Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 14/09 al 20/12 Golfo di Gaeta: Circolo fotografico-culturale "l'altro sguardo"
letture: 5531
dal 01/10 al 26/10 Roma: San Remo Festival Cafe.
letture: 2133
dal 03/10 al 03/02 Roma: Al Vittoriano arriva il mondo di "Andy Warhol
letture: 2272
24/10 Terracina: "LA TEORIA DI CAMILA" di Gabriella Genisi
letture: 274
25/11 Formia: Le Vie di Bacco
letture: 1562
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.549
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
mercoledì
24
ottobre
S. Ponzia
Compleanno di:
sex Bibliotecari...
sex bloodymary_8...
sex emiliano73
sex FIGISYSTEM
sex legnosecco
nel 1928: La Società Ginnastica Roma vince il campionato di basket interrompe l'egemonia milanese ghe ha targato i primi 8 campionati.
nel 1939: Entrano in commercio le calze di nylon.
nel 1945: Nasce l'ONU, l'Organizzazione delle Nazioni Unite. Vi aderiscono 5 potenze mondiali.
dw

Home » News » Webzine » Professore sospeso per aver de...
venerdì 01 dicembre 2017
Professore sospeso per aver detto "Ben fatto, ragazze"
Più falsi diritti per pochi, meno veri diritti per tanti
letture: 1330
"Well done, girls!"
Webzine: .


Articolo comparso sul quotidiano La Verità
img
"Well done, girls!" Avreste mai immaginato che dire "Ben fatto, ragazze," costasse la sospensione e mettesse a rischio il posto di un insegnante per averla pronunciata in classe?


Ecco, non è fiction, è realtà.


Il fatto è accaduto in Inghilterra nella scuola Oxfordshire al povero professor Joshua Sutcliffe, ventisettenne docente di matematica, colpevole di essersi rivolto alle proprie studentesse senza considerare che tra di loro ce n'era una affetta da disforia di genere, cromosomi femminili, vagina, utero, ovaie, caratteri sessuali secondari femminili, ma che si percepisce maschio.


Fatto notare l'"errore" dall'interessata, il professore Sutcliffe si è immediatamente scusato, ma ciò non è bastato, perché il margine di tolleranza per chi viola le regole imposte dal P.U.D., il pensiero unico dominante, è pari a zero. La madre ha infatti inoltrato formale reclamo da cui è scaturito il provvedimento disciplinare per "misgendering". "Un'esagerazione", così l'ha definita un giovane collega. Davvero si tratta di un'esagerazione, cioè un'estremizzazione di un'idea giusta? O non è forse la conseguenza logica di un'idea sbagliata?


Come scrive Eric Metaxas, "Le idee hanno conseguenze che portano lontano, ed uno deve essere molto attento a ciò che consente venga alloggiato nel proprio cervello". Dunque, qual'è l'idea di base che è stata alloggiata nello slot cerebrale di molti e che sembra avere trovato un angolino anche in quello del mio giovane collega? È il principio che l'identità personale non è determinata dalla realtà, ma dalla percezione soggettiva; o meglio ancora, secondo il linguaggio inaugurato dalla filosofa lesbica Judith Butler, è la percezione soggettiva che crea performativamente la realtà.


Avere attribuito alla ragazza affetta da disforia di genere il pronome femminile, quando invece ella si percepisce maschio, costituisce un'offensiva violazione della propria identità personale. L'offesa consisterebbe nella dimostrazione pubblica da parte del professore di non credere alla realtà affermata dalla studentessa. Ora, qualcuno sa dire perché questo principio di totale indifferenza rispetto alla materia e al reale, a ciò che posso vedere, toccare, odorare, gustare, a ciò che esiste e rimane cubico, un prisma a 6 facce uguali, anche se il mio cristallino malato me lo fa vedere sferico, dovrebbe rimanere limitato all'identità sessuale? Perché non dovrebbe valere per l'età e dunque consentire l'accesso gratuito nei musei al cinquantenne che si sente ancora un fanciullino, o la pensione se si sente un vecchio d'ottanta anni? Perché non dovrebbe valere per la razza di Rachel Anne Dolezal, accusata di frode per essersi spacciata di colore, quando, pur essendo di razza caucasica, è cresciuta con 4 fratellini adottivi di colore e preferisce vivere come donna di colore? Ammesso che il professor Sutcliffe venga reintegrato come docente di matematica, come farà a contestare errori nell'elaborato di qualsiasi suo studente che percepisca il compito come perfetto se ha dovuto accettare il principio che non la realtà genera la percezione, ma la percezione genera la realtà? Perché 5 non è uguale a 7, ma la vagina deve essere uguale al pene?


Giorni fa ho scritto del ministro Fedeli, al centro di polemiche per non essere laureata. Ma non dovremmo tutti autodenunciarci per "misgraduation" (graduation è il termine inglese che indica la laurea) se da parte dell'interessata ci fosse la percezione di essere laureata? Va bene, facciamo che per un attimo ci lasciamo impiantare il chip del gender che gli addetti indicano con l'appellativo "queer" (strano). Qualcuno sa dire perché la percezione del professor Sutcliffe dovrebbe valere di meno di quella della studentessa? Perché il docente dovrebbe essere obbligato ad auto-ingannarsi ed auto-offendersi? Dov'è il "più diritti per tutti" con cui ci hanno riempito la testa? La realtà è assai diversa ed è la seguente:


"Più falsi diritti per pochi, meno veri diritti per tanti".


E noi in Italia siamo lontani da questi approdi? Niente affatto. La Corte Costituzionale nella recente sentenza n.180 del 2017, ha identificato il principio necessario affinché il giudice ordini la "correzione" anagrafica in "un accertamento rigoroso non solo della serietà e univocità dell'intento, ma anche dell'intervenuta oggettiva transizione dell'identità di genere, emersa nel percorso seguito dalla persona interessata; percorso che corrobora e rafforza l'intento così manifestato". Per i giudici del palazzo della Consulta "va escluso che il solo elemento volontaristico possa rivestire prioritario o esclusivo rilievo ai fini dell'accertamento della transizione". Tuttavia a ben vedere si tratta di un paletto meno solido dell'incisivo di latte di un bambino di 5 anni. Anche ammettendo di riuscire nella titanica impresa di distinguerli, perché la sincera percezione dovrebbe essere pubblicamente riconosciuta e il sincero desiderio no? E se un giorno la persona dovesse ripensarci?


A questo mondo di certo, come si dice, c'è solo la morte e le tasse. Fatto sta che anche in Italia persone con il pene possono fare la doccia accanto a signore, ragazzine e bambine con il timbro della legge 164 del 1982 che le ha dichiarate donne.


Quella legge ebbe come promotore il deputato radicale Francesco De Cataldo. Tutti e solo radicali erano gli altri firmatari del progetto: Maria Adelaide Aglietta, Aldo Ajello, Pio Baldelli, Marco Boato, Emma Bonino, Roberto Cicciomessere, Marcello Crivellini, Adele Faccio, l'ex suora delle Minime Oblate Maria Luisa Galli (ora ritiratasi a vita monastica sul Lago d'Orta con un nuovo nome religioso e una nuova vita), Gianluigi Melega, Mauro Mellini, Domenico Pinto, Francesco Roccella, Leonardo Sciascia, Massimo Teodori e Alessandro Tessari, oltre al guru e dominus del partito Pannella. L'intero stato maggiore del partito del divorzio e dell'aborto presenta un disegno di legge che sancisce il principio che con un po' di ormoni, tagliando il pene a chi ce l'ha o facendo un salsicciotto con un muscolo dell'avambraccio a chi il pene non c'è l'ha, si diventa maschi e femmine, e il mondo cattolico presente in parlamento che fece? Lo approvò senza alcun dissenso. Nella seduta del 1 aprile 1982 la quarta commissione della Camera votò all'unanimità il testo; su 24 votanti non ci fu nessun voto contrario né astenuto. I democristiani Bianco, Carta, Casini, De Cinque, Fontana, Garavaglia, Gitti, Mora, Pennacchini, Russo, Sabbatini, Speranza, ed il missino Trantino furono tutti d'accordo, la teoria del gender era legge, con gli immancabili e futili paletti e l'altrettanto immancabile vacua e miope approvazione dei politici cattolici.

postato da: sweda  


Mjriam Masciandaro a Radio circuito solareMusica e dintorni: "Pillole di counseling" senza controindicazioni... Sbarcano a Radio Circuito Solare!
letture: 534
18 ottobre 2018 di fabcol
La copertina del nuovo discoMusica e dintorni: A Natale Raffella Carrà torna con un nuovo disco
letture: 1498
04 ottobre 2018 di simonilla
locandina Lazio ti porta al cinemaCinema e Teatro: La Regione Lazio ti porta al cinema Cinema scontato e biglietti omaggio
letture: 1452
03 ottobre 2018 di simonilla
Claudio Baglioni, direttore artistico del Festival di SanremoSpettacoli e Cultura: Sanremo Giovani, prorogati i termini per partecipare
letture: 1250
02 ottobre 2018 di simonilla
Il nuovo sottopassoWebzine: Chiude il passaggio a livello di via Bergamo
letture: 1111
28 settembre 2018 di simonilla
Il tabellone dei ritardi di ieriCronaca: Disagi circolazione ferroviaria, arrivano i rimborsi l Gruppo FS Italiane si scusa con i viaggiatori che hanno subito forti ritardi. Rimborso integrale per viaggiatori del FR9540 e per treni AV Trenitalia arrivati con oltre 180'
letture: 1232
08 settembre 2018 di simonilla
LentezzaWebzine: Elogio della lentezza. (8)
letture: 2121
03 settembre 2018 di lince
Storia del territorio: La Via Appia: una grande strada concepita, costruita e sviluppata come una moderna autostrada Studio propedeutico alla ricerca di strade romane e preromane nel basso Lazio tra Terracina e il fiume Liri (1)
letture: 2179
11 agosto 2018 di Agostino Di Mille
Famiglia cristiana: La morte di un giornale cattolicoSpazio Aperto: La morte di un giornale cattolico - Se Famiglia Cristiana e padre Spadaro perdono la testa È una vera e propria isteria, alimentata da una concezione del cristianesimo solo orizzontale: la salvezza eterna ha lasciato il posto alla soluzione dei problemi terreni.
letture: 2474
26 luglio 2018 di Nuccio
M.MMusica e dintorni: Illuminiamoci d'Estate! Con... Mjriam Masciandaro.
letture: 2094
25 giugno 2018 di fabcol








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Un genocidio silenzioso
The Lancet: nel mondo 56 milioni di aborti ogni anno
letture: 1820
16 dicembre 2017
Chi non è stato tentato che cosa sa?
Una cosa è essere indotto in tentazione e un'altra essere tentati
letture: 1839
16 dicembre 2017
Fedeli alla Vera Dottrina
Fedeli alla dottrina non ai pastori che sbagliano. Decine di associazioni pro-vita si schierano
letture: 1434
12 dicembre 2017
San Tommaso ci spiega il "non ci indurre in tentazione"
letture: 1617
11 dicembre 2017
«Per il suo superiore, Bergoglio non era adatto a fare il vescovo» (5)
letture: 1816
11 dicembre 2017
Il Padre celeste non poteva fare per la nuova Eva meno di quanto aveva fatto per l'antica.
8 Dicembre Immacolata Concezione della Santa Vergine Maria
letture: 1601
08 dicembre 2017
Il diavolo ha trovato la strada giusta.
Cristo si è fermato a Vienna?
letture: 1354
07 dicembre 2017
.
Papa Francesco corregge Gesù: vuole cambiare il Pater Noster!
letture: 1584
06 dicembre 2017
Dio non lascia cadere l'uomo, ma permette che venga messo alla prova.
"Non ci indurre in tentazione" Papa Benedetto lo spiegò 10 anni fa.
letture: 1733
06 dicembre 2017
Non gli basta Lutero..
Perché mai Bergoglio in Myanmar, se non in missione "Americana"?
letture: 1556
01 dicembre 2017