Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 08/11 al 06/01 Roma: Corrado Cagli in mostra a Roma
letture: 4401
dal 18/11 al 29/02 Formia: All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 7773
23/12 Formia: A Gianola sulle Orme di Pasquale Mattej (1)
letture: 1108
05/01 Itri: Ad Itri il prossimo 5 Gennaio Terza Edizione per Notte di Luci al Centro Storico.
letture: 1352
dal 10/01 al 19/04 Golfo di Gaeta: XX corso di fotografia digitale
letture: 701
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.605
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
domenica
15
dicembre
S. Ceriano m.
Compleanno di:
sex bernard
sex Byronbay
sex chiccabella
nel 1964: Il primo satellite italiano ed europeo, il San Marco I, viene lanciato con il vettore Scout. Verrà utilizzato per studi sull'atmosfera.
dw

Home » News » Latina » Itri » Il Sindaco Bifronte
sabato 27 luglio 2019
Il Sindaco Bifronte
Il Sindaco di Itri chiarisce, ma solo secondo lui, la sua posizione sui pozzi privati in un incontro pubblico!
letture: 3341
Osvaldo Agresti Portavoce Comunale M5S
Osvaldo Agresti Portavoce Comunale M5S
Itri: Si è svolto, il 25/07/2019, nella struttura geodetica in piazza Carabinieri d'Italia, ad Itri, il tanto atteso incontro con gli utenti dei pozzi privati irregolari proclamato in pompa magna a reti unificate dal Sindaco di Itri Avv. Antonio Fargiorgio. La questione pozzi, diffidati nell'erogazione di acqua pubblica a terzi a pagamento, che colpisce quasi la metà dei residenti, è un unicum italiano di privatizzazione della risorsa pubblica che si è ingigantita enormemente, nel favore politico e tecnico comunale , per almeno vent'anni, senza che nessuna forza politica , di qualsiasi provenienza ideologica, o apparato dirigenziale comunale, si ponesse il minimo interrogativo sull'illegalità totale della situazione e della negazione di un diritto fondamentale, l'acqua pubblica ,sancito da due referendum e dalla legge. Quali motivazioni di ciò non è dato sapere, ma il sospetto di corruzione, discambio di favori politici, o semplicemente di affarismo, oramai piuttosto diffuso e all'ordine del giorno nelle cronache locali, serpeggia tra le tipiche chiacchiere del piccolo paese di 10400 abitanti, oggi terrorizzati dalle continue minacce più o meno velate, a volte addirittura al limite dell'atteggiamento mafioso, di interruzione del flusso idrico che, malgrado la falsa natura irrigua, sbandierata di origine, è chiaramente in uso completo nelle abitazioni. Tutto nasce a giugno del 2017, quando, in seguito ad accertamento dei Carabinieri Forestali di Itri, vengono alla luce reti abusive di oltre 50km di estensione che forniscono acqua a circa 1500-2000 utenze e che prendono la preziosa risorsa pubblica da 5 pozzi privati che, come si scopre in seguito, hanno concessione irrigua personale e che, quindi, derivano a terzi ed a pagamento illegittimamente. La Provincia si vede costretta ad emanare diffida di chiusura immediata di questi 5 pozzi e chiede al Sindaco di Itri di sanzionare i 5 "pozzaroli" e, essendo la situazione "insanabile", come dice la diffida stessa, gli si richiede di attuare l'unica strada legalmente possibile, cioè l'esproprio delle opere abusive e dei pozzi per garantire, nella natura pubblica del bene, l'approvvigionamento alla popolazione; tutto questo in data 09/03/2018. Da allora il Sindaco di Itri cosa ha fatto? Ha fatto il giro delle sette chiese, nel tentativo di scaricare, su altri enti, le sue responsabilità; prima è andato in Provincia, poi in Regione, poi dal Prefetto, poi di nuovo in Regione, in Provincia sino a trovarsi, come era chiaro fin dall'inizio, col cerino in mano, poiché l'unico che doveva agire, in conformità alla legge, è lui ed emette, costretto dagli eventi, la famosa ordinanza contingibile e urgente ( un anno dopo?)che andava emessa , come dice la stessa dicitura, nel momento in cui ha scoperto l'emergenza, cioè un anno prima. Non entro nella valutazione delle continue comunicazioni con la provincia nel tentativo di creare scappatoie alla legge che hanno del ridicolo, come le sbandierate "forme associative" assolutamente non applicabili nel gigantismo della situazione e nella natura dell'uso domestico e potabile dell'acqua, non toccando a me, ma ad altri, questa valutazione giuridica. Quello che invece mi preme esprimere è la sorpresa nel vedere una incapacità totale del primo cittadino nell'affrontare la situazione che sembra più volta a prender tempo che a risolvere la questio, forse nel tentativo di finire il mandato e lasciare la rogna al successivo malcapitato, sport tipico dello scaricabarile politico di alto livello degli ultimi trent'anni. Ma la fantasiosa doppia personalità del Sindaco di Itri, come è noto ai più, ha del sovraumano, infatti è capace di dividersi, come il Dott. Jekill e Mister Hide, nella doppia veste di difensore del diritto primario del cittadino in difesa di eventuali forme contrattuali o associative a loro nocive da un lato , come dimostrato dall'appello ,nell'incontro con la cittadinanza, a presentare a lui le proposte dei proprietari dei pozzi per una valutazione giuridica ( ma nell'anno e mezzo precedente, di valutare questi statuti, gli sembrava inopportuno?), e, dall'altro, di sponsor ufficiale dei proprietari dei pozzi come quando, nel caso di un incontro con i terrorizzati utenti finali, organizzato da uno dei diffidati, Giovanni Saccoccio, presso il ristorante "La Valle Del Re", non solo non legge alcuno statuto, ma ritiene normale la sua presenza in quel tavolo non istituzionale dimenticando il proprio ruolo di controllore a casa del controllato. Stessa disinvoltura istituzionale viene svolta dal Vicesindaco Andrea Di Biase che si presenta, anche lui, a nome dell'amministrazione, ad un altro incontro con gli utenti, di un altro diffidato, Ciccone Rosetta, presso la proprietà della stessa in località Vagnoli. Anche qui, malgrado sia presente lo statuto già registrato presso l'Agenzia delle entrate, il rappresentante del Sindaco non lo legge assolutamente ma esorta i presenti a firmarlo onde evitare distacchi in pieno contrasto con ciò che dirà poi, nell'incontro presso la struttura geodetica, il sindaco stesso che, travolto dalle proteste lo dichiara non valido. Logicamente senza condannare il comportamento del proprio Vicesindaco. Ma effettivamente, come avrebbe potuto avendo operato nello stesso modo? E la farsa del bravo Sindaco è servita, il doppiogiochismo dà spettacolo e poco importa se all'incontro, voluto colpevolmente due anni dopo da quando sarebbe stato opportuno, ci fossero poco più di un centinaio di persone , su 4000 interessati teorici, escluso forze dell'ordine e politici vari, a dimostrazione che la credibilità del Primo Cittadino è pari alla sua coerenza, quindi pari a zero e che, l'unica voce degna di rilievo, fosse quella disperata ed arrabbiata degli utenti che chiedevano l'acqua potabile e la dignità di essere cittadini itrani nel pieno dei propri diritti come tutto il resto della popolazione.

postato da: OsvaldoAgresti  


Itri: In cammino verso la riconciliazione A febbraio in Sardegna e a luglio a Itri, per iniziare una storia concreta di amicizia e collaborazione
letture: 512
11 dicembre 2019 di Flaminio
Itri: No al MES: a Bruxelles con la Meloni anche l'ing. Di Mascolo dirigente regionale FdI Sempre più intensa l'azione politica del giovane dirigente laziale FdI, soprattutto in difesa dell'ambiente.
letture: 618
10 dicembre 2019 di Flaminio
Cani pericolosiItri: Un branco di cani randagi terrorizza il quartiere: "Affamati e pericolosi" La zona della Madonnella, a Itri, è in apprensione. L'invito dei residenti è rivolto alle autorità: "Prendere subito provvedimenti"
letture: 964
07 dicembre 2019 di mario2010
Itri: Ad Itri il prossimo 5 Gennaio Terza Edizione per Notte di Luci al Centro Storico.
letture: 1352
03 dicembre 2019 di TF Press
Itri: La banda musicale di Itri festeggia Santa Cecilia, patrona della musica Domenica 24 novembre, con inizio alla ore 09,30, sfilata per le vie del paese partendo da piazzetta Sant'Angelo a Itri alta
letture: 2082
23 novembre 2019 di Flaminio
Itri: La costruzione del ponte inizia alla grande! Proposto per Rino Solinas e Pino pecchia il Nobel locale per la pace dopo i loro sforzi per la costruzione del ponte riappacificatore tra Sardi e Itrani
letture: 2441
05 novembre 2019 di Flaminio
Itri: A Calabretto è mancato il rispetto! Con la Commissione di Inchiesta Consiliare ,imposta da una parte della minoranza, arrivano le prime figure magre della maggioranza!
letture: 2392
27 ottobre 2019 di OsvaldoAgresti
Itri: Sardi e itrani mano nella mano per costruire un futuro di totale e pacifica integrazione Dopo lo storico incontro del 5 ottobre, in Sardegna e nel centro aurunco ci si prepara al duplice incontro che segnarà l'inizio di un comune percorso
letture: 2143
22 ottobre 2019 di Flaminio
Itri: Prima giornata della solidarietà "MONS. LUIGI DI LIEGRO" a Itri Fissata nel mese di ottobre, in quanto sia la Caritas romana, sia le date di nascita e di salita al Cielo del sacerdote ricadono in questo mese.
letture: 2090
17 ottobre 2019 di Flaminio
Itri: I cuochi del golfo festeggiano il loro patrono San Francesco Caracciolo A "LA VALLE DEL RE" A ITRI LA XVIII^ EDIZIONE RIEVOCATRICE DEL PROTETTORE A CURA DELL'ASSOCIAZIONE CUOCHI DEL GOLFO
letture: 2047
15 ottobre 2019 di Flaminio








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
A Calabretto è mancato il rispetto!
letture: 2392
27 ottobre 2019
Osvaldo Agresti
Scricchiolii nell'amministrazione Fargiorgio
letture: 2082
19 settembre 2019
Conferenza-dibattito: Le discariche. Funzionamento e gestione
letture: 1894
24 agosto 2019
Consigliere Comunale itri Osvaldo Agresti
Basta una tavola e si sentono tutti surfisti! (1)
letture: 3102
09 agosto 2019
Osvaldo Agresti Portavoce Comunale M5S
Il Sindaco Bifronte
letture: 3342
27 luglio 2019