Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 08/11 al 06/01 Roma: Corrado Cagli in mostra a Roma
letture: 3758
dal 18/11 al 29/02 Formia: All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 7125
dal 04/12 al 08/12 Roma: Più Libri Più Liberi, gli eventi della Regione Lazio
letture: 1889
dal 04/12 al 11/12 Gaeta: La magia del presepe
letture: 153
14/12 Formia: Incontro sull'epistolario di Franz Kafka a Milena Jesenská
letture: 466
23/12 Formia: A Gianola sulle Orme di Pasquale Mattej (1)
letture: 439
05/01 Itri: Ad Itri il prossimo 5 Gennaio Terza Edizione per Notte di Luci al Centro Storico.
letture: 697
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.604
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
domenica
08
dicembre
Immacolata Concezione
Compleanno di:
sex alb
sex morganzo
sex orestemaiolo
sex sisetta89
sex TaniaTuccina...
nel 1987: L'Unione Sovietica sigla con gli americani un trattato per l'abolizione di missili nucleari a media gittata.
dw

Home » News » Latina » L'economia municipale gira. Co...
sabato 17 giugno 2006
L'economia municipale gira. Con l'autovelox
Primi risultati dopo la pioggia di contravvenzioni: tre Comuni hanno sistemato i loro bilanci.
letture: 9360
Latina: A Formia multe per due milioni di euro. A Gaeta prevedono di incassarne quattro. A Sperlonga un settimo delle entrate comunali arriverà dai «proventi» dei rilevatori di velocità. L'amministrazione Bartolomeo deve rifare i calcoli: in due mesi ha già superato la quota fissata nel bilancio di previsione per l'anno 2006.
Frrered
Frrered
NEL Sud Pontino hanno imparato a chiamarla new-economy, e non importa se nel resto del mondo sta a significare un'altra cosa. E' la nuova economia, e stranamente da queste parti non ha niente a che fare neanche con turismo, industrie e commerci. Si basa su un concetto ancora più facile: l'acquisto di un paio di rilevatori di velocità (per carità, magari anche qualcuno di più), e li si installano ai margini delle strade più trafficate. Poi si tratta solo di aspettare, come quando si va dal fotografo, e vedere cosa esce dai rullini, perché c'è sempre qualcuno che nelle foto non sorride.
A Formia e a Gaeta (Sperlonga che te lo dico a fare, nel settore sono dei pionieri) da un po' di tempo fanno i conti con questa mania dei flash alle targhe. E hanno scoperto delle cose fantastiche. Per esempio a Formia - dove a febbraio sono entrate in funzione due macchinette, e altre tre sono state piazzate ad aprile - al 20 maggio avevano già firmato diciottomila verbali. Ma devono stampare altri quaranta rullini, le contravvenzioni saranno almeno altre diecimila. Basta poco per fare due conti: il Comune in bilancio aveva previsto di realizzare, con i soldi degli autovelox, introiti per un milione e quattrocentomila euro. Ma si sa, Bartolomeo e i suoi non hanno esperienze col traffico, e hanno preferito tenersi bassi. Così deve essergli preso uno spavento quando hanno cominciato a realizzare: le entrate (ammesso poi che tutti i cittadini paghino) sono già arrivate a quota un milione e seicentomila euro, senza tenere conto dei diecimila verbali di cui sopra. E soprattutto dei sei mesi che mancano alla chiusura dell'anno, con l'estate che ovviamente porterà una marea di turisti a transitare su queste strade. E se adesso il ritmo è di tre-quattrocento infrazioni al giorno, è ragionevole pensare che in luglio e in agosto subirà un'impennata. L'assessore al bilancio non vede l'ora. A Gaeta, sarà la vicinanza con il feudo di Cusani, invece sono più pratici, e già nel bilancio avevano previsto entrate per quattro milioni e mezzo di euro. Pazzesco, a leggerla in un altro modo sarebbe che gli automobilisti che transitano a Sant'Agostino (perché stanno lì, quelle trappole) pagano qualcosa come nove miliardi di lire ogni anno per una tassa di cui non conoscono l'esistenza. Altro che mare pulito, servizi efficienti e portualità d'elite. Le ricchezze di Gaeta sono gli autovelox. Ottocento fotogrammi al giorno per tre rilevatori funzionanti su quattro. Il rullino si cambia ogni tre giorni. Da un paio di settimane sono cominciate a fioccare le prime 30mila notifiche di contravvenzioni e da una settimana il Comando della Polizia municipale è impegnato a batter cassa e a sorbirsi le lamentele di mezza città. Una media di due contravvenzioni a famiglia, ma c'è anche chi arriva a contarne dodici, tra pianti, urla isteriche e storie di ordinaria disperazione. A Sperlonga, a parte il fatto che l'amministrazione si diverte ogni tanto a spostare i suoi autovelox, come per giocare a nascondino con gli amici turisti, in bilancio hanno previsto (nel 2005) un milione e quattrocentomila euro di proventi. Perché li chiamano così. Un settimo, più o meno, delle entrate complessive. Solo teoria, certo, e sarebbe da interrogarsi sulla legittimità di certe previsioni così aleatorie come possono essere le multe. Per dire, da oggi tutti decidono di andare a cinquanta orari e il Comune di Sperlonga è fritto, gli tocca pensare a un altro modo per spillare soldi ai contribuenti. Che tanto di tassa si tratta: un pedaggio sul transito, come avveniva a Frittole. Perché se Sperlonga ha fatto scuola, è anche vero che Benigni e Troisi ci sono arrivati molto prima. Un fiorino. Ma era per ridere.

Paolo Sarandrea

[Latina Oggi 16.o6.2006]

*******************************************


Quelle trappole lungo la strada

NON sono un deterrente. Non possono esserlo per il modo in cui vengono sistemati, gli autovelox, spesso nascosti alla vista, spesso piazzati al centro del semaforo. Il codice della strada prevede che l'automobilista liberi al più presto l'incrocio, ma a Formia preferiscono di no. A cinquantuno orari scatta la foto: 35 euro più i 14,50 per le spese di notifica. I tagli dei finanziamenti dello Stato si combattono così, con le trapole.
Ma andare così piano non si può. Fare una passeggiata da Latina a Formia costa più di un viaggio a Sharm el Sheik. C'è gente che ha preso multe in quattro comuni diversi. C'è gente che ha tamponato perché chi stava davanti si è accorto di un autovelox e ha inchiodato all'improvviso. C'è gente che alla fine del mese fa ancora fatica a comprare da mangiare. E con due multe prese nel giro di dieci minuti si vergogna anche a tornare a casa.


– SPERLONGA
Sperlonga ha fatto da apripista. La prima tra i Comuni del sudpontino ad installare autovelox, 105 SE. Quattro in tutto, tutti sulla Flacca. Due in entrata, all'altezza della galleria prima del Museo archeologico e della Villa di Tiberio. L'altra coppia in direzione nord.



– GAETA
Tre gli autovelox funzionanti sul territorio comunale. Uno si trova all'incrocio con l'ospedale. E' attivo solo in direzione sud a segnalare il rosso e la velocità, dalle 8 alle 19. Attivi su tutti e due i sensi di marcia quelli posizionati all'altezza del chilometro 20.860 sulla piana di Sant'Agostino.


– FORMIA
Come a Gaeta anche a Formia i Traffiphot III – questo l'identificativo dei misuratori di velocità – installati sono: due all'incrocio di Vindicio, due sulla Variante Formia-Cassino ed un altro sulla strada Olivastro Spaventola. A segnalare il rosso e la velocità.



__________________________________________


I pareri diversi sul caso autovelox

Diritti e doveri sulla strada, lo scontro è anche politico

Cicione: «Correttivi necessari»
Gallinaro: «Commissione ad hoc»


La presidente del consiglio comunale pro-tempore, Erminia Cicione, interviene a sostegno delle argomentazioni, espresse da gruppi di consiglieri di maggioranza e di minoranza, in merito alla questione degli autovelox. «Dobbiamo innanzitutto capire come siamo abituati a guidare. Lungo le strade sottoposte al controllo elettronico della velocità, esiste, da tempo, un limite fissato a 50 chilometri orari. Come automobilisti, siamo tenuti ad osservarlo. Come amministrazione, dobbiamo aiutare i cittadini a rendersi conto che nel momento in cui non si rispettano delle regole poste, in questo caso dal Codice della Strada, a salvaguardia della sicurezza stradale e della incolumità propria e degli altri, si commettono delle infrazioni. Sanzionarle significa, in primo luogo, mettere in moto un meccanismo dissuasivo che funge da deterrente. Esiste un differente iter da seguire, a seconda della tipologia stradale: nelle vie comunali, l'amministrazione cittadina può provvedere in modo autonomo, mentre per le strade di competenza statale, come la Variante Appia, la procedura è diversa ed esula dalla possibilità di intervento diretto del Comune. Il Comando di Polizia municipale di Formia ha, comunque, già avviato in merito dei contatti con l'Anas. L'intenzione - conclude Cicione – è quella di affrontare la questione e realizzare i correttivi ritenuti necessari, mantenendo ferma la finalità fondamentale di salvaguardia del cittadino, in termini di sicurezza stradale». «Nessuno contesta la filosofia del controllo stradale - aggiunge il consigliere dei Verdi di Gaeta, Beniamino Gallinaro - però mi sembra che qui si pensi solo a far cassa. Gli autovelox andrebbero messi solo dove è realmente necessario. E per appurarlo ci sarebbe bisogno di una commissione ad hoc. Quello che non condivido – conclude - sono gli agguati tesi agli automobilisti con i rilevatori mobili e le modalità di posizionamento. Ad esempio che senso hanno su strade come quella di Sant'Agostino per nove mesi l'anno poco frequentata?».

_____________________________________________
***************************************
_____________________________________________

«Autovelox, strumenti per far cassa»

Dichiarazione a favore di Erminia Cicione ma Salvatore Carta chiede l'intervento della Magistratura
Continua la polemica sulla efficacia delle macchine limitatrici di velocità ma che in ultima analisi stangano l'utente


di SERGIO MONFORTE FORMIA — Mentre monta la protesta, tra gli automobilisti e i cittadini del sudpontino, contro le famigerate "macchinette propina multe", autovelox o auto-phot che siano, sempre nuovi interventi si registrano sul problema, da parte delle forze politiche e delle associazioni dei consumatori locali. Il presidente pro-tempore del Consiglio comunale di Formia, Erminia Cicione, ad esempio, parte dalla considerazione che occorre, innanzitutto, capire come siamo abituati a guidare. Lungo le strade sottoposte al controllo elettronico della velocità, esiste, da tempo, un limite fissato a 50 km. orari: "come automobilisti, dice Cicione, siamo tenuti ad osservarlo; come amministrazione, dobbiamo aiutare i cittadini a rendersi conto che, nel momento in cui non si rispettano delle regole del Codice della Strada, poste a salvaguardia della sicurezza e della incolumità propria e degli altri, si commettono delle infrazioni. E sanzionarle significa, in primo luogo, mettere in moto un meccanismo dissuasivo che funge da deterrente, per prevenire le tragedie della strada. Lo scopo degli autovelox, infatti, é quello di diminuire il numero degli incidenti, spesso mortali e purtroppo, negli ultimi anni, sempre più numerosi sulle nostre strade, non certo quello di battere cassa". In quest'ottica, continua Erminia Cicione, i suggerimenti dei consiglieri comunali di Formia sono preziosi: per esempio, condivido in pieno l'esigenza di installare segnalatori elettronici luminosi, in prossimità degli autovelox, proprio perché si muove all'interno della logica di avvertire il cittadino che rischia di commettere un'infrazione. Ritengo, quindi, necessario privilegiare tutte quelle azioni che possano svolgere una funzione deterrente; l'automobilista deve essere ampiamente e correttamente avvertito". Rispetto all'altra richiesta di innalzare il limite di velocità sulle strade controllate, Cicione tiene, invece, a precisare che "esiste un differente iter da seguire, secondo la tipologia stradale: nelle vie comunali, ad esempio, l'amministrazione cittadina può provvedere in modo autonomo, mentre per le strade di competenza statale, come la Variante Appia, la procedura è diversa ed esula dalla possibilità di intervento diretto del Comune. Il Comando di Polizia Municipale di Formia ha, comunque, già avviato, in merito, dei contatti con l'Anas". Il presidente dell'associazione formiana "Noi siamo sempre domani", Salvatore Carta, insiste, invece, sulla volontà delle diverse amministrazioni comunali ad installare gli autovelox con la finalità prioritaria di "fare cassa", tant'è vero che "qualche Comune del sud avrebbe già previsto nel proprio bilancio, ben sette milioni di euro provenienti dalle contravvenzioni. E' uno scandalo su cui anche la magistratura deve intervenire in maniera seria".

sabato 17 giugno 2006 [Il Tempo]
fonte: Latina Oggi   postato da: fu  


la locandinaGaeta: La magia del presepe -
letture: 153
07 dicembre 2019 di Centro La Ribalta
Cani pericolosiItri: Un branco di cani randagi terrorizza il quartiere: "Affamati e pericolosi" La zona della Madonnella, a Itri, è in apprensione. L'invito dei residenti è rivolto alle autorità: "Prendere subito provvedimenti"
letture: 298
07 dicembre 2019 di mario2010
Golfo di Gaeta: La Formia Rifiuti zero può diventare un giorno una municipalizzata che gestisca il ciclo dei rifiuti sull'intero territorio del sud-pontino?
letture: 467
05 dicembre 2019 di TF Press
Latina: Narrativa e ambiente al "SAN BENEDETTO" di Borgo Piave per i 100 anni di Gianni Rodari Nell'incontro con la scrittrice Barbara Mirarchi rimarcati i valori della fiaba e della tutela dell'ambiente.
letture: 456
05 dicembre 2019 di Flaminio
locandinaFormia: Incontro sull'epistolario di Franz Kafka a Milena Jesenská "Il sogno è l'ultima notizia che possiedo di te..." Lettere di Franz Kafka a Milena Jesenská.
letture: 466
04 dicembre 2019 di cronache_pontine
Copertina degli Atti del ConvegnoFormia: A Gianola sulle Orme di Pasquale Mattej Presentazione degli Atti del Convegno (1)
letture: 439
04 dicembre 2019 di Associazione "GianolAmare"
Itri: Ad Itri il prossimo 5 Gennaio Terza Edizione per Notte di Luci al Centro Storico.
letture: 697
03 dicembre 2019 di TF Press
partito della Rifondazione Comunista - FormiaFormia: Trasporto ferroviario:"Uomini come animali"
letture: 1092
01 dicembre 2019 di PRC Formia
L'iniziativa del BianchiniTerracina: Quarto sciopero "GLOBAL STRIKE FOR FUTURE" VENERDÌ 29 ALL' ITS BIANCHINI IL LANCIO UFFICIALE DELLA CAMPAGNA NAZIONALE DI LEGAMBIENTE "CHANGECLIMATECHANGE"
letture: 915
28 novembre 2019 di philleas
BunnerFondi: "Siria, dall'emergenza alla rinascita" Convegno di solidarietà
letture: 1171
28 novembre 2019 di marcellino








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Le verità del Sole.
Così l'eolico e il solare fanno scendere la nostra bolletta (6)
letture: 2902
14 gennaio 2012
Primi al Mondo
L'Italia sceglie il sole ora nel fotovoltaico siamo primi al mondo (6)
letture: 3556
10 gennaio 2012
Il settore rimane il più dinamico ed in crescita.
Arriva il pannello solare che produce caldo, freddo ed energia elettrica in piena autonomia, (4)
letture: 3783
27 dicembre 2011
Il sole sempre più frendly
Il fotovoltaico si vernicia (1)
letture: 3337
23 dicembre 2011
Energia che ci salva
La prima cella solare con efficienza superiore al 100% (10)
letture: 3438
21 dicembre 2011
Ref. 1-2
Cosa cambia REF. 1-2? (1)
letture: 3441
14 giugno 2011
Cosa cambia REF 3.
Cosa cambia REF 3?
letture: 3470
14 giugno 2011
Ref 4
Cosa cambia Ref 4? (1)
letture: 3463
14 giugno 2011
Il sottomarino per tutti
Il sottomarino per tutti Nuovo turismo!
letture: 5008
29 marzo 2011
nucleare vicino
Nucleare: problemi a centrale slovena. Per ora non riparte
letture: 3619
27 marzo 2011


Commenti: 13

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2019 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2019 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it