Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 26/02 al 01/11 Sermoneta: Giardino di Ninfa, via alle prenotazioni online
letture: 16948
dal 01/05 al 31/05 Golfo di Gaeta: Il Maggio dei Libri
letture: 10019
dal 23/05 al 01/11 Cisterna: Il giardino di Ninfa riapre con nuove regole e un nuovo calendario
letture: 7938
dal 23/07 al 26/08 Formia: IL CINEMA E IL MARE: 6 classici da rivedere
letture: 2111
07/08 Priverno: "Emozioni" con Gianmarco Caroccia e Mogol al Parco Archeologico di Priverno
letture: 1896
dal 31/08 al 05/09 Sermoneta: Riapre l'antico castello di Ninfa
letture: 1187
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.623
visitatori:352
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
giovedì
06
agosto
Trasfigurazione di N.S.G.C.
Compleanno di:
sex deniel
sex depp90
sex Gasby
sex nowarnomango
sex olindoiannie...
sex ratto
sex sailorsun81
sex Sal
sex salkappa2
sex salmessina
sex turiddu
sex ysabella
nel 1945: Il bombardiere Enola Gay, un B.29 americano, sgancia una bomba atomica sulla città giapponese di Hiroshima. E' la prima volta che viene utilizzata un'arma nucleare: muoiono 140.000 persone, ma i danni da radiazioni per i sopravvissuti sono inquantificabili.
nel 1972: A Gap,Marino Basso conquista la maglia iridata ai mondiali su strada,superando Bitossi a 30 metri dal traguardo.
dw

Home » News » Latina » Lenola » Lenola e gli spiritelli "uafit...
giovedì 31 maggio 2007
Lenola e gli spiritelli "uafitt"
di Albino Cece
letture: 6924
panorama lenola
panorama lenola
Lenola: Come ci attesta il Codex Diplomaticus Cajetanus, nell'anno 1072, il duca di Fondi Littefrida simula una donazione a Montecassino della terza parte della porzione di proprietà del ducato che ad esso spetta; in questa donazione viene compresa la parte che gli spetta "de ipso castello qui dicitur ynola".
Ed è questa la prima citazione che si ha dell'esistenza di Lenola, collocata in provincia di Latina, a 425 metri sul mare, al limite di quello che fu il Regno di Napoli, i cui confini territoriali erano riportati all'Epitaffio.
Sulle sue origini si discute tutt'oggi; c'è chi sostiene sia stata in antico una colonia dei Fenici o degli Enotri, altri dicono che "in origine chiamossi Ino-Inola-Inula" seguendo le vicende della vicina ed antichissima Fondi, altri sostengono sia una comunità nata dalla migrazione dei fuggitivi dall'antica Amicle distrutta.
Nessuna certezza ci offre il "Dizionario di Toponomastica" (Torino 1990). Alla voce "Lenola", infatti, riporta: "Si vuole corrisponda, ma è solo una congettura, all'antica Enula, Inola o Inula che avrebbe raccolto gli abitanti profughi di Amyclae o Amunclae, che sorgeva in prossimità di Fundi, l'odierna Fondi. Il toponimo è attestato in Catalogus Baronum (aa. 1150-1168) 'Ynulam' n. 995 e poi in 'Rationes decimarum Italiae nei secoli XIII e XIV. Campania" (Fondi) aa. 1308-1310 'In Castro Insule' n. 19, forma dovuta ad un'arbitraria ricostruzione etimologica dell'amanuense. L'origine del nome Lènola non è ben accertata e supporre una corrispondenza con un personale Latino come 'Lenula' può non essere plausibile. Comunque le supposte forme antiche 'Enola' e varianti non hanno documentazione d'epoca classica".
Riteniamo che il toponimo "Lenola", potrebbe risultare da uno scambio della I o Y iniziale del nome con la lettera E che, nel parlare corrente diviene appunto Enola e trasformandosi ancora nella solita maniera: "andare all'Enola" diventa, infine, l'attuale Lenola.

La derivazione del significato dell'antico Ino-Inola-Inula è rimasto, perciò, sempre incerto; noi riteniamo che derivi da Inuo, l'antico nome che si dava al dio Pan o Pane; confuso poi, in epoca romana, anche con Fauno e Fauna e Priapo.
La persistenza di una antica religiosità santuariale su questo luogo oggi rappresentata dal Santuario cristiano della Madonna del Colle, sembra confermarne l'ipotesi.
Inoltre un antico "castrum Inui" (in territorio di Ardea), dove resti antichissimi si vanno scavando, conferma l'esistenza di questo toponimo nel Lazio antico.
Il fatto è che i resti rinvenuti ad Ardea (Roma) vengono riferiti all'antichissimo popolo dei Rutuli e non agli aurunci-ausoni come dovrebbe, verosimilmente, trattarsi per l'origine del toponimo di Lenola.
Bisogna ricordarsi che scrivendo di Inuo dobbiamo far riferimento a qualche millennio a. C., quando cioè la storia si confonde con i miti i quali, a loro volta, hanno bisogno di una attenta considerazione.
Il mito ha elaborato varie versioni sulle vicende della fondazione della città di Ardea, legate al racconto dello sbarco di Enea sulle coste del Lazio e quindi alla nascita di Roma.
Una prima leggenda, riportata da Dionigi di Alicarnasso, fa risalire la fondazione della città ad Ardeas, figlio di Odisseo e Circe. Una diversa versione lega le origini di Ardea, nel XV secolo a.C. a Danae, figlia del re di Argo, che dopo la nascita di Perseo da Zeus, sarebbe giunta sulle coste laziali e avrebbe sposato il rutulo Pilumno.
Ovidio riferisce l'origine del nome di Ardea all'alzarsi in volo di un airone cinerino (ardea cinerea) dopo l'incendio e la distruzione della città ad opera di Enea, vittorioso sul re rutulo Turno, figlio di Dauno, che a sua volta era figlio di Danae e di Pilumno.
Sia in Dionigi che in Ovidio troviamo elementi che ci riportano alle nostre contrade; in Dionigi troviamo un figlio di Circe (Circeo); in Ovidio ritroviamo l'uccello airone che ci riporta ai recenti risultati degli scavi archeologici effettuati a Catal Hoyuk dove sono presenti i resti di un culto legato a questi uccelli che, a sua volta, si collega ancora al falco sotteso al nome di Circe.

Tenendo da parte queste antichissime origini mediorientali dei nostri mitici personaggi restiamo ai fatti esclusivi di culto.
L'attestazione del dio italico Inuo ad Ardea ci consente di collegarlo a Lenola.
Il sopravvenuto cristianesimo in Lenola ci racconta di un miracoloso affresco della Vergine del Colle su resti antichi preesistenti all'interno di un folto bosco consacrato forse ad una più antica divinità che siamo orientati proprio a ritenere una commistione tra Inuo-Pane, Priapo, Fauno ed anche Fauna, il corrispondente femminile.
Riportiamo dal Dizionario mitologico della Biondetti: "originariamente Fauna era un epiteto della Dea Bona, e un'etimologia popolare ricollegava il nome al verbo faveo. Fauna perciò sarebbe stata 'colei che è propizia', quae fauet. Fauna ebbe da Ercole un figlio: Latino, che divenne re del Lazio".
Si può quindi evidenziare la persistenza a Lenola in continuum di un culto ad una divinità femminile che dal mondo pagano passa al cristianesimo trasformandosi nella venerazione della Madonna.

Fauna e Fauno, sono una coppia di divinità pastorali (da faveo = essere benigno). Si raccontava che Fauno fosse un antichissimo re del Lazio, nipote di Saturno e figlio di Pico Marzio. Da Fauna avrebbe avuto i Fauni, demoni silvestri villosi e dall'aspetto caprigno. Dalla ninfa Marica avrebbe invece avuto Latino; secondo altri, questi sarebbe però stato figlio di Ercole che, dopo aver ucciso Fauno, ne avrebbe violentato la vedova. Dopo morto, veniva venerato come dio campestre che difendeva le greggi dai lupi (donde l'epiteto di Luperco), ma incuteva anche terrore (donde l'epiteto di Incubo). Fauno e Fauna vaticinavano anche e venivano chiamati Fatuo e Fatua. Decadendo d'importanza,
venne soppiantato nel culto del dio Silvano e identificato col greco Pan. Venne pure dimenticata Fauna, chiamata Bona Dea. L'unico ricordo di Fauno fino alla fine del paganesimo, furono le Lupercalia e le Faunalia, le feste celebrate in suo onore.

Inuo è l'altro nome che si dava a Fauno. Secondo il Tocci è anche l'altro nome che si dava a Pane Licèo, il culto del quale era stato importato, in Arcadia, dal Re Evandro quale divino fecondatore dei greggi, e loro difensore contro l'assalto dei lupi.

Pan, afferma ancora il Tocci, fu considerato il Dio protogenio dell'Universo. Secondo i poeti latini Lucrezio e Ovidio, il mito di Pane fu assai diffuso specialmente alla corte di Evandro, che fu il capo della colonia degli Arcadi in Italia. E in Arcadia Pane aveva avuto grandissima venerazione. Fu infatti Evandro che recò sull'Aventino il culto di questa divinità che, poi, divenne presto popolare in tutte le regioni italiche.

Soffermiamo l'attenzione su queste due affermazioni che abbiamo prima evidenziate circa i divini Fauno e Fauna:
1. dopo morto, veniva venerato come dio campestre che difendeva le greggi dai lupi (donde l'epiteto di Luperco), ma incuteva anche terrore (donde l'epiteto di Incubo);
2. l'unico ricordo di Fauno fino alla fine del paganesimo, furono le Lupercalia e le Faunalia, le feste celebrate in suo onore.
Il culto di questi due dèi è attestato nella contermine città di Fondi dalla statua del Luperco qui tuttora conservata e certamente vi si celebravano le feste ad essi dedicate in un'epoca assai antica in cui ancora prevaleva l'attività della pastorizia rispetto a quella agricola.
Ciò ci porterebbe a ipotizzare un culto prevalente di Fauno-Inuo a Lenola, posta su montagne particolarmente adatte all'esercizio della pastorizia ed in cui, su resti antichi non meglio identificati, fu intronizzata la corrispondente femminile Fauna-Bona Dea trasformata dal cristianesimo in Madonna del Colle.

Infine dobbiamo considerare la tradizione popolare degli spiritelli "uafitt" attestata tuttora pure in Fondi e di cui, qualche tempo fa, non riuscimmo a dare risposte esaurienti alla giornalista Maria Sole Galeazzi del quotidiano "Latina Oggi".
Si ritiene che gli "uafitt" qualche volta siano dispettosi ma nella maggior parte dei casi siano apportatori di fortuna, siano propizi agli umani presi di mira con donazione di regali più o meno ricchi.
Questa credenza popolare possiamo affermare che trae origine proprio dalle qualità propizie attribuite alla dea Fauna-Inua che in latino è definita come colei "quae fauet".
Sembra facile, in conclusione, trasferire il latino "quae fauet" nel vocabolo popolare col quale si definiscono gli "uafitt" ed assegnando quindi l'origine del nome di questi spiritelli tutelari alle qualità protettrici di Fauna-Fauno-Inuo-Bona Dea.
Gli antichissimi rapporti esistenti tra Fondi e Lenola ci consente di sostenere questa lezione interpretativa dell'origine del toponimo di Lenola, e della denominazione popolare degli spiritelli benigni chiamati "uafitt".
fonte: La Portella   postato da: mrgabriel  


Stemma del Comune di LenolaLenola: Lenola, morta la donna ricoverata a Formia. Il messaggio del Sindaco Magnafico ai cittadini riguardo Corona Virus: "Mantenete la calma e non uscite"
letture: 2394
08 marzo 2020 di descartes
Emblema comunale di LenolaLenola: Lenola: sospese le attività didattiche, rinviati gli eventi fino al 3 aprile... ...ridotte del 30 per cento a marzo le rette per nidi, mense e trasporto scolastico
letture: 3254
05 marzo 2020 di descartes
Emblema del Comune di LENOLALenola: Lenola, Magnafico al vertice sul coronavirus con Prefetto, ASL e Sindaci della provincia di Latina In attesa di conoscere nel dettaglio le misure di contenimento sanitario, valide per tutta Italia, con ogni probabilità previste e contenute in apposito decreto del presidente del Consigli...
letture: 2375
04 marzo 2020 di descartes
Locandina dell'EVENTOLenola: Lenola, per la Festa della Donna il racconto del coraggio di andare oltre il male di vivere Celebrare il genio femminile che è in grado di vivere, sopportare, lottare e vincere contro il proprio male di vivere...
letture: 2290
04 marzo 2020 di descartes
Emblema del Comune di LENOLALenola: Incontro per rilancio dei piccoli Comuni Un incontro per parlare delle difficoltà, ma anche e soprattutto delle soluzioni e delle opportunità disponibili per rilanciare agricoltura, imprenditoria e servizi nel territorio sud-pontino,
letture: 2159
01 marzo 2020 di descartes
L'Attore star di Hollywood di origine lenoleseLenola: Fa onore al centro collinare l'arrivo della star di Hollywood Zachary Quinto Il giovane 'doctor Spock' dello Star Trek di J.J. Abrams e Sylar, il villain protagonista della serie tv Heroes
letture: 2085
29 febbraio 2020 di descartes
Lenola: La FIOM CGIL di Roma e Lazio a Lenola per commemorare la Liberazione Dirigenti nazionali e regionali del sindacato ricorderanno la figura del "sindaco partigiano" Angelo De Filippis
letture: 2397
11 aprile 2019 di Flaminio
Lenola: La morte ti aspetta sulla Lenola-Fondi. Fermiamola Con quest'invito il presidente del consiglio lenolese ha convocato un incontro per lunedi 5 novembre alle 16,00
letture: 1837
04 novembre 2018 di Flaminio
Lenola: Lenola ricorda il "suo" sindaco ad un anno dalla morte Santa Messa, giovedi 27, alle ore 18,00 e consiglio comunale straordinario alle ore 19,00
letture: 1727
27 settembre 2018 di Flaminio
Una parte dello spettacolo del 25 giugnoLenola: "Nel Mondo delle Meraviglie" regia di Silvia Tagliavento
letture: 1897
28 luglio 2017 di Revi74








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Gaia Forte
"Il primo re": anche l'attrice di Fondi Gaia Forte nel film sulle origini di Roma
letture: 2916
04 febbraio 2019
Ristorante Riso Amaro
Giulia Gonzaga avrebbe apprezzato...
letture: 2933
29 agosto 2011
1° Corri a Fondi
Settimana Culturale: Il centro storico si illumina di immenso
letture: 2513
24 luglio 2011
La distruzione di Amyclae
E...state con i pescatori
letture: 2912
13 agosto 2009
La lettera dall'Australia
letture: 3109
25 aprile 2009
Amyclae
Una buona idea per il 25 aprile in compagnia della natura
letture: 3394
23 aprile 2009
Città di Amyclae
Ausonia, erede di «Amyclae»
letture: 3726
05 febbraio 2009
fiction
Il figlio della luna premiato a Montecarlo e a Shangai
letture: 4790
18 giugno 2007
panorama lenola
Lenola e gli spiritelli "uafitt" (2)
letture: 6925
31 maggio 2007
Logo Pedalavis 2007
PEDALAVIS 2007 - Pedalata ecologica di promozione sociale
letture: 5853
29 maggio 2007


Commenti: 2

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2020 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2020 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it