Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 18/11 al 29/02 Formia: All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 11632
dal 10/01 al 19/04 Golfo di Gaeta: XX corso di fotografia digitale
letture: 4493
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.608
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
martedì
21
gennaio
S. Agnese V.m.
Compleanno di:
sex Fede67
sex libera63
sex mas08
sex ProgettoComu...
sex RivoluzioneC...
sex sergiobagnol...
nel 1903: Il mago Houdini, evade da una stazione di polizia ad Amsterdam.
nel 1940: Nasce a Columbus (ohio) il golfista Jack William Nicklaus. Vincerà 89 tornei,tra cui 18 "Majors". Tra i suoi record:12 volte in buca con un solo colpo.
nel 1950: A Londra muore George Orwell, l'autore di "1984"
nel 1954: Viene varato il primo sottomarino atomico. E' il Nautilus.
dw

Home » News » Latina » Pontinia » Pontinia, la carta di Lipsia p...
giovedì 21 giugno 2007
Pontinia, la carta di Lipsia per le città sostenibili
strategie di sviluppo urbano integrato
letture: 2491
Pontinia: I ministri dell'urbanistica di 27 Paesi della UE invitano gli stati membri ad attuare una serie di iniziative di programmazione, partecipazione e miglioramento del tessuto urbanistico e sociale.
In pratica chiedono l'attuazione di quanto gli ambientalisti in generale e i verdi della provincia di Latina, chiedevano da anni:
- di fare un maggiore ricorso alle strategie della politica di sviluppo urbano integrato, che consenta un migliore coordinamento degli investimenti pubblici e privati ed un maggiore coinvolgimento dei cittadini;
- di creare ed assicurare spazi pubblici di alta qualità, accrescendo l'interazione tra architettura, pianificazione infrastrutturale e urbanistica;
- di modernizzare le reti infrastrutturali e migliorare l'efficienza energetica, con particolare attenzione per la gestione del traffico e per il trasporto integrato, incluse piste ciclabili e aree pedonali. Deve essere migliorata l'efficienza energetica degli edifici e deve essere privilegiata una struttura compatta degli insediamenti attraverso una pianificazione che impedisca la dispersione urbana.
Quello che in Italia e in provincia di Latina viene spesso visto come un'utopia, se non con sospetto, l'Europa lo attua da anni e con ottimi risultati, per il miglioramento ambientale e per la programmazione territoriale.
Sicuramente il comune di Pontinia che ha visto un inconsueto risveglio dei temi ambientali vorrà aderire alla carta di Lipsia, diventando città sostenibile.
Sarà un modo di dare precise indicazioni verso la programmazione sociale, economica, urbanistica ed ambientale, tramite la necessaria partecipazione dei Cittadini e per contrastare progetti che con Pontinia non sono compatibili:
- inceneritore;
- centrale elettrica a biomasse delle caratteristiche e capacità progettata a Mazzocchio, tutt'ora in attesa delle autorizzazioni;
- centrale elettrica a turbogas;
- centri commerciali.
Pontinia 20 giugno 2007 Ecologia e Territorio Giorgio Libralato

Carta di Lipsia sulle città europee sostenibili
Dalla UE: sviluppo urbano integrato e spazi pubblici di alta qualità
di Rossella Calabrese
20/06/2007 - I 27 Stati membri dell'Unione Europea hanno adottato la "Carta di Lipsia sulle città europee sostenibili".
I Ministri dell'urbanistica, riuniti a Berlino il 24 maggio scorso, hanno firmato un documento con il quale si impegnano:
- ad iniziare un dibattito politico nei loro Stati su come integrare i principi e le strategie della Carta di Lipsia nelle politiche di sviluppo nazionale, regionale e locale;
- ad usare lo strumento di sviluppo urbano integrato e la relativa governance per la sua attuazione e, a questo fine, creare le strutture più opportune a livello nazionale;
- a promuovere la costituzione di un'organizzazione territoriale equilibrata, basata su una struttura urbana europea policentrica.
Con la Carta, predisposta dalla presidenza tedesca dell'Ue, i Ministri si impegnano a mantenere l'equilibrio sociale all'interno delle città e tra di esse, garantendo la loro diversità culturale e introducendo un'alta qualità in settori quali il design urbano, l'architettura e l'ambiente.
I Ministri, quindi, raccomandano:
- di fare un maggiore ricorso alle strategie della politica di sviluppo urbano integrato, che consenta un migliore coordinamento degli investimenti pubblici e privati ed un maggiore coinvolgimento dei cittadini;
- di creare ed assicurare spazi pubblici di alta qualità, accrescendo l'interazione tra architettura, pianificazione infrastrutturale e urbanistica;
- di modernizzare le reti infrastrutturali e migliorare l'efficienza energetica, con particolare attenzione per la gestione del traffico e per il trasporto integrato, incluse piste ciclabili e aree pedonali. Deve essere migliorata l'efficienza energetica degli edifici e deve essere privilegiata una struttura compatta degli insediamenti attraverso una pianificazione che impedisca la dispersione urbana.
Un'attenzione particolare è dedicata ai quartieri degradati all'interno del contesto cittadino: per realizzare gli obiettivi di coesione sociale ed integrazione nelle città e nelle zone urbane, strumenti efficaci possono essere delle politiche di alloggi sociali ben concepite.
Viene evidenziato, infine, che le città hanno bisogno di incentivi per cogliere le sfide in maniera responsabile e di una solida base finanziaria che fornisca stabilità di lungo periodo. Le nuove iniziative dell'UE, JESSICA e JEREMIE, sostenendo la creazione di fondi di sviluppo urbano e fondi per le PMI, usando strumenti di ingegneria finanziaria per impiegare il capitale privato nell'attuazione delle strategie di sviluppo urbano integrato, offrono opportunità promettenti per accrescere l'efficacia delle risorse finanziarie nazionali ed europee.
"Noi sottolineiamo - conclude la Carta - l'importanza di uno scambio sistematico e strutturato di esperienza e conoscenza nel campo dello sviluppo urbano sostenibile. Allo stesso tempo abbiamo bisogno di una piattaforma europea che metta insieme e sviluppi buone pratiche, statistiche, studi di benchmarking, valutazioni e altre ricerche urbane per sostenere gli attori coinvolti nello sviluppo urbano a tutti i livelli e in tutti i settori".
(riproduzione riservata)
Carta di Lipsia sulle città europee sostenibili
I 27 Stati membri dell'Unione Europea hanno adottato la "Carta di Lipsia sulle città europee sostenibili". I Ministri dell'urbanistica, riuniti a Berlino il 24 maggio scorso, hanno firmato un documento con il quale si impegnano:
- ad iniziare un dibattito politico nei loro Stati su come integrare i principi e le strategie della Carta di Lipsia sulle Città Europee Sostenibili nelle politiche di sviluppo nazionale, regionale e locale;
- ad usare lo strumento di sviluppo urbano integrato e la relativa governance per la sua attuazione e, a questo fine, creare le strutture più opportune a livello nazionale;
- a promuovere la costituzione di un'organizzazione territoriale equilibrata, basata su una
struttura urbana europea policentrica.
Con la Carta, predisposta dalla presidenza tedesca dell'Ue, i Ministri si impegnano a mantenere l'equilibrio sociale all'interno delle città e tra di esse, garantendo la loro diversità culturale e introducendo un'alta qualità in settori quali il design urbano, l'architettura e l'ambiente.
I Ministri, quindi, raccomandano:
1. di fare un maggiore ricorso alle strategie della politica di sviluppo urbano integrato, che consenta un migliore coordinamento degli investimenti pubblici e privati ed un maggiore coinvolgimento dei cittadini;
U.E : I 27 adottano la Carta di Lipsia il 24 maggio scorso "Carta per città europee sostenibili.
A Berlino i ministri all'Urbanistica dei 27 paesi dell'UE hanno sottoscritto il 24 maggio un documento in cui si impegnano a migliorare la viabilità nelle aree urbane dell'UE. Tra gli obiettivi c'è quello di lavorare insieme per ridurre nelle città l'esclusione sociale e l'isolamento di alcuni quartieri e di creare un modello urbano tenendo conto della partecipazione degli abitanti alla pianificazione urbana oltre ad un migliore coordinamento degli investimenti pubblici e privati - ha detto il ministro tedesco Wolfgang Tiefensee che rappresenta il Paese Presidente di turno dell'UE -.
28 Maggio
LIVORNO. Il 24 e il 25 maggio scorsi a Lipsia è stata adottata dai ministri dell'urbanistica dei 27 paesi Ue la "Carta di Lipsia sulle città europee sostenibili".
Nel primo passaggio della carta si legge: «Noi ministri responsabili per lo sviluppo urbano dei paesi membri dell'Ue consideriamo le città europee, così come si sono sviluppate nel corso dei secoli, come un patrimonio economico, sociale e culturale di valore elevatissimo e insostituibile» ma aggiungono «sono allo stesso tempo afflitte da problemi demografici, ambientali, disequità sociale» ed è la prima volta che i ministri europei si accordano su dei principi comuni per una politica di sviluppo urbano in chiave sostenibile.
Il documento mette in luce l'importanza della pianificazione urbana integrata, che è considerata condizione essenziale per lo sviluppo sostenibile delle città europee. E pone particolare accento sulle strategie per la valorizzazione del tessuto urbano, il miglioramento delle economie locali e del mercato del lavoro, i mezzi di trasporto non inquinanti e l'integrazione degli immigrati.
La Carta, predisposta dalla presidenza tedesca dell'Ue, evidenzia la necessità di rafforzare la partecipazione delle città e delle regioni europee al processo decisionale comunitario, tenendo conto delle diversità specifiche che esse hanno, ma affidando loro un ruolo attivo per stimolare la crescita sostenibile e l'occupazione e per l'individuazione di strategie di pianificazione integrata per rilanciare e riqualificare le regioni urbane europee.
«Le regioni e le città partecipano in prima linea al nostro sforzo congiunto volto a garantire più crescita, occupazione di qualità e innovazione nell'Unione europea» ha dichiarato la commissaria europea per la politica regionale Danuta Hubner.
«La riunione ministeriale - ha aggiunto - dimostra l'importanza che la presidenza tedesca attribuisce al legame tra lo sviluppo territoriale e urbano e la strategia di Lisbona per la crescita e l'occupazione. I nuovi programmi della politica di coesione per il periodo 2007-2013 e le priorità indicate nell'Agenda territoriale e nella Carta di Lipsia mi convincono che siamo sulla strada giusta per un'Unione più competitiva e coesa».
Parlando a nome di 130 sindaci europei, Gérard Collomb, sindaco di Lione, presidente della rete dei primi cittadini d'Europa (Eurocities ha elogiato i ministri dell'Unione per l'iniziativa ed li ha invitati a lavorare in stretta collaborazione con le città per affrontare le sfide del XXI° secolo che colpiscono direttamente gli agglomerati urbani, come la globalizzazione e l'emarginazione sociale. 30/05/2007
Le città d'Europa al centro dello sviluppo
Adottata dai ministri dell'Ue la Carta di Lipsia sulle città europee sostenibili
"Noi ministri responsabili per lo sviluppo urbano dei paesi membri dell'Ue consideriamo le città europee, così come si sono sviluppate nel corso dei secoli, come un patrimonio economico, sociale e culturale di valore elevatissimo e insostituibile": è questo il primo passaggio della "Carta di Lipsia sulle città europee sostenibili" adottata dai ministri dell'urbanistica dei 27 paesi Ue nel corso del vertice informale svoltosi a Lipsia il 24 e il 25 maggio. Il documento mette in luce l'importanza della pianificazione urbana integrata, condizione essenziale per lo sviluppo sostenibile delle città europee. E' la prima volta che i ministri europei si accordano su dei principi comuni per la politica di sviluppo urbano.
Al centro della Carta le strategie per la valorizzazione del tessuto urbano, il miglioramento delle economie locali e del mercato del lavoro, i mezzi di trasporto non inquinanti e l'integrazione degli immigrati. La bozza del testo, predisposta dalla presidenza tedesca dell'Ue, è stata approvata insieme all'Agenda territoriale europea.
Rispetto all'agenda, la Carta appare molto più articolata; il testo evidenzia la necessità di rafforzare la partecipazione delle città e delle regioni europee al processo decisionale comunitario, tenendo conto delle diversità e affidando loro un ruolo attivo per stimolare la crescita sostenibile e l'occupazione.
La Carta di Lipsia sottolinea la necessità di strategie di pianificazione integrata per rilanciare e riqualificare le regioni urbane europee e rilancia alcune direttive che erano già state delineate dal quadro d'azione sullo sviluppo urbano sostenibile della Commissione europea del 1998 e dallo schema di sviluppo dello spazio europeo del 1999.
"Le regioni e le città partecipano in prima linea al nostro sforzo congiunto volto a garantire più crescita, occupazione di qualità e innovazione nell'Unione europea", ha dichiarato la commissaria europea per la politica regionale Danuta Hübner. "La riunione ministeriale - ha aggiunto - dimostra l'importanza che la presidenza tedesca attribuisce al legame tra lo sviluppo territoriale e urbano e la strategia di Lisbona per la crescita e l'occupazione. I nuovi programmi della politica di coesione per il periodo 2007-2013 e le priorità indicate nell'Agenda territoriale e nella Carta di Lipsia mi convincono che siamo sulla strada giusta per un'Unione più competitiva e coesa".
Positivo anche il commento del presidente della rete dei primi cittadini d'Europa (Eurocities), Gérard Collomb, sindaco di Lione. Parlando a nome di 130 sindaci europei, Collomb ha invitato i ministri dell'Unione a lavorare in stretta collaborazione per affrontare le sfide del 21° secolo che colpiscono direttamente gli agglomerati urbani, come la globalizzazione e l'emarginazione sociale.

di: Giorgio Libralato


Raffaele TranoPontinia: Rifiuti interrati, plauso alle forze dell'ordine ed agli attivisti
letture: 2662
14 giugno 2019 di Raffaele Trano Portavoce M5S
Pontinia compie 80 anni e presenta 'La terra promessa'Pontinia: Pontinia compie 80 anni e presenta 'La terra promessa'
letture: 1832
05 dicembre 2014 di TF Press
Pontinia Rock & Blues Festival XV edizione 18,19 e 20 luglio 2014Pontinia: Pontinia Rock & Blues Festival XV edizione 18,19 e 20 luglio 2014
letture: 2210
10 luglio 2014 di TF Press
Giuseppe SimeonePontinia: Occupazione, Simeone: "Crisi Sapa, Regione al fianco dei lavoratori per combattere la crisi"
letture: 2091
16 maggio 2014 di TF Press
I rifiuti segnalati da Pontinia ecologia e territorio ( Foto: h24notizie )Pontinia: Pontinia, rifiuti abbandonati in centro
letture: 1989
14 aprile 2014 di TF Press
Accademia pontiniaPontinia: Costituzione di nuova Accademia delle Idee di Pontinia (LT) "Accademia delle Idee" si espande su Pontinia la voglia di cambiare.
letture: 3473
19 marzo 2014 di pinopress
Il maestro PerilliPontinia: Festival "Folk a metà" al Teatro Fellini L'evento a Pontinia. Domenica 9 a Frosinone.
letture: 3104
28 febbraio 2014 di Michele Ciorra
Di qui e d'altrovePontinia: La patria sospesa dell'emigrante, nella musica narrata di Angel Luis Galzerano Tappa a Pontinia per lo scrittore cantautore uruguayano, domenica 22 luglio ore 19
letture: 4718
21 luglio 2012 di Rosa Manauzzi
Pontinia: "Le tele della Saltarelli e il pathos del TangoArgentinoLatina" Prima serata al Fellini della rassegna "Ottobre in Musica"
letture: 3169
22 ottobre 2011 di Comunicatistampa
Pontinia: Programma Ottobre in Musica 2011 La rassegna, organizzata da Paola Sangiorgi, Direttrice Organizzativa del Teatro Fellini di Pontinia. (1)
letture: 3682
21 ottobre 2011 di Comunicatistampa








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
pericolo rifiuti radioattivi
Discarica Borgo Montello Latina infrazione europea conferimento tal quale
letture: 2728
16 settembre 2012
Festa del clima e del lavoro globale - global work party
letture: 2788
09 ottobre 2010
Incontro su nucleare e incidente Chernobyl con professor Bandazhevsky
letture: 3165
08 settembre 2010
Contro le centrali nucleari e per l'indipendenza dell'OMS, da Chernobyl
letture: 2721
07 luglio 2010
Come si vive in uno stato dove non c'è libertà di informazione? (1)
letture: 2817
05 giugno 2010
Incontro sulle centrali energetiche
letture: 3294
05 giugno 2010
Io supporto il Fatto Quotidiano di Marco Travaglio
letture: 2863
05 giugno 2010
Manifestazione unitaria contro gli impianti nocivi
letture: 3371
29 maggio 2010
Turbogas Pontinia udienza 4 giugno al consiglio di stato
letture: 3230
29 maggio 2010
Pontinia, Fontana di Muro, Gricilli e l'atlante delle sorgenti della provincia di Latina
letture: 3688
29 maggio 2010