Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 13/06 al 22/09 Pomezia: Arriva l'Estate 2019: Pomezia e Torvaianica in Festival
letture: 9832
dal 05/07 al 21/09 Formia: Siria, l'amore vince ogni paura
letture: 7461
18/10 Roma: Il Senato della Repubblica ospita il Premio Mondiale "Tulliola Renato Filippelli"
letture: 7360
18/10 Gaeta: L'ultimo buncker
letture: 1805
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.589
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
lunedì
16
settembre
SS. Cornelio e Cipriano
Compleanno di:
sex ari
sex uther
nel 1908: Viene fondata la casa automobilistica americana General Motors.
nel 1956: Franco Janich, difensore, esordisce in serie A. Giocherà altre 426 partite nella massima serie con Atalanta, Lazio e Bologna, senza segnare un solo gol. Record imbattuto.
dw

Home » News » Lo scrigno di TF » E Gaeta si consegnò alla destr...
domenica 02 settembre 2018
E Gaeta si consegnò alla destra, ma tornò alla vecchia Dc.
il Polo di Magliozzi conquista la città al primo turno. Debacle del centrosinistra dopo 8 anni. L'importante è cambiare?
letture: 2437
Data evento: martedì 28 mag 2002
massimo magliozzi
massimo magliozzi
Lo scrigno di TF: Dopo un'affannata campagna elettorale, una sfida che giorno dopo giorno sembrava più impari, un ballottaggio che tuttavia si pensava di acciuffae, in un mite lunedì Gaeta si è consegnata al centrodestra. Senza opporre resistenza, con noncuranza e quasi con liberazione. Una battuta sintetizza la situazione, un po' amaramente: "Nel 94 ci fu la vittoria di Berlusconi, ma nonostante questo a Gaeta trionfò la sinistra. Però, non aveva ancora governato per otto anni". Stavolta gli elettori sentivano di dover cambiare. La delusione, l'insoddisfazione hanno contribuito, più dell'onda lunga berlusconiana, più dell'invasione di onorevoli, europarlamentari, assessori tutti di destra, più della qualità dei candidati o dei programmi, a portare una vittoria fulminante della Casa della Libertà.
"Non mi aspettavo queste percentuali bulgare", ammette lo stesso Massimo Magliozzi, appena eletto sindaco con oltre il 60%. E si ha l'impressione che con le insegne del centrodestra sarebbe stata impresa facile per chiunque portare a casa una vittoria. Eppure la città sembrava, in superficie, più divisa.

Qualcuno avrà promesso voti a più di un candidato, nel Polo si litigava e aumentava il nervosismo. Ma, alle quattro e mezza di pomeriggio, dalla prima sezione, e poi via via dalle altre, arrivavano numeri inequivocabili: un rapporto di 500 a 200 per il centrodestra. Di Ciaccio, con un sorriso sportivo, dichiarava l'affondamento del centrosinistra, Magliozzi, sottobraccio all'onorevole, iniziava a stringere mani. Le liste solitarie di Rifondazione/Verdi e del Partito del sud si sono ritrovate schiacciate. Al vecchio Ciano, non rimaneva che dichiarare che "comunque cinquecento briganti hanno resistito al dominio padano, e ora ci ritroveremo a dare battaglia per avere un seggio al parlamento europeo".

Nella piazza del Comune, piena di gente, non c'è l'atmosfera di festeggiamenti come otto e quattro anni fa, quando sventolarono le bandiere rosse. Stavolta non sventola niente, ma sono in molti ad essere sereni, fiduciosi, rilassati. Molti elettori neanche ricordavano il nome del candidato della Cdl, né gliene importava; "l'importante è cambiare", ripetono in tanti. Ma non è stata né la rivoluzione, né l'avanzata della destra. Piuttosto, un ritorno al passato. Una maggioranza quieta e silenziosa, che non applaude ai comizi, che non sventola bandiere in piazza, e che sembra voler tornare ai tempi della vecchia Dc. Mentre Rifondazione diventa invisibile, An arranca, i Ds sprofondano e la Margherita fa flop, Forza Italia e Udc insieme raccolgono quasi il 50% dei consensi. E resuscita pure il garofano socialista, mentre riaffiorano qua e là personaggi della vecchia classe politica. Il voto del cambiamento si rivela così il più centrista e conservatore degli ultimi dieci anni. Molti sembrano sperare nel "miracolo gaetano", molti ci credevano così tanto da esser passati dalla sinistra alla destra nel giro di tre mesi. Per il centrosinistra, e anche per Rifondazione, una mazzata: l'ennesima bocciatura (non senza colpe) di un'esperienza di governo, pure se a livello locale, mentre il Polo fa il pieno di voti nei quartieri popolari; tra gli imprenditori e gli affaristi ma anche tra gli operai e i pensionati, e tra un buon numero di giovani.

Così, in un lunedì caldo, buono per fare un bagno, cade l'anomalia gaetana, il già decrepito fortino rosso, crolla senza sparare un colpo. Era già nell'aria, come un senso strisciante, questo "bisogno di cambiare". Cambiare, anche senza sapere dove, verso cosa, e a chi giova. Per protesta, per adeguamento e per rivincita.


***
Pubblicato su TeleFree.it il 28 maggio 2002
***

di: Luca Di Ciaccio


Treni d'ItaliaLo scrigno di TF: Treni d'Italia (2)
letture: 2773
01 novembre 2018 di lince
Tomba di Tullìola: ruderiLo scrigno di TF: Una seconda dipartita? La Tomba di Tullìola versa in gravi condizioni (6)
letture: 3335
04 settembre 2018 di Antonello Fronzuto
Lo scrigno di TF: Sdoganiamo Gigione! (2)
letture: 2098
04 settembre 2018 di Luca Di Ciaccio
IncendioLo scrigno di TF: Formia, la Città dei cortocircuiti Un ennesimo cortocircuito, questa notte, ha provocato danni ad un'altra struttura commerciale. (15)
letture: 7429
03 settembre 2018 di tank
Formia: spiaggia di VendicioLo scrigno di TF: Vendicio, sarebbe un vero scempio se... Lo spettro della cementificazione è tra noi. (6)
letture: 3690
02 settembre 2018 di Antonello Fronzuto
Lo scrigno di TF: Pedemontana: dire come stanno le cose.
letture: 1503
01 settembre 2018 di Enrico D'Angelis
Gaeta: darsena di San CarloLo scrigno di TF: Unicuique suum/2 A Formia gli inerti, a Minturno i divani. e a Gaeta? (10)
letture: 3256
01 settembre 2018 di Antonello Fronzuto
tankLo scrigno di TF: Bagnoli-Penitro. La votazione, una vittoria notevole per la città di Formia Libere considerazioni sul ruolo di internet e di TeleFree e sul Consiglio Comunale del 14 novembre 2005. (10)
letture: 2743
31 agosto 2018 di tank
elezioni 02Lo scrigno di TF: Diario da Gaeta/ Voti, promesse e sanatorie
letture: 1910
31 agosto 2018 di Luca Di Ciaccio
frittataLo scrigno di TF: Gli Uomini, che mascalzoni!... E le Donne? Rosa Russo Jervolino, Grazia Francescato, Maria Palumbo, Eleonora Zangrillo, Erminia Cicione, Maria Rita Manzo, ecco le Signore che stanno preparando la grande frittata (9)
letture: 2832
30 agosto 2018 di tank








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News correlate:
elezioni 02
Diario da Gaeta/ Voti, promesse e sanatorie
letture: 1910
31 agosto 2018
elezioni 02
Diario da Gaeta/Ultimi comizi: urla, dolcetti e invocazioni
letture: 1941
29 agosto 2018
elezioni 02
Diario da Gaeta/Giusta o sbagliata è la mia città
letture: 1801
26 agosto 2018
Diario da Gaeta/ Pallone, musica e tiella: per un voto in più... (1)
letture: 2282
20 agosto 2018
elezioni 02
Diario da Gaeta/ La rivoluzione non si può fare: ci conosciamo tutti (1)
letture: 2089
28 agosto 2018
elezioni 02
Gaeta 2002, tra orgoglio e disincanto
letture: 2004
18 agosto 2018

News dello stesso autore:
locandina compromessi sposi
I compromessi paesani
letture: 3194
30 gennaio 2019
gaeta
Luminarie e scion scion (1)
letture: 3143
06 gennaio 2019
sciuscio con nino granata
Intervista a Nino Cocchetto: ho salvato glie sciuscie
letture: 4610
31 dicembre 2018
gaeta
"Storie di un paese di mare", la Gaeta minima che tutti sanno ma nessuno vede
letture: 2030
25 ottobre 2018
scimmie
La via formiana allo spinello (5)
letture: 2004
18 ottobre 2018
antonio ciano
La verità su TMO e il Masaniello dell'etere
letture: 4158
05 ottobre 2018
scissure
Famiglie, nudisti e rave party: la doppia vita di una spiaggia
letture: 6732
28 settembre 2018
gaeta
L'estate del nostro scontento
letture: 2200
06 settembre 2018
Sdoganiamo Gigione! (2)
letture: 2098
04 settembre 2018
massimo magliozzi
E Gaeta si consegnò alla destra, ma tornò alla vecchia Dc. (6)
letture: 2438
02 settembre 2018


Commenti: 6

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2019 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2019 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it