Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 10/01 al 19/04 Golfo di Gaeta: XX corso di fotografia digitale
letture: 12072
dal 26/02 al 01/11 Sermoneta: Giardino di Ninfa, via alle prenotazioni online
letture: 4453
dal 02/04 al 04/05 Salute e Benessere: REGINA ELENA e SAN GALLICANO attivano TELEMEDICINA
letture: 260
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.619
visitatori:123
utenti:2
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
lunedì
06
aprile
S. Ciriaca
Compleanno di:
sex affigio
sex cielo
sex nickinicki
sex pergiede
sex piccolabombe...
nel 1992: Per insufficienza renale, si spegne 72enne lo scrittore Isaac Asimov, autore di "I Robot".
nel 2000: Arriva in edicola "Dampyr" il nuovo fumetto di Bonelli Editore, padre di "Tex" e "Dylan Dog".
dw

Home » News » Latina » Fondi » Ecomostro Isola dei Ciurli: or...
sabato 12 maggio 2007
Ecomostro Isola dei Ciurli: ora la parola alle ruspe
letture: 4898
isola dei ciurli
isola dei ciurli
Fondi: La Corte di Cassazione conferma la confisca della lottizzazione abusiva, rigettando il ricorso dei costruttori contro la sentenza di appello che aveva già confermato la correttezza degli atti della Procura di Latina. Una grande vittoria della nostra Associazione e dei cittadini contro l'abusivismo edilizio: ora la Regione Lazio deve dare seguito all'Ordinanza emessa, in seguito all'esposto di Legambiente Lazio, nei confronti del Comune di Fondi, e organizzare la demolizione del più grande Ecomostro abusivo della nostra Regione. Legambiente Lazio propone all'Assessore Pompili , in occasione della demolizione, l'organizzazione di un grande Demolition Day /Festa della legalità.

La Corte di Cassazione, con la sentenza emessa ieri, ha posto la parola fine all'annosa vicenda della lottizzazione abusiva dell'Isola dei Ciurli, nel Comune di Fondi, in Provincia di Latina in località Salto di Fondi. In merito alla sentenza della Corte di Cassazione: "Ora la parola passa finalmente alle ruspe: infatti la sentenza della Corte dei Cassazione, che ha confermato la validità degli atti precedentemente emessi dalla Procura di Latina, pone la parola fine alle complesse vicende che hanno portato alla edificazione del più grande Ecomostro della nostra Regione. - ha dichiarato Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio- Proponiamo all'Assessore Pompili, che accogliendo il nostro esposto nei confronti delle inadempienze relative a questa vicenda del Comune di Fondi ha già da tempo positivamente iniziato la procedura tesa a far scattare i poteri sostitutivi, l'indizione di un grande Demolition Day/Festa della lotta all'abusivismo edilizio, che avrà, come momento di punta, la demolizione, ad opera delle ruspe della Regione Lazio, del più grande Ecomostro della nostra Regione."

Dal canto suo, il presidente del Circolo di Fondi, Luigi Di Biasio, ha dichiarato quanto segue: "La sentenza definitiva della Corte di Cassazione è anche il giusto riconoscimento delle ragioni di coloro che in questi lunghi anni si sono strenuamente battuti contro la lottizzazione abusiva dell'Isola dei Ciurli, un Ecomostro di circa 25.000 mc insistente su 17 ettari."

L'Ufficio Stampa
Legambiente Lazio


Breve cronistoria della lottizzazione dell'Isola dei Ciurli, a cura dell'Osservatorio Ambiente e Legalità di Legambiente Lazio


In estrema sintesi, queste sono le principali tappe che hanno portato alla edificazione del più grande Ecomostro della nostra Regione. La vicenda della lottizzazione detta Isola dei Ciurli, nel Comune di Fondi - LT - ha inizio infatti nel 1968, quando la Cooperativa Isola dei Ciurli ottenne dal Comune di Fondi il permesso a costruire per 60 ville su una area estesa per circa 21 ettari. All'epoca del rilascio dei permessi a costruire, il Comune di Fondi non era dotato di Prg. Già nel 1971, il Commissario Straordinario del Comune, Dott. Barbato, annullò tali concessioni edilizie.

Successivamente, ancora per iniziativa di un Commissario Straordinario, Dott. Riondino, vennero annullati - il 2.08.1974, con l'ordinanza n. 174 - i permessi a costruire per le prime 21 ville già rilasciati per illegittimità, dopo aver verificato che l'intervento edilizio in questione assumeva il profilo della lottizzazione a scopo edilizio, e quindi necessitante di un Piano particolareggiato. Alla data dell'annullamento dei permessi a costruire, nel territorio comunale vigevano le norme di salvaguardia date dal Prg adottato, previa deliberazione del Consiglio Comunale, avvenuta in data 16.06.1973. Oltre all'annullamento delle concessioni, il provvedimento del Commissario contemplò anche la contestuale diffida alla demolizione di tutte le opere realizzate. A queste iniziative, si affiancò un ulteriore provvedimento, adottato dal Pretore di Fondi, il quale - 22.03.1974 - ordinava il sequestro del cantiere, e una perizia tesa a stabilire il livello di avanzamento dei lavori propedeutici alla realizzazione delle prime 21 ville sulle 60 complessivamente previste.

Finita l'epoca del Commissariamento, si insedia la nuova Amministrazione Comunale. La Cooperativa Isola dei Ciurli, nella persona del suo Amministratore, Dott. Vitaliano Bellucci, ottiene il ripristino delle concessioni edilizie già soppresse. Tutto ciò nonostante la condanna inflitta dal Pretore di Fondi, Dott. Napolitano, nel luglio del 1973, nei confronti dell' ex Sindaco di Fondi - on. Antonio Sepe -, del vice - Sindaco - on. Demetrio Rotunno - e del costruttore/amministratore della Cooperativa Isola dei Ciurli - dott. Vitaliano Bellucci - , a due mesi di reclusione e alla interdizione dai pubblici servizi per un anno. La parte soccombente presentò ricorso in appello presso il Tribunale di Latina, e la prima sentenza, come visto di condanna, venne rovesciata completamente, con un' assoluzione per tutti.

Ma il Pubblico Ministero del processo - il Dott. Alfredo Santangelo - fece ricorso contro la citata sentenza, e la Cassazione fece rifare il processo, che, però, confermò il primo verdetto del Pretore.

Dopo alcuni anni, durante la quale l'intera vicenda sembra essere ormai dimenticata, tranne per la spettrale presenza di quei 21 scheletri di ville edificate allo stato rustico, la Cooperativa Isola dei Ciurli viene liquidata, poiché in stato di insolvenza, come stabilito con Decreto Ministeriale datato 8.04.1978, e messa in liquidazione coatta amministrativa, con obbligo di vendita dei terreni e dei rustici insistenti. Il nuovo compratore è il titolare della Società ICIM - Immobiliare Compravendita Immobili e Mobili - dott. Mario Monacelli, di professione commerciante. Quasi contemporaneamente, il 20.3.1978, con la Deliberazione n. 1.353, la Giunta Regionale del Lazio, approvava il Prg del Comune di Fondi. Per il "comparto denominato Isola dei Ciurli", il nuovo strumento urbanistico prevede, letteralmente, quanto segue: " ...la predetta sezione Urbanistica ne aveva proposto il ridimensionamento attraverso un congelamento dei volumi esistenti e la non utilizzazione, ai fini edificabili, dei lotti ancora disponibili, sottoponendo peraltro la parte già edificata ad una razionalizzazione per il recupero degli standard urbanistici". Una previsione, questa, che farebbe pensare ad un "congelamento dell'esistente", con il chiaro intento di "salvare" quei 21 scheletri e, ovviamente di "completarli". Ma, immediatamente di seguito, la Deliberazione sul nuovo Prg della Giunta Regionale, aggiunge "Poiché tale razionalizzazione appare realizzabile soltanto nel contesto unitario dell'intero comparto ed in considerazione che è necessario comunque definire la disciplina sostitutiva della parte non ancora edificata del comparto stesso, allo scopo di evitare un vuoto normativo, si prescrive che il comparto in fregio alla S.S. Flacca denominata "Isola dei Ciurli" va declassato da zona di ristrutturazione B4 a zona agricola V/2 - indice fondiario: 0,03 mc/mq. L'Amministrazione comunale, attraverso una variante o un piano particolareggiato in variante, potrà tuttavia in seguito proporre una razionalizzazione del comparto stesso sulla base di un indice di edificabilità territoriale pari al rapporto tra la

volumetria esistente e la superficie dell'intero comparto". In buona sostanza, la Deliberazione Regionale permette sia di "assumere" nel nuovo strumento urbanistico le sentenze della Magistratura - ovverosia procedere alle demolizioni - sia di varare un piano particolareggiato previa variante. Per l'oggi, quindi, in mancanza di una variante comunale specifica, dato l'indice fondiario stabilito, su 60 ettari complessivi del comparto, mq 178.245 - 17 ettari - sono edificabili mc 5.347 ad uso agricolo, e mq 24.000 a vincolo di standard urbanistico. Al contrario, risultavano già realizzati al momento dell'approvazione della Deliberazione Regionale sul Prg di Fondi, 27.648 mc ad uso residenziale su 210.000 mq.

L'atto successivo di questa vicenda è, innanzitutto, rappresentato dalla Legge Regionale n. 28/80, relativa alle norme concernenti l'abusivismo edilizio ed il recupero dei nuclei edilizi sorti spontaneamente. Infatti, sulla base della Legge Regionale, ed in applicazione del Prg, il Consiglio Comunale di Fondi, con la Deliberazione n. 556 del 5.12.1983 adotta la Variante Speciale per le zone V/1, V/2, V/3, applicando così l'art.15 della stessa Legge Regionale citata. In ogni caso, sia pure con la variante adottata, vengono esclusi dal beneficio di legge n. 10 delle 21 ville già edificate, in quanto ricadenti nella fascia di rispetto dei 300 mt dalla linea di battigia del mare, così come stabilito da un'altra Legge Regionale, la Legge n. 30 del 2.7.1974. Il 22.05. 1985 è l'anno del Decreto Ministeriale con il quale il Ministro per i Beni Culturali e Ambientali, integra la dichiarazione di notevole interesse pubblico, già risalente al 15.12.1959, ai sensi della legge 29 giugno 1939 n. 1497, e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 26.03.1960 n. 7, per la zona costiera sita nell'ambito dei Comuni di Fondi e Sperlonga, nella quale si può godere l'amplissima visuale verso la conca di Fondi fino ai Monti Ausoni e agli Aurunci e verso il suggestivo paesaggio lungo il mare. Il primo giorno di Aprile del 1986 è la data di presentazione, ai sensi della legge 47/85, ossia il I ° Condono Edilizio, presso il Comune di Fondi, di 21 domande di concessione in sanatoria per ognuno dei manufatti edificati nel comprensorio Isola dei Ciurli. Il 24.04.1987 è la data di adozione da parte della Giunta Regionale del Piano Territoriale Paesistico con la Delibera n. 2280 del 28.4.1987. Nel PTP Regionale, l'ambito dell'Isola dei Ciurli ricade nell'ambito n. 13/3, e l'area è classificata nella sottozona P/a - ossia area di tutela paesistica, con un indice di fabbricabilità stabilito in 0,015 mc/mq, su lotto minimo di 20.000 mq.

Poiché, come appena illustrato, l'area è soggetta a vincolo paesaggistico, l'iter delle 21 domande di concessione in sanatoria deve essere corredato - art. 32 legge 47/85 - dal parere favorevole dell'Ente preposto alla tutela del vincolo paesaggistico, ossia dal nullaosta Regionale: nullaosta che il 18.10.1988 l'Assessore all'Urbanistica della Regione Lazio, on. Raniero Benedetto, trasmette al Comune di Fondi. In data 14.05.1990, il Sindaco pro tempore, On. Onorato Mazzarino, alla vigilia delle elezioni amministrative, previo pagamento degli oneri di urbanizzazione, rilascia le 21 concessioni in sanatoria. E' da notare che all'epoca, presso il Comune di Fondi, risultavano essere state presentate n. 5.564 richieste di concessione in sanatoria, e, delle quali , soltanto 444 richieste - pari quindi al 7,9% del totale - erano già state "trattate" per la conclusione dell'iter amministrativo propedeutico al rilascio delle concessioni in sanatoria . Ciò significa che quelle 21 richieste di concessione relative alla lottizzazione Isola dei Ciurli, furono "trattate" repentinamente attraverso una sorta di "corsia preferenziale", a beffa di quei cittadini che, magari, per abusi di minore entità e con minore impatto ambientale, ancora oggi attendono la concessione in sanatoria ai sensi del I° Condono.

Dopo lo svolgimento delle elezioni amministrative, cambia il quadro politico nel Comune di Fondi: in conseguenza, il nuovo Sindaco On. Arcangelo Rotunno, emette ordinanza di sospensione lavori per le opere realizzate nel comparto Isola dei Ciurli, "congelando" così le concessioni in sanatoria. Il 15.1.1998 il Tar del Lazio., sezione di Latina, accoglie il ricorso della proprietà contro l'ordinanza sindacale, per illegittimità dell'atto e eccesso di potere. Forti di ciò, la proprietà presenta al Comune di Fondi un progetto di lottizzazione convenzionata, che, immediatamente, dopo un ulteriore cambiamento del quadro politico - amministrativo locale, viene accolta dal Comune, diventa la Deliberazione n. 84 del 29.9.1998. In data 8.03.1999 l'Assessorato Urbanistica e Casa della Regione Lazio, ricevuto dal Comune di Fondi il Piano di lottizzazione, ai sensi del comma 4, art. 2 della legge 36/87, esprime il proprio parere. Il documento regionale, firmato dall'Arch. Bianco, dirigente del settore, evidenzia, tra l'altro, quanto segue: 1) il Prg di Fondi qualifica il comparto quale area agricola, ma, come lo stesso Prg prescrive, il Comune di Fondi può predisporre una variante o un piano particolareggiato. La Delibera n. 84 non ottempera alle prescrizioni del Prg; 2) il settore Urbanistica e Casa della Regione Lazio è del parere che ai sensi del comma 2 art. 4 lr 36/87, per il progetto in sanatoria non esista corrispondenza della deliberazione n. 84/98 alle norme della lr 36/87 e che quindi il progetto medesimo non possa essere approvato dal Consiglio Comunale. Nonostante ciò, il Comune di Fondi con la delibera n. 32 del 21.6.1999 approvava la lottizzazione ed autorizzava la sottoscrizione della convenzione secondo lo schema approvato.

L'ultimo atto di questa vicenda è del 15.07. 2004, data nella quale viene resa pubblica la sentenza del Tribunale di Latina: in relazione alla vicenda dell'Isola dei Ciurli, il costruttore Monacelli viene condannato ad un anno di arresto, quarantamila euro di ammenda, e la confisca dei terreni per lottizzazione abusiva. I proprietari, però fanno ricorso alla sentenza del Tribunale di Latina: la Corte di Cassazione, con la sentenza di ieri, conferma la definitiva confisca della lottizzazione abusiva, ponendo la parola fine alla intera vicenda.

di: TF Press


 Fondi: Fondi blindata, Forza Nuova chiede l'immediata sospensione dei tributi da parte del comune.
letture: 1405
20 marzo 2020 di Lince98
Dott. Raffaele TranoFondi: Aleppo 2, Raffaele Trano indica la Road Map Antimafia
letture: 2038
03 marzo 2020 di Raffaele Trano Portavoce M5S
 Fondi: Forza Nuova lancia la lista per le comunali a Fondi Appello ai fuoriusciti dalla Lega
letture: 1780
19 febbraio 2020 di Lince98
Fondi: Forza Nuova da il buon viaggio a De Meo per Bruxelles, lo fa con uno striscione sotto il comune.
letture: 3613
29 gennaio 2020 di Lince98
Fondi: La laparoscopia europea si confronta a Fondi COMMISSIONATA AL DOTT. VIOLA LA CONDUZIONE DEL CONVEGNO AFFIDATO SOLO A ECCELLENZE CHIRURGICE CONCLAMATE
letture: 2250
15 gennaio 2020 di Flaminio
Fondi: Il Crocifisso nell'arte medioevale e rinascimentale L'opera di don Luigi Mancini presentata sabato 14 a Fondi presso la sala del Castello Caetani
letture: 3293
14 dicembre 2019 di Flaminio
BunnerFondi: "Siria, dall'emergenza alla rinascita" Convegno di solidarietà
letture: 2294
28 novembre 2019 di marcellino
Fondi: Sanità nel Lazio ed in provincia. Quale futuro?
letture: 2216
21 ottobre 2019 di TF Press
LocandinaFondi: Giornata del Buon Gioco 2019 contro l'azzardo A Fondi il 20 ottobre in piazza Unità d'Italia
letture: 1978
12 ottobre 2019 di marcellino
Fondi: Forza Nuova Fondi condanna quanto avvenuto in via Valmaiura "Grave e preoccupante fenomeno di inquinamento, specialmente dal momento che il responsabile sembra essere una figura istituzionale!"
letture: 2138
22 settembre 2019 di TF Press








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Ad Itri torna Sipario d'Autore Rassegna d'Arte e Spettacolo.
letture: 3976
23 gennaio 2020
La Formia Rifiuti zero può diventare un giorno una municipalizzata che gestisca il ciclo dei rifiuti sull'intero territorio del sud-pontino?
letture: 2149
05 dicembre 2019
Ad Itri il prossimo 5 Gennaio Terza Edizione per Notte di Luci al Centro Storico.
letture: 3717
03 dicembre 2019
Secondo appuntamento per la settima stagione di Confronti
letture: 2130
03 novembre 2019
Sanità nel Lazio ed in provincia. Quale futuro?
letture: 2216
21 ottobre 2019
All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 15605
02 ottobre 2019
Marc Luyckx Il Ritorno del Sacro Femminile
letture: 1869
01 ottobre 2019
Forza Nuova Fondi condanna quanto avvenuto in via Valmaiura
letture: 2138
22 settembre 2019
La Resistenza e i movimenti antifascisti e la nascita e l'evoluzione dell'Unione Europea
letture: 2406
20 agosto 2019
Formia Città Aperta: La comunicazione istituzionale e la propaganda di un assessore inutile (2)
letture: 3483
26 luglio 2019


Commenti: 2

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2020 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2020 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it