Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 21/07 al 31/12 Gaeta: Bonus Asilo Nido INPS: al via le domande... ecco le istruzioni tecniche
letture: 13452
dal 01/09 al 31/12 Gaeta: Mettiamoci in gioco!
letture: 8035
dal 15/09 al 17/12 Formia: XVIII corso di fotografia digitale
letture: 10210
dal 30/09 al 02/12 Golfo di Gaeta: Dal 30 settembre il Concorso Teatrale Deviazioni Recitative
letture: 6644
dal 01/10 al 31/12 Gaeta: Qui si fa teatro! (1)
letture: 5939
dal 15/10 al 31/12 Gaeta: Il Grillo Canterino
letture: 4524
dal 18/10 al 15/01 Latina: Premio Letterario By Mimesis "Modernità in metrica". Partecipazione gratuita
letture: 4104
dal 18/11 al 26/11 Golfo di Gaeta: Settimana Nazionale Nati per Leggere nel Sud Pontino (2)
letture: 480
dal 21/11 al 04/04 Gaeta: CINEMA TEATRO ARISTON Stagione Teatrale 2017-18
letture: 4623
dal 24/11 al 26/11 Formia: Spettacolo teatrale e pranzo pro-TELETHON e Ailu
letture: 1273
25/11 Gaeta: Confronto nazionale sul centenario della Rivoluzione d'Ottobre
letture: 292
25/11 Golfo di Gaeta: Quinto appuntamento con il "Concorso Teatrale Nazionale Deviazioni Recitative"
letture: 197
26/11 Formia: Le Vie di Bacco
letture: 494
26/11 Formia: In ricordo dell'eccidio della Costarella
letture: 210
26/11 Golfo di Gaeta: Giornata internazionale contro la violenza sulle donne
letture: 149
28/11 Gaeta: Visita del Rabbino Capo di Roma Dott. Riccardo di Segni
letture: 469
dal 01/12 al 10/12 Formia: Arthink lancia il contest #VinylArthink: musica da guardare con una mostra
letture: 461
26/12 Itri: Un evento esclusivo, ad Itri, il 26 Dicembre arriva "La Notte di Luci al Centro Storico"
letture: 857
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.516
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
venerdì
24
novembre
S. Firminia m.
Compleanno di:
sex Acc
sex admilatina
sex PROLOCO-MINT...
nel 1874: Nello stato americano dell'Illinois viene brevettato il filo spinato.
nel 1969: L'Apollo 12, al rientro dalla missione nello spazio, ammara nell'Oceano Pacifico.
dw

Home » News » Webzine » Politica » Il piano del Pd su Finmeccanic...
sabato 18 marzo 2017
Il piano del Pd su Finmeccanica smantellarla a favore dei francesi
letture: 1003
Profumo
Profumo
Politica: Le nomine delle partecipate pubbliche sono uno sport nazionale, nel quale spesso vince chi parte per ultimo. Finmeccanica, o come si chiama ora Leonardo, di solito è la specialità di gara più complessa.


Tant' è che ieri è spuntato all' improvviso il nome di Alessandro Profumo, manager bancario che ha legato il suo nome a Unicredit, alla maxi buona uscita e soprattutto al Monte dei Paschi di Siena che ha abbandonato a metà 2015 senza avere avuto il coraggio di scuotere per davvero il tappeto delle sofferenze.
img
Eppure a spingere nella sua direzione ci sono il ministro dell' Economia Pier Carlo Padoan e mezzo partito democratico, che da sempre ama il manager con lo zainetto, tanto da averlo anche immaginato come papa straniero. Renzi si è limitato ad acconsentire, mentre il premier Paolo Gentiloni sembra nicchiare.


Molti quotidiani danno la nomina per fatta. Bisogna ricordare che nel 2011 nei due giorni precedenti al deposito delle liste uscì il nome di uno stimato manager aerospaziale.

Sembrava un esisto scontato.


Due ore prima l' ufficializzazione da parte del Mef, allora guidato da Giulio Tremonti, spuntò dal cappello magico il nome di Giuseppe Orsi. Vinse e divenne amministratore delegato fino alla tempesta giudiziaria che gli tagliò la testa. Tanto per precisare che queste ore sono decise. La nomina di Alessandro Profumo accenderebbe però un grande faro sulla strategia industriale del governo in merito a uno degli asset più importanti del nostro Paese: oltre 12 miliardi di fatturato, più di 40.000 dipendenti e un passato glorioso nell' elicotteristica.


Molti manager del mondo aerospaziale, sentito il nome di Profumo, sono sobbalzati sulla sedia. Non per il ruolo che ebbe nella russa Sberbank, ma per via della lontananza siderale dal mondo dell' aerospazio. Perché un esperto di finanza dentro un' azienda che, dopo tre anni di pulizie firmate Mauro Moretti, si ritrova senza una strategia precisa e cerca sbocchi nelle grandi gare internazionali? La risposta non è semplice, ma sembra stare proprio nella mancanza di capacità specifiche. Da affiancare alla gestione ci sarebbe una strategia europea che mira a sacrificare alcuni settori industriali dell' Italia.


Il piano del Pd con Profumo alla guida sarebbe ottimizzare la gestione finanziaria per poi spacchettare il colosso di piazza Monte Grappa e cederne ai competitor esteri una parte. Soprattutto quella aeronautica. In pole position ci sarebbero i francesi. Certo Airbus sarebbe interessata ad acquisire una serie di competenze made in Italy e le pale rotanti dell' ex Agusta Westland farebbero gola ad Eurocopter.


Le sinergie con i francesi sono da anni molto strette (anche nel comparto dello spazio) e non bisogna dimenticare che Mauro Moretti ha più volte espresso la volontà di concentrarsi sui velivoli ad elica cedendo ai francesi partecipazioni. Con bandiera italiana resterebbe il settore dell' elettronica per la difesa e anche la missilistica non sarebbe ceduta (la Difesa ha già in passato messo il veto).


Tanto più che tali comparti si stanno dimostrando sempre più sinergici con l' altro colosso della Difesa italiano: Fincantieri. Nella mega commessa del Qatar l' azienda guidata da Giuseppe Bono ha vinto con l' uso di tecnologia del gruppo Leonardo e in Australia si sta provando il medesimo schema. Taluni vedono quindi la possibilità che ad alti livelli governativi possa nascere un patto trasversale tra Italia e Francia.


Via i paletti che impediscono a Fincantieri di diventare il primo player cantieristico d' Europa in cambio l' Italia riconoscerebbe ai francesi il predominio in campo aeronautico. Ovviamente, la stessa strategia si può portare avanti con modalità diverse.


Una più conservativa potrebbe vedere in un prossimo futuro un doppio incarico di Giuseppe Bono alla presidenza di entrambe le aziende in modo da portare nel perimetro degli scafi tecnologie militari che ora sono in capo a Monte Grappa.


L' altra strategia sarebbe molto più devastante. Ovvero, come una parte del Pd sostiene, partire con lo spacchettamento del gruppo Leonardo cedendo storia della tecnologia aeronautica con logiche politiche e molto poco industriali. A tal fine Alessandro Profumo potrebbe svolgere un ruolo di spicco vista la sua grande capacità di gestire flussi finanziari e lo standing internazionale che ancora oggi i mercati gli riconoscono.


Al banchiere andrebbe solo affiancato un uomo di macchina che conosce i meandri dell' azienda. Si era fatto il nome di Leonardo Giulianini, già capo della controllata Selex Es. Quest' ultimo, una volta diffuso il nome del manager bancario, stando a quanto risulta alla Verità, non si sarebbe reso disponibile. Forse perché teme che il suo nome resti legato a un piano che sarebbe di decrescita e non certo felice. O semplicemente non vorrà trovarsi a fare manovalanza per un dirigente che nello zainetto che si porta sempre appresso non avrebbe mai immaginato di inserire un manuale per fare volare un drone o la guida alla supply chain di un progetto mastodontico come il caccia Usa F 35. Vedremo.

[La Verità]

postato da: marinta  


I soldi nostri alla mafiaPolitica: Sbarchi migranti, Demoskopica: alle cosche 4,2 miliardi in tre anni
letture: 296
22 novembre 2017 di marinta
Fake business?Politica: Preparano un intervento "umanitario" in Libia contro di noi? (1)
letture: 754
15 novembre 2017 di marinta
.Politica: Come la dittatura dell'anormalità opprime i normali
letture: 925
11 novembre 2017 di sweda
Tutti al marePolitica: Gli immigrati affogano in Libia. Un video incastra l'Ong tedesca
letture: 836
10 novembre 2017 di marinta
.Politica: Il Progetto Finale di Bruxelles - Vogliono Distruggere le Nazioni
letture: 678
04 novembre 2017 di sweda
Nessun popolo altro potrebbe e dovrebbe avere diritto di sostituire gli italiani.Politica: No allo Ius Soli - Salviamo l'Italia!
letture: 689
04 novembre 2017 di sweda
.Politica: Tajani 'Nel prossimo bilancio Ue 40 mld per l'Africa'
letture: 840
31 ottobre 2017 di marinta
Il giornalista Michael StürzenbergerPolitica: Germania: La censura totale ora è ufficiale. I tribunali riscrivono la storia
letture: 746
27 ottobre 2017 di marinta
Autumn LeavesPolitica: Tutti i fondi statali ai partigiani. Ecco il tesoro degli antifascisti
letture: 772
27 ottobre 2017 di marinta
Il grande complottoPolitica: Napolitano, Monti e Merkel, il golpe 2011 ci è costato 47 miliardi di euro
letture: 748
27 ottobre 2017 di marinta








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
I soldi nostri alla mafia
Sbarchi migranti, Demoskopica: alle cosche 4,2 miliardi in tre anni
letture: 296
22 novembre 2017
E l'Italia se la fa con gli usa
Il piano della Russia per bloccare l'immigrazione dalla Libia (1)
letture: 835
16 novembre 2017
Commandos inglesi
Novità dalla Nato. Che non vi raccontano
letture: 739
15 novembre 2017
Fake business?
Preparano un intervento "umanitario" in Libia contro di noi? (1)
letture: 754
15 novembre 2017
Non possono entrare medicine e cibo
Yemen: milioni di morti per fame, è la peggiore carestia di sempre
letture: 802
10 novembre 2017
Tutti al mare
Gli immigrati affogano in Libia. Un video incastra l'Ong tedesca
letture: 836
10 novembre 2017
La forca di pandora
Autodistruzione di Trump, Hillary, Hollywood e tutto il resto...
letture: 796
10 novembre 2017
Iva su prodotti alimentari abbassata, costi bollette  luce-gas-acqua ridotti, pensioni e stipendi aumentati,  tassazione sulle buste paga ridotta...
Ungheria, boom economico: produzione industriale + 8,1% nel 2017
letture: 783
10 novembre 2017
Io so io e voi non siete un cazzo
In Vaticano i demiurghi che vogliono ridurci
letture: 675
08 novembre 2017
.
Tajani 'Nel prossimo bilancio Ue 40 mld per l'Africa'
letture: 840
31 ottobre 2017