Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 13/06 al 22/09 Pomezia: Arriva l'Estate 2019: Pomezia e Torvaianica in Festival
letture: 9832
dal 05/07 al 21/09 Formia: Siria, l'amore vince ogni paura
letture: 7461
18/10 Roma: Il Senato della Repubblica ospita il Premio Mondiale "Tulliola Renato Filippelli"
letture: 7360
18/10 Gaeta: L'ultimo buncker
letture: 1805
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.589
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
lunedì
16
settembre
SS. Cornelio e Cipriano
Compleanno di:
sex ari
sex uther
nel 1908: Viene fondata la casa automobilistica americana General Motors.
nel 1956: Franco Janich, difensore, esordisce in serie A. Giocherà altre 426 partite nella massima serie con Atalanta, Lazio e Bologna, senza segnare un solo gol. Record imbattuto.
dw

Home » News » Frosinone » Cassino » Da D'Onorio a Vittorelli, i mi...
giovedì 12 novembre 2015
Da D'Onorio a Vittorelli, i misteri di Montecassino
Abati mandati via prima del tempo, non era mai successo prima. Accuse a Vittorelli: soldi di 8 per mille spesi in droghe, viaggi di piacere e festini gay.
letture: 3843
l'ex abate pietro vittorelli
l'ex abate pietro vittorelli
Cassino: Droghe, appartamenti e hotel di lusso, ostriche e champagne, viaggi in Sudamerica e notti di gloria a Londra. Pagati come? Con i soldi della Chiesa, quelli dell'8 per mille. Quel che emerge dal lavoro della Guardia di Finanza è sconvolgente: l'ex abate di Montecassino, una delle più importanti Abbazie italiane, per anni avrebbe delapidato i soldi dei fedeli per fare la bella vita e arricchirsi senza freni. Avrebbe iniziato subito, Don Pietro.
A 46 anni Papa Ratzinger lo nomina 191esimo abate del convento e Don Pietro, uno che diceva che i beni della Chiesa non vanno mai usati "per se stessi" prende in mano le redini dell'Abbazia il primo gennaio del 2008. Nemmeno nove mesi e don Pietro prende in mano anche qualcosa altro, i numeri di conto e i denari custoditi dall'Abbazia. Accusato di appropriazione indebita - come riporta il Corriere - il 27 di novembre del 2008 entra in azione: preleva dal conto dello Ior (16427-003) 141mila euro in disponibilità a Montecassino.

E' il primo prelievo di una lunga serie, anche se i furti avverranno a distanza di anni. Sposta soldi "Sua Eccellenza", e lo fa con l'aiuto del fratello Massimo. Il flusso di denaro passa dai conti dello Ior a quello di istituti di credito privato riconducibili ai Vittorelli. E poi li spende: a loro risulterebbero intestati 4 appartamenti a Roma (due del fratello) e San Vittore del Lazio, oltre a due magazzini che, per la Procura, potrebbero essere proventi dei suoi illeciti (ipotesi di riciclaggio).

In quegli anni, lo vedremo poi, i soldi vengono spesi per tutto: dalle droghe sino ai viaggi in Brasile.
Già, le droghe. Due anni dopo essere stato nominato Abate Don Pietro viene ricoverato al San Camillo di Roma. Ha un malore, scrive il Tempo. In quei giorni è sottoposto a esami ed emerge che "Sua Eccellenza" potrebbe aver abusato di ecstasy. Tracce pesanti di "Ghb" vengono rilevate. Nelle urine, invece, ci sono tracce di cocaina. La vicenda però viene archiviata.

La vita di Don Pietro torna carica di impegni e nel maggio del 2012 ha una nuova crisi, questa volta cardiaca: scatta la degenza (al Gemelli) e la terapia. Accolto con una festa da parte dei confratelli, torna in convento soltanto nella primavera del 2013. E cosa fa? Ruba ancora, a quanto riporta Fiorenza Sarzanini sul Corriere. E' il 12 marzo 2013 e il prelievo di 202mila euro (e siamo già a 345 mila sottratti...) avviene in contati. Poi ancora, pochi mesi dopo, e l'abate passa altri soldi dal conto di Montecassino (erano per la Caritas) a uno aperto presso la Monte dei Paschi. Svuota senza sosta il vescovo.

Talmente cinico che è un dettaglio a rivelare la sua spregiudicatezza: quando nel 2013 si dimette per motivi di salute dal suo ruolo, il 12 giugno ad accettare le sue dimissioni è Papa Francesco. Nemmeno due settimane prima, il primo giugno, il vescovo svuota ancora prelevando quel che può, 44mila euro, e poi versa ancora soldi, 164mila euro, a un conto intestato al fratello. Abusa dei suoi ultimi giorni e del suo ruolo per fregare i soldi destinati ai bisognosi e "alle opere di bene".

In mezzo a tutto questo c'è una vita inimmaginabile per un prete. Cene in ristoranti di lusso a Londra da 700 euro, dove dopo il 2013 si era trasferito per tenere "rapporti con la chiesa anglicana". Cene a base di ostriche e champagne, riusciva a spendere anche 34mila euro al mese. A Londra, riporta il Corriere, "per un soggiorno in un hotel aveva speso 7mila euro, 2mila al Principe di Savoia di Milano". E poi le notti di Rio, altri fiumi di denaro spesi per lui e gli amici. Per il giudice "la sequenza delle operazioni fa risultare inequivoco l'intento di celare il tracciato delle somme prelevate dai conti dell'Abbazia e della Diocesi. L'esame dei flussi finanziari documenta in modo diretto la predisposizione di accurati sistemi operativi".

Soldi in uscita che non tornavano alla diocesi e alle banche stesse. La segnalazione dell'Uif, l'Unità di informazione finanziaria di Bankitalia, è quella che ha fatto scattare l'allarme.
Poi l'indagine e i tracciati delle carte di credito che rivelano una vita di lusso al di la dell'immaginazione, come quella volta che spese 2mila euro nella boutique di Ralph Lauren.

[Huffington Post]

_______________________________________________

L'ABATE VITTORELLI COME RATZINGER: SI DIMETTE
Cristiano Ricci per www.iltempo.it del 9 giugno 2013


Il telefono squilla. Invano. Dom Pietro Vittorelli è a Montecassino, il monastero che San Benedetto fondò nel 529. Sono i suoi ultimi giorni da abate. Qualche settimana fa la lettera con le dimissioni inviata a Papa Francesco. E probabilmente l'annuncio ufficiale della Sala Stampa Vaticana già giovedì prossimo. Al massimo sabato.

Cinquantuno anni, riceve l'ordinazione nel 1994, dopo una laurea in medicina e un inaspettato percorso nella fede. Il 25 ottobre del 2007 viene eletto abate di Montecassino e prende il posto di Dom Bernardo D'Onorio, oggi arcivescovo di Gaeta. È la prima volta nella storia che un abate ancora in carica e nel pieno delle proprie funzioni viene trasferito. Ma per la diocesi è una novità importante. Dom Pietro è giovane, è un medico, è uno studioso. Fa parte del comitato provinciale di bioetica dell'Azienda sanitaria di Frosinone e partecipa alla vita pubblica della sua comunità. Con rigore, senza interferenze.

Ma con un ruolo deciso, forte. Non si nasconde. Frequenta la politica, organizza incontri, diventa un punto di riferimento. Appena dodici mesi fa la crisi cardiaca che lascia importanti conseguenze neurologiche. Poi la lunga riabilitazione in Svizzera. La mente sempre lucida in un corpo sofferente, indebolito. Il recupero, seppur parziale, e il rientro nel suo monastero.

La malattia, la paura di non farcela, di non poter svolgere appieno il proprio compito. Inevitabile il parallelismo con le dimissioni di Joseph Ratzinger, il Papa che quattro anni fa aveva pregato a Montecassino proprio insieme a Dom Vittorelli.

Per l'abbazia si apre un periodo di sede vacante. Dopo l'annuncio ufficiale delle dimissioni, la Santa Sede comunicherà anche il nome dell'amministratore apostolico. Colui che avrà il compito di traghettare la diocesi verso l'elezione del nuovo abate tra i ventritré monaci residenti. Un periodo limitato, non più di sei mesi. Quasi sicuramente a gestire una fase tanto delicata sarà l'attuale priore, Dom Giuseppe Roberti. Settant'anni, pugliese, uomo di grande profilo. Lo stesso accreditato da molti come successore di Dom Pietro.

Vittorelli resterà a Montecassino. Sarà abate emerito. Oggi il saluto ai fedeli. In programma c'è la cerimonia per le cresime. E la benedizione, l'ultima, ai «suoi» giovani soldati della fede.

postato da: mn  


Locandina dell'EventoCassino: Un viaggio su un treno storico a vapore che rievoca la nascita della prima alta velocità italiana L' Associazione Apassiferrati organizza un viaggio da Cassino a Ceprano- Falvaterra (Fr), stazione di confine tra lo Stato Pontificio e il Regno dei Borbone
letture: 3159
23 aprile 2019 di descartes
Premiazione della serataCassino: LADY CHEF si confrontano in CUCINA Evento organizzato dalla Associazione CUOCHI del GOLFO Official del Basso Lazio, il cui Presidente è lo Chef Gianluca Giornalista.
letture: 2011
04 aprile 2019 di descartes
Logo della Associazione ' Apassiferrati 'Cassino: Un viaggio su un treno storico a vapore che rievoca la nascita della prima alta velocità italiana L' Associazione Apassiferrati organizza un viaggio da Cassino a Ceprano- Falvaterra (Fr), stazione di confine tra lo Stato Pontificio e il Regno Borbonico (1)
letture: 7576
12 marzo 2019 di descartes
LocandinaCassino: Cassino, Teatro Romano, la satira politica è di scena con gli attori del Cut La commedia "Per tutti gli dei" in programma a CassinoArte il 18 luglio
letture: 1421
17 luglio 2017 di simonilla
Cassino: Fusti di botulino, medicinali scaduti, scarti umani: c'è di tutto sotto le campagne di Cassino . Una vera e propria bomba ambientale che ha provocato tumori e inquinamento nella zona di Nocione. L'indagine coordinata dalla Procura di Cassino con la Guardia di Finanza
letture: 2300
14 maggio 2017 di zen
Particolare di CassinoCassino: PETRARCONE: "La villa comunale sarà la cornice del Festival Condivisioni"
letture: 2031
19 maggio 2016 di descartes
La copertina di Lazio Sud n. 8Cassino: Vita spericolata di Pietro Vittorelli, l'Abate dissipatore dell'8 per mille Così s'intitola un articolo di Anna Irene Cesarano nel fascicolo di Lazio Sud in edicola
letture: 2522
06 maggio 2016 di LGC
d'onorio e vittorelliCassino: Rubava i soldi della carità, sequestrati 500mila euro all'ex abate di Montecassino Pietro Vittorelli, il successore dell'arcivescovo D'Onorio in abbazia, accusato insieme al fratello. il mistero delle dimissioni e il ritorno in abiti civili. (7)
letture: 3452
11 novembre 2015 di mn
Fiat Cassino. 4000 in cassa integrazioneCassino: Fiat Cassino. 4000 in cassa integrazione
letture: 2447
12 maggio 2015 di TF Press
d'onorio e papa francescoCassino: Papa Francesco declassa Montecassino. Una storia terminata con D'Onorio La diocesi di Cassino non esiste più dopo quindici secoli di storia. Il commento di Marcello Caliman, ufficio stampa dell'arcidiocesi di Gaeta. (1)
letture: 5927
29 ottobre 2014 di mn








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News correlate:
d'onorio e vittorelli
Rubava i soldi della carità, sequestrati 500mila euro all'ex abate di Montecassino (7)
letture: 3452
11 novembre 2015
d'onorio e papa francesco
Papa Francesco declassa Montecassino. Una storia terminata con D'Onorio (1)
letture: 5927
29 ottobre 2014
piero marrazzo e bernardo d'onorio
Marrazzo, il giallo del ritiro spirituale. E l'amico abate di Cassino (5)
letture: 4939
27 ottobre 2009
dom pietro vittorelli
Bye bye D'Onorio. Così il nuovo abate rilancia Montecassino (1)
letture: 3789
16 agosto 2008
bernardo d\'onorio
D'Onorio, l'abate di ferro: "Sarò un arcivescovo con grinta" (17)
letture: 3650
23 settembre 2007

News dello stesso autore:
don antonio cairo
Don Antonio Cairo e Gaeta, dieci anni indimenticabili
letture: 3786
28 marzo 2019
don cairo e don di mario
Nomine in diocesi. Don Antonio Cairo lascia San Nilo e va a Scauri (3)
letture: 2998
28 marzo 2019
Perché la tiella è solo gaetana
letture: 2496
29 settembre 2018
Il presidente Ciampi in visita a Latina: "Seguo con apprensione i disagi di Formia". Monito agli amministratori locali: "Non solo turismo, servono infrastrutture e strade".
letture: 2166
21 settembre 2018
don antonio cairo
Quando a insultare era don Antonio Cairo (2)
letture: 5114
20 settembre 2018
don antonio cairo
Le minacce a don Antonio Cairo, solidarietà e qualche dubbio
letture: 3863
19 settembre 2018
Una soluzione per la crisi idrica? L'acqua riciclata dal water che diventa da bere. (1)
letture: 2068
18 settembre 2018
don cairo
Polemiche e minacce. Don Cairo divide ancora Gaeta (14)
letture: 8452
17 settembre 2018
Comunicato della Redazione sportiva di TMO: "Sospendiamo Sportissimo, ora dobbiamo salvare la nostra tv"
letture: 2642
14 settembre 2018
Sindaco Cosimino Mitrano
Policlinico del Golfo, a disposizione della Regione l'area dei Cappuccini (17)
letture: 2949
30 gennaio 2018