in carica)
Informazioni da statuto/atto costitutivo » Oggetto sociale
Oggetto sociale OGGETTO SOCIALE:
- dell'attivita' di produzione, trasformazione, trasportoe commercializzazione di fonti e di materia energetiche, rinnovabili e non rinnovabili e loro derivati;
- dell'attivita' di produzione, trasformazione, trasporto e commercializzazione di energia elettrica e di vapore.
la societa' ha inoltre per oggetto la promozione, progettazione, direzione lavori, costruzione, fornitura, esercizio, manutenzione, coordinamento tecnico e finanziario, in proprio e per conto di terzi, di centrali, di impianti e di servizi ausiliari ed affini a quelli indicati in qualunque modo attinenti all'oggetto sociale. essa potra' compiere tutte le operazioni industriali, commerciali e finanziarie, mobiliari ed immobiliari che risulteranno utili o necessarie per il conseguimento dello scopo sociale.
potra' pure assumere interessenze e partecipazioni in altre societa' od enti aventi oggetto analogo od affine o comunque connesso al proprio, purche' tale attivita' sia esercitata in funzione strumentale al conseguimento del proprio
oggetto sociale.
potra' altresi' prestare fideiussioni e garanzie in genere, anche reali,
nell'interesse di terzi. e' tassativamente escluso l'esercizio nei confronti del pubblico di qualsiasi attivita' di carattere finanziario riservata a norma di legge.
la societa' potra' infine assumere finanziamenti con obbligo di rimborso, fruttiferi od infruttiferi, presso soci, con l'osservanza delle norme di legge sulla raccolta del risparmio tra il pubblico e pertanto nei limiti e con i criteri determinati dal comitato interministeriale per il credito ed il risparmio ai sensi dell'art. 11 del d.lgs. 1 settembre 1993 n. 385.
informazioni da statuto/atto costitutivo » poteri
poteri associati alla carica di
amministratore unico l'amministratore unico e' investito dei piu' ampi poteri per la gestione ordinaria e straordinaria della societa' senza eccezioni o limitazioni di sorta ed ha facolta' di compiere tutti gli atti ritenuti opportuni per l'attuazione e il raggiungimento degli scopi sociali, esclusi soltanto quelli che la legge e lo statuto riservano in modo tassativo all'assemblea.
la rappresentanza legale della societa' con l'uso della firma sociale sia di fronte ai terzi che in giudizio spetta all'amministratore unico.
l'amministratore unico puo' nominare direttori, nonche' procuratori ad negotia e mandatari in genere per determinati atti o categorie di atti, anche con facolta' di delega.
Capitale e strumenti finanziari
Capitale sociale in EURO Deliberato: 15.000,00
Sottoscritto: 15.000,00
Versato: 15.000,00
Conferimenti in DENARO
Soci e titolari di diritti su azioni e quote » Elenco dei soci e degli altri titolari di diritti su azioni o quote sociali al 24/07/2006
Pratica con atto del 24/07/2006 Data deposito: 25/07/2006
Data protocollo: 26/07/2006
Numero protocollo: MI-2006-238230
L'impresa ha depositato, insieme al bilancio, dichiarazione che l'elenco dei soci e degli altri titolari di diritti su azioni e quote sociali alla data dell'atto non e' variato rispetto all'ultimo depositato
Capitale sociale Capitale sociale dichiarato sul modello con cui e' stato depositato l'elenco soci: 15.000,00 EURO
PROPRIETA' Quota di nominali: 15.000,00 EURO
CARLO GAVAZZI GREEN POWER S.P.A.
Codice fiscale: 02420520161
Tipo di diritto: PROPRIETA'
Amministratori » Forma amministrativa adottata
AMMINISTRATORE UNICO Numero amministratori in carica: 1
Durata in carica: FINO ALLA REVOCA
Amministratori » Elenco amministratori
AMMINISTRATORE UNICO FADDA ANTONIO
Nato a BOLOTANA (NU) il 11/02/1946
Codice fiscale: FDDNTN46B11A948T
Residenza MILANO (MI)
VIA DE CASTRO GIOVANNI 4 cap 20144
Cariche e poteri AMMINISTRATORE UNICO nominato con atto del 24/07/2003
Durata in carica: FINO ALLA REVOCA
Data presentazione carica: 01/08/2003
Titolari di altre cariche o qualifiche
SOCIO UNICO CARLO GAVAZZI GREEN POWER S.P.A.
Codice fiscale: 02420520161
Numero repertorio economico amministrativo: MI 1614282
Sede MILANO (MI)
VIA DE CASTRO GIOVANNI 4 cap 20144
Cariche e poteri SOCIO UNICO
Iscritto nel libro dei soci dal 24/07/2003
Attivita', albi ruoli e licenze » Attivita'
Stato attivita' Impresa INATTIVA
Aggiornamento Impresa
Data ultimo protocollo: 26/07/2006
Regio decreto 27 luglio 1934, n. 1265
Testo unico delle leggi sanitarie
Articoli da 1 a 215 (omissis)
Art. 216
Le manifatture o fabbriche che producono vapori, gas o altre esalazioni insalubri o che possono riuscire in altro modo pericolose alla salute de gli abitanti sono indicate in un elenco diviso in due classi.
La prima classe comprende quelle che debbono essere isolate nelle campagne e tenute lontane dalle abitazioni; la seconda, quelle che esigono speciali cautele per la incolumità del vicinato.
Questo elenco, compilato dal Consiglio superiore di sanità, è approvato dal Ministro per l'interno, sentito il Ministro per le corporazioni, e serve di norma per l'esecuzione delle presenti disposizioni.
Le stesse norme stabilite per la formazione dell'elenco sono seguite per iscrivervi ogni altra fabbrica o manifattura che posteriormente sia riconosciuta insalubre.
Una industria o manifattura la quale sia inserita nella prima classe, può essere permessa nell'abitato, quante volte l'industriale che l'esercita provi che, per l'introduzione di nuovi metodi o speciali cautele, il suo esercizio non reca nocumento alla salute del vicinato.
Chiunque intende attivare una fabbrica o manifattura, compresa nel sopra indicato elenco, deve quindici giorni prima darne avviso per iscritto al podestà, il quale, quando lo ritenga necessario nell'interesse della salute pubblica, può vietarne la attivazione o subordinarla a determinate cautele.
Il contravventore è punito con la sanzione amministrativa da L. 40.000 a L 400.000.
Art. 217
Quando vapori, gas o altre esalazioni, scoli di acque, rifiuti solidi o liquidi provenienti da manifatture o fabbriche, possono riuscire di pericolo o di danno per la salute pubblica, il podestà prescrive le norme da applicare per prevenire o impedire il danno o il pericolo e si assicura della loro esecuzione ed efficienza.
Nel caso di inadempimento il podestà può provvedere di ufficio nei modi e termini stabiliti nel testo unico

di: Giorgio Libralato


Raffaele TranoPontinia: Rifiuti interrati, plauso alle forze dell'ordine ed agli attivisti
letture: 2661
14 giugno 2019 di Raffaele Trano Portavoce M5S
Pontinia compie 80 anni e presenta 'La terra promessa'Pontinia: Pontinia compie 80 anni e presenta 'La terra promessa'
letture: 1827
05 dicembre 2014 di TF Press
Pontinia Rock & Blues Festival XV edizione 18,19 e 20 luglio 2014Pontinia: Pontinia Rock & Blues Festival XV edizione 18,19 e 20 luglio 2014
letture: 2205
10 luglio 2014 di TF Press
Giuseppe SimeonePontinia: Occupazione, Simeone: "Crisi Sapa, Regione al fianco dei lavoratori per combattere la crisi"
letture: 2089
16 maggio 2014 di TF Press
I rifiuti segnalati da Pontinia ecologia e territorio ( Foto: h24notizie )Pontinia: Pontinia, rifiuti abbandonati in centro
letture: 1987
14 aprile 2014 di TF Press
Accademia pontiniaPontinia: Costituzione di nuova Accademia delle Idee di Pontinia (LT) "Accademia delle Idee" si espande su Pontinia la voglia di cambiare.
letture: 3471
19 marzo 2014 di pinopress
Il maestro PerilliPontinia: Festival "Folk a metà" al Teatro Fellini L'evento a Pontinia. Domenica 9 a Frosinone.
letture: 3100
28 febbraio 2014 di Michele Ciorra
Di qui e d'altrovePontinia: La patria sospesa dell'emigrante, nella musica narrata di Angel Luis Galzerano Tappa a Pontinia per lo scrittore cantautore uruguayano, domenica 22 luglio ore 19
letture: 4714
21 luglio 2012 di Rosa Manauzzi
Pontinia: "Le tele della Saltarelli e il pathos del TangoArgentinoLatina" Prima serata al Fellini della rassegna "Ottobre in Musica"
letture: 3167
22 ottobre 2011 di Comunicatistampa
Pontinia: Programma Ottobre in Musica 2011 La rassegna, organizzata da Paola Sangiorgi, Direttrice Organizzativa del Teatro Fellini di Pontinia. (1)
letture: 3680
21 ottobre 2011 di Comunicatistampa








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
pericolo rifiuti radioattivi
Discarica Borgo Montello Latina infrazione europea conferimento tal quale
letture: 2727
16 settembre 2012
Festa del clima e del lavoro globale - global work party
letture: 2786
09 ottobre 2010
Incontro su nucleare e incidente Chernobyl con professor Bandazhevsky
letture: 3162
08 settembre 2010
Contro le centrali nucleari e per l'indipendenza dell'OMS, da Chernobyl
letture: 2720
07 luglio 2010
Come si vive in uno stato dove non c'è libertà di informazione? (1)
letture: 2816
05 giugno 2010
Incontro sulle centrali energetiche
letture: 3292
05 giugno 2010
Io supporto il Fatto Quotidiano di Marco Travaglio
letture: 2861
05 giugno 2010
Manifestazione unitaria contro gli impianti nocivi
letture: 3370
29 maggio 2010
Turbogas Pontinia udienza 4 giugno al consiglio di stato
letture: 3228
29 maggio 2010
Pontinia, Fontana di Muro, Gricilli e l'atlante delle sorgenti della provincia di Latina
letture: 3683
29 maggio 2010