Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 18/11 al 29/02 Formia: All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 12097
dal 10/01 al 19/04 Golfo di Gaeta: XX corso di fotografia digitale
letture: 4942
dal 08/02 al 01/03 Itri: Ad Itri torna Sipario d'Autore Rassegna d'Arte e Spettacolo.
letture: 395
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.608
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
lunedì
27
gennaio
S. Angela Merici
Compleanno di:
sex Eone
nel 1880: Thomas Alva Edison, riceve il brevetto per la lampada elettrica ad incandescenza.
nel 1967: Gli astronauti Virgil Grissom, Edward White e Roger Chaffee muoiono durante un test con l'Apollo 1, a Cape Kennedy in Florida, in seguito ad un incendio.
nel 1967: 60 nazioni firmano un trattato che bandisce la messa in orbita di armi nucleari.
nel 1982: Valerio Nati difende per la quinta volta la corona europea dei pesi gallo battendo per KO alla ripresa Esteban Eguia.
dw

Home » News » Latina » Itri » Epica riappacificazione tra it...
lunedì 07 ottobre 2019
Epica riappacificazione tra itrani e sardi
"Superare il muro che da 108 anni divide le due comunità, senza, però, dimenticare la portata del tragico evento storico"
letture: 2035
Itri: ITRI - Se i Sumeri e altri popoli dell'antica Mesopotamia hanno elevato la figura di Gilgamesh a icona dell'eroe rappresentativo della loro identità, se gli Assiri tenevano in grandissima considerazione il "duro" Nergal, così come gli Egizi attribuivano a Horus i paradigmi vincenti della loro onnicomprensiva supremazia; e se Omero, tanto per limitarci all'età classica, ha individuato i suoi eroi in Achille, Aiace o Diomede, coniugando, con queste figure, l'immagine del leader che affascina perché macchina distruttrice di vite umane, c'è tutto un altro filone, della letteratura epica, che riscopre e celebra l'eroe custode e tutore della famiglia, della Patria, dei Lari o dei Penati. E, prima di giungere a scorrere i moderni nomi di Gandhi, di madre Teresa di Calcutta, di Salvo D'Acquisto e, per fortuna, di tanti altri ancora, già con la figura di Ettore, l'eroe troiano che, incontrando per l'ultima volta, alle porte Scee, la sua adorata Andromaca, che lo supplicava a tirarsi indietro dalla prima linea bellica e palleggiando tra le sue paterne braccia il figlioletto Astianatte, iniziò a configurare il personaggio epico apportatore di pace e non più la macchina da guerra tanto cara ai cantori della forza bruta e annientatrice di donne, bambini, anziani e persone in genere. Ebbene, nel solco di questa epica "moderna" che celebra, tanto per citare ancora qualche altro apostolo della civile convivenza come Martin Luther King o Nelson Mandela, Itri entra a pieno diritto nell'antologia della letteratura della pace. Questa è, infatti, la portata della storica serata di sabato 5 ottobre quando, figure istituzionali del governo regionale sardo, di comuni isolani e del comune di Itri, in un coinvolgente lavoro, svolto in sinergia con esponenti del mondo culturale e, soprattutto, con quanti hanno creduto che la pace si può raggiungere e far crescere esponenzialmente con la convinta adesione concreta a un comune percorso di integrazione totale tra la gente di ogni estrazione sociale, razziale e territoriale, hanno scritto una pagina fondante del clima di civile convivenza tra la comunità sarda, tremendamente colpita da un evento che definire feroce è sicuramente poca cosa rispetto al barbaro oltraggio perpetrato alla dignità umana, e il popolo di Itri che, nel lontano 1911, vide molti dei suoi figli macchiarsi dell'atroce delitto di strage perpetrata ai danni di onesti e laboriosi lavoratori venuti dall'isola in continente per essere impiegati, in condizioni di assurdo sfruttamento economico e di deprecabile discriminazione socio-razziale, nella realizzazione della galleria che collegava il tratto di rete ferroviaria tra Fondi e Itri nella costruenda linea Roma-Napoli. Dal dott. Valerio De Gioia, giudice della prima sezione penale del Tribunale di Roma, al Direttore Generale dell'assessorato agli enti locali della Regione a statuto speciale della Sardegna, Umberto Oppus (a sinistra del sindaco Fargiorgio), ai sindaci di Santa Teresa Gallura, Pattada, Ottana (Franco Saba , presente ai lavori e seduto alla destra di Rino Solinas nella foto del servizio reso dal sempre disponibile Amedeo Masella, di Lanusei, a quello di Itri, l'avv. Antonio Fargiorgio, dal contributo di due meravigliose opere narrative, impostate su fatti realmente accaduti e che portano la firma di Rino Solinas, autore de "Le campane suonarono a stormo", e del dott. Nicola Maggiarra, che ha presentato la sua nuova fatica libraria "Quando canta la civetta", ai protagonisti, a vario titolo, della serata, tra i quali la dott. Patrizia Stefanelli, che ha letto pagine significative del testo del Maggiarra, il tutto sotto la perfetta regia organizzativa dello storico, scrittore, ricercatore e giornalista Pino Pecchia che, oltre a relazionare sul libro del Solinas, ha guidato il pur articolato confronto tra i relatori e il numerosissimo pubblico presente nella stracolma aula consiliare di Itri, da tutti costoro -si sottolineava- è giunto un meraviglioso contributo all'epica riappacificazione tra le due comunità. "Riappacificazione che -si è ben evidenziato- non significa dimenticare quella bruttissima pagina di sangue e morte e, neppure, chiusura di un orrendo episodio che ancora fa sanguinare ferite mai completamente rimarginate in Sardegna e a Itri, ma punto di partenza per la costruzione, in armoniosa sinergia, di un futuro positivo e migliore per le due comunità che tanti punti similari hanno nelle loro cultura, abitudini e valori ispiratrici della quotidianità". E, proprio in esecuzione pratica di questo impegno, si è convenuto di attivare un incontro in Sardegna, per sottoscrivere un protocollo comune di fattiva collaborazione costruttiva, in occasione della ricorrenza del primo matrimonio tra un sardo e una itrana, avvenuto appena due anni dopo i tragici fatti del 1911, a dimostrazione della buona volontà, di chi crede nell'incontro e nell'integrazione, a ricucire un rapporto tra la gentedei due luoghi, incontro -si diceva- cui far seguire, nella giornata del mese di luglio, tragica ricorrenza della mattanza tanto funesta, un gemellaggio, il cui atto di nascita dovrebbe trovare collocazione nella cittadina aurunca e al cui rito protocollare dovrebbero intervenire tutte le figure istituzionali dei centri sardi coinvolti in questo oscurantistico giorno che dovrebbe servire da autentica lezione storica per la costruzione della pace. E in questa prospettiva vanno -concludendo- le parole della targa che il sindaco di Itri, l'avv. Fargiorgio, ha idealmente consegnato a tutta la gente di Pattada, uno dei comuni che ha visto cadere, deceduto o ferito, più di qualche suo figlio: "Ai nostri amici Sardi, per voltare, senza dimenticare, una triste pagina di Storia...per riscriverne finalmente insieme un'altra all'insegna dell'amicizia... per avviare un percorso di riconciliazione... per sanare una ferita che non andava inferta... Itri 5 ottobre 2019. Il sindaco, avv. Antonio Fargiorgio.

postato da: Flaminio  


castello di itriItri: Salti mortali carpiati con avvitamento emessa una ordinanza del sindaco di Itri Avv. Antonio Fargiorgio, le perplessità di Agresti M5S
letture: 249
25 gennaio 2020 di Meetup-Itri
Itri: Ad Itri torna Sipario d'Autore Rassegna d'Arte e Spettacolo.
letture: 395
23 gennaio 2020 di TF Press
Osvaldo Agresti M5S Consigliere ComunaleItri: SE DAGLI ERRORI IMPARIAMO QUALCOSA, ALLORA ANCHE IL PEGGIO PUO' CREARE UNA PROSPETTIVA DI FUTURO. Uscita la senteNza di primo grado sulla prima parte della discarica di "Calabretto" sequestrata nel 2016.
letture: 1192
17 gennaio 2020 di OsvaldoAgresti
Consigliere M5S Itri Osvaldo AgrestiItri: "Meglio tardi che mai". Reti idriche abusive, il Consigliere Agresti del M5s esulta per le parole del Sindaco in Consiglio Comunale,le sue parole:"ricompensati due anni di lotta"
letture: 3109
30 dicembre 2019 di OsvaldoAgresti
Itri: In cammino verso la riconciliazione A febbraio in Sardegna e a luglio a Itri, per iniziare una storia concreta di amicizia e collaborazione
letture: 2903
11 dicembre 2019 di Flaminio
Itri: No al MES: a Bruxelles con la Meloni anche l'ing. Di Mascolo dirigente regionale FdI Sempre più intensa l'azione politica del giovane dirigente laziale FdI, soprattutto in difesa dell'ambiente.
letture: 2628
10 dicembre 2019 di Flaminio
Cani pericolosiItri: Un branco di cani randagi terrorizza il quartiere: "Affamati e pericolosi" La zona della Madonnella, a Itri, è in apprensione. L'invito dei residenti è rivolto alle autorità: "Prendere subito provvedimenti"
letture: 2123
07 dicembre 2019 di mario2010
Itri: Ad Itri il prossimo 5 Gennaio Terza Edizione per Notte di Luci al Centro Storico.
letture: 3606
03 dicembre 2019 di TF Press
Itri: La banda musicale di Itri festeggia Santa Cecilia, patrona della musica Domenica 24 novembre, con inizio alla ore 09,30, sfilata per le vie del paese partendo da piazzetta Sant'Angelo a Itri alta
letture: 2406
23 novembre 2019 di Flaminio
Itri: La costruzione del ponte inizia alla grande! Proposto per Rino Solinas e Pino pecchia il Nobel locale per la pace dopo i loro sforzi per la costruzione del ponte riappacificatore tra Sardi e Itrani
letture: 2531
05 novembre 2019 di Flaminio








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
La laparoscopia europea si confronta a Fondi
letture: 1259
15 gennaio 2020
Da Vicenza a Gaeta condoglianze e solidarietà al capitano dei CC Luca Bordin
letture: 2986
30 dicembre 2019
Il "SAN BENEDETTO" sceglie la via ecologica con "ECO SCHOOLS"
letture: 3198
14 dicembre 2019
Il Crocifisso nell'arte medioevale e rinascimentale
letture: 3186
14 dicembre 2019
In cammino verso la riconciliazione
letture: 2903
11 dicembre 2019
Il capitano della Benemerita LUCA BORDIN cavaliere del lavoro
letture: 2980
10 dicembre 2019
No al MES: a Bruxelles con la Meloni anche l'ing. Di Mascolo dirigente regionale FdI
letture: 2628
10 dicembre 2019
Narrativa e ambiente al "SAN BENEDETTO" di Borgo Piave per i 100 anni di Gianni Rodari
letture: 2092
05 dicembre 2019
La banda musicale di Itri festeggia Santa Cecilia, patrona della musica
letture: 2406
23 novembre 2019
Scelgo il Farmaceutico dopo il diploma
letture: 3021
06 novembre 2019