Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.651
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
Wednesday
18
May
S. Felice fr.
Compleanno di:
sex adiluca80
sex sgilly
nel 1921: Entra in commercio il cerotto, inventato da un impiegato della Johnson & Johnson.
dw

Home » News » Latina » Gaeta » Turismo: dalla Campania al Gol...
Wednesday 04 July 2007
Turismo: dalla Campania al Golfo di Gaeta (segue)
letture: 4768
Gigio Rosa
Gigio Rosa
Gaeta: Le mie posizioni nei confronti del turismo pendolare sono già note agli utenti più "anziani" di TeleFree. Sono napoletano, frequento il litorale da bambino e durante tutto l'anno, amo questa terra dal profondo, ho sposato una formiana doc, viviamo ancora a Caserta perchè il lavoro non ci consente di vivere a Formia.

Fino a quando, qualsiasi tentativo di insediamento turistico o politica di turismo di massa da parte delle amministrazioni comunali verrà frenato ed ostacolato, il problema sarà sempre lo stesso: pendolarismo, traffico, sporcizia, inciviltà.

E' un problema di "mordi e fuggi": quei comportamenti sono gli stessi di chi va a fare un picnic fuori porta. Se hai a disposizione poche ore di svago, vorrai essere certo di aver fatto tutto quello che ti andava: mare, sole, giochi, cibo, shopping, etc. Vorresti fare tutto i 5-6 ore, paradossalmente aumentando lo stress e l'insofferenza.

La cosa si risolve pensandola alla "romagnola", dalla A alla Z.

1) ALBERGHI: pochi e costosissimi! In Romagna moltissimi e per tutte le tasche. Mi costa molto meno un weekend a Rimini o Riccione compreso il viaggio, che a Gaeta o Sperlonga! Aumentando gli alberghi a costi accessibili (che peraltro mancano di sana pianta), aumenterebbero le famiglie "civili" in zona che sceglierebbero la sosta notturna piuttosto che il serpentone di traffico. Aumenterebbe il flusso economico dell'indotto grazie alle necessità di chi resta a dormire in zona: ristoranti, bar, svago, shopping, etc. con la conseguenza di non vedere più attività commerciali chiudere e residenti cercare fortuna altrove. Perchè non concedere la possibilità di costruire alberghi e/o pensioni mirati ad un pubblico di reddito medio-basso? Magari in zone diverse dal centro o dal litorale: pensiamo ai comuni intorno alla superstrada per Cassino. Eppure si edifica ancora facilmente per residenziale e commerciale... Mah! Tutta la zona dovrebbe essere anche base per chi vuole visitare Roma, Napoli, e tutte le isole pontine e campane!

2) LIDI: pochi e scarsamente organizzati! In Romagna sono centinaia e tutti superattrezzati, dal parcheggio alla ristorazione, fino alle attrezzature sportive. E' normale trovare spiagge affollate e scarsa civile convivenza senza un ordine delle cose. E' come avere una montagna di rifiuti per terra ed una cartaccia tra le mani da buttare: cosa fai? Cerchi il cestino più vicino o ti lasci tentare dalla facilità con cui puoi sbarazzarti della cartaccia? E' una metafora un pò arzigogolata ma che rende l'idea: per esempio, se avessi un campo di beach volley a pochi metri, non giocherei con il pallone tra gli ombrelloni. Se avessi la certezza di mangiare bene e con poco direttamente sul lido, eviterei di portarmi il panino ed i conseguenti rifiuti, etc... E più in generale, il campano, ha una vecchia e stranissima abitudine: quella di adeguarsi quasi perfettamente ai posti in cui si trova. Si dice sempre che il napoletano al nord si ferma al rosso e rispetta i segnali stradali (tanto per fare un esempio spicciolo). Se non lo fa a Formia e Gaeta, evidentemente vuol dire che non trova tante differenze rispetto alle proprie zone di appartenenza. Il campano rispetta l'ordine se tutto intorno a se è ordine, altrimenti si sente in diritto di fare quello che gli pare dato che lo fanno gli altri. Gli unici litorali, dove peraltro l'organizzazione a mio avviso non è granchè, sono quelli di Scauri e di Serapo, dove i lidi sono più una raccolta di umanità che aziende offrenti servizi. E pensare che il nostro (vostro) mare non ha nulla a che vedere con quello romagnolo che in pratica è come se non ci fosse! Sono molto curioso di capire come si svilupperà l'arenile appena "ripasciuto", più per il problema parcheggi e strade di accesso che per quello relarito al piano di utilizzo degli arenili. Vi invito a visitare i litorali di Pozzuoli e zona flegrea, Licola e Varcaturo. Non avete idea di quanto si siano organizzati nel giro di dieci anni. Ci sono lidi bellissimi, competitivi, con parcheggi semplici e compresi, attrezzati, puliti e professionali. ma perchè non ci si muove in questa direzione oltre il Garigliano?

3) STRADE: ne vogliamo davvero parlare? Pedemontana: la parola più usata dai pontini quando si parla di traffico. Ed hanno tutti ragione. E' proprio incivile avere una sola arteria di accesso dopo anni ed anni. Addirittura nella disastrata Campania hanno risolto terrificanti problemi di traffico con la costruzione di arterie alternative: la superstrada dei comuni vesuviani (una specie di pedemontana che cerchia il Vesuvio), i due assi mediani sopraelevati che attraversano tutti i comuni della provincia di Napoli e Caserta, dal vesuvio alla domiziana evitando così la vecchia circumvallazione esterna di Napoli. E arrivati lì, ormai sono decenni che la domiziana è evitata da un'altra sopraelevata che costeggia il litorale da Licola a Mondragone. Ma a Formia, a parte qualche rotonda, i cui lavori inspiegabilmente si fanno sempre nei periodi di maggior traffico (estate), nessuna novità. Inevitabile il traffico da imbuto. Inutile parlare anche qui di Romagna...

4) TRASPORTI: mai pensato a delle navette per il mare? Mai pensato a megaparcheggi fuori porta e navette per i bagnanti? Tipo: parcheggio al mercato (o.spaventola) e vado al mare con il pulmino. Chiudo l'accesso alle auto nei giorni nelle ore cruciali lungo i litorali "tragici" e consento solo il passaggio di mezzi organizzati (pulman per esempio) e mezzi pubblici. Insomma, arrivando dalla Campania, l'unico modo per raggiungere il mare mi resta l'auto (o la moto) per cui tento di arrivarci da solo a tutti i costi. Non ho alternative. E mi sarebbe assai comoda la linea ferroviaria Formia-Gaeta, in modo da parcheggiare a Formia e arrivare al mare a Gaeta a piedi. C'è molto da fare ancora in zona sotto questo aspetto che, mi risulta, in passato era molto meglio gestito e servito.

5) PARCHEGGI: a Formia e Sperlonga qualcosa si muove, ma a Gaeta? Solo lamenti, ma soluzioni? Quasi ovunque si sono trovate soluzioni per i parcheggi turistici, parlo di Amalfi, Vietri, Positano, realtà simili a Gaeta per dimensioni del centro storico e per accessibilità. Ma a Gaeta, dove cavolo parcheggio? In quale spiazzo, multipiano o altro posto se non quelle poche strisce blu? Solo lamenti infiniti contro tutto e tutti, ma nessuno si rimbocca davvero le maniche.

5) FITTI: ma perchè dovrei venire a Formia Gaeta, Sperlonga, Scauri, Minturno, etc. in inverno? Quali attrattive mi offre la zona se non una discreta tranquillità (anzi, sarebbe il caso di prevedere più case di riposo!) e panorami vari? I proprietari di case, apparentemente esosi, assumono un comportamento chiaro ed inevitabile. Fitto alto nei mesi estivi, perchè comunque non fitterei negli altri mesi. Un pò perchè non c'è nulla da fare e non c'è quindi turismo, e un pò perchè non essendoci altre attività a causa della fuga dei locali, non ho richieste di fitto nemmeno dai residenti. Anche questa è una conseguenza della non volontà di sviluppare il turismo di massa in zona, politica che può portare a pensare erroneamente ad uno sfacelo o a pensieri di distruzione e che invece sarebbe la panacea di tantissimi mali, sociali, economici e civili. Più gente, più fitti, più soldi, più lavoro, più servizi pubblici, più tasse, più civiltà, più ordine in tutto.

6) PROMOZIONE TURISTICA: scusate, ma il litorale si autopromoziona? E dove? E quando? Ma l'Ept (ente promozione turistica) c'è? E cosa fa? Ma i prodotti tipici del posto, sono promozionati abbastanza? Al di fuori della regione Lazio, sanno quali sono i prodotti tipicamente pontini, a parte l'oliva di Gaeta (che poi è itrana)? E le tradizioni? A parte gli stupendi fuochi di S.Giovanni e S, Erasmo, quali altre feste o ricorrenze o sfilate si fanno? Per esempio, processioni in acqua tipo S.Giovanni, procesioni alla Madonna della Civita, non si dovrebbero esaltare un pochino di più fuori mura? Per non parlare di terme... A Ischia ci campano da secoli con le acque sulfuree. E che dire del Parco degli Aurunci? No agriturismi? No escursioni organizzate? E che mi dite dello stato di abbandono del porticciolo romano di Gianola? E poi, fiere, sagre, meeting: dove sono queste tipiche manifestazioni estive, calamite di turismo? Non fatemi i soliti piccoli esempi perchè li conosciamo già... Come la festa della tiella di Gaeta, fatta per i gaetani, con le tielle contate! Insomma, in quanto a promozione turistica ALTERNATIVA AL MARE siamo veramente rovinati. Per i campani, Formia = mare e basta. Non va bene, bisogna lavorarci su e presto. Pensate solo che tutto il basso Lazio dovrebbe/potrebbe essere la perfetta base per i turisti che vogliono visitare sia Napoli che Roma, in quanto sostanzialmente equidistante da entrambe. Invece i turisti diretti a Napoli li fanno dormire A BAIA DOMIZIA!

7) PORTI: che dire? Vogliamo parlare di un posto barca piccolo a Formia che costa 4000 euro all'anno? O delle chiacchiere decennali sui porti e porticcioli? Va bene che la barca è un bene di lusso, ma senza i posti barca, il lusso non arriva... Ah: quest'anno non hanno ripristinato la tratta Formia-Ischia...

Vorrei scrivere molto altro, ma il lavoro mi chiama! Sorry..

Meditate gente, meditiamo... Dobbiamo darci da fare! Per noi, per i figli e per il benessere di tutti. Il futuro ci attende e ormai ci siamo.

Gigio Rosa

postato da: gigiorosa  


Il velo della VeronicaGaeta: IL VELO DELLA VERONICA Collezione Arte Sacra Nostrana 2022
letture: 1524
01 May 2022 di Kocis
(a domanda rispondo)Gaeta: PATERNITA' IN BIANCO E NERO .
letture: 11776
03 February 2022 di Kocis
AlternativaGaeta: Stazione, amministrazione di Gaeta in stato confusionale
letture: 9651
02 February 2022 di nessuna
On. Raffaele TranoGaeta: Compravendita della stazione, Gaeta alza a testa!
letture: 9029
31 January 2022 di nessuna
ex Stazione di GaetaGaeta: Scendiamo in piazza per riappropriarci dell'area dell'ex stazione. Contro l'ennesimo tentativo di privatizzazione e svendita del nostro territorio.
letture: 9392
26 January 2022 di Benedetto Crocco
Partito ComunistaGaeta: Appello al sindaco che “non sapeva”: ripristinare la viabilità al piazzale dell'ex stazione.
letture: 9639
19 January 2022 di Benedetto Crocco
Gennaro e PeppinoGaeta: Vero o falso? .
letture: 12993
08 January 2022 di Kocis
Parcheggi a pagamentoGaeta: Gaeta, Non c'è pace per la sosta a pagamento Appalto poco remunerativo, si attendono le decisioni del Tar
letture: 14835
29 October 2021 di nessuna
Spiaggia di SerapoGaeta: L'estate sta finendo e un anno se ne va............ Critiche , piuttosto amare, sull'estate gaetana che volge al termine. (2)
letture: 4536
08 September 2021 di enrico90
Strisce blu a Gaeta.Gaeta: Solidarietà del PC ai lavoratori Blu Service. Sostegno a chi lotta per il lavoro. (2)
letture: 4933
14 August 2021 di Benedetto Crocco








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
I Teletubbies al Campania
letture: 2499
17 February 2012
Carlo Pignatelli e Fondazione Cannavaro-Ferrara per Yes Pellecchia
letture: 4263
08 November 2011
AUTISMO: a Formia due seminari informativi
letture: 2845
11 October 2007
La rotonda vista qualche mese fa dal satellite di Google Earth
In apertura la rotonda "dei Carabinieri" (12)
letture: 3332
16 July 2007
Gigio Rosa
Turismo: dalla Campania al Golfo di Gaeta (segue) (54)
letture: 4769
04 July 2007
La tiella, questa sconosciuta
La TIELLA, questa sconosciuta (22)
letture: 4045
29 May 2006
Il nuovo governo (1)
letture: 3973
23 May 2006
Gigio Rosa e Ligabue
Gigio Rosa intervista Luciano Ligabue
letture: 15285
30 March 2006
Ligabue
Ligabue a Radio Marte
letture: 4860
28 March 2006
destra o sinistra?
Ma questa community è di destra o di sinistra? (21)
letture: 3403
09 March 2006


Commenti: 54

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2022 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2022 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it